Galleria

L’esperienza reincarnativa degli Starseed


Paul McCarthy

Traduciamo un bello scritto di Paul McCarthy, starseed Siriano, insegnante, channeler, riconosciuto a livello internazionale come grande esperto di Starseed. Nel testo, riportato anche nel suo libro “Star Seeds & Star Masters” (ed. Sirius Ascension), i Semi Stellari sono suddivisi in tre diverse categorie sulla base della differente lunghezza della loro esperienza reincarnativa sulla Terra. Lòthlaurin

Gli Starseed (o ‘Semi Stellari’) sono esseri che hanno precedentemente sperimentato la vita in altre parti dell’Universo, tipicamente su altri pianeti e a volte in una dimensione non fisica. Gli star seed possono anche aver vissuto già diverse vite sulla Terra. In base a questo, si possono classificare in tre categorie, come segue:

Un New Age Starseed (o Starseed ‘Tipico’) può aver già vissuto da 5 a 50 vite sulla Terra. Alcune di queste sono state vite di preparazione per rivestire al meglio i panni di essere umano, basate su lunghi periodi di ambientamento e di graduale sviluppo delle abilità che, in questa vita e nel periodo attuale, condurranno al completamento della propria Life Mission. Per loro la Terra rappresenta un luogo di servizio più che un luogo di apprendimento, perchè hanno già raggiunto un alto grado di evoluzione di coscienza su altri pianeti. Poiché hanno vissuto da terrestri meno incarnazioni di un essere umano medio, potrebbero aver mantenuto alcune delle loro abilità extraterrestri come guarigione, telepatia e canalizzazione, che esercitano generalmente mostrando elevate qualità di coscienza. Ho denominato questo gruppo di Starseed con il termine ‘New Age’ poiché spesso si incarnano sulla Terra in tempi critici di cambiamento e di consapevolezza spirituale crescente: questa è infatti l’epoca nella quale i loro doni possono essere riconosciuti e possono essere davvero di aiuto e sostegno gli altri.

Un Old Soul Starseed (o Starseed ‘Anima Antica’) ha già sperimentato di solito centinaia di vite sulla Terra, cominciate ai tempi dell’origine dell’umanità e a volte addirittura fin dalle origini del pianeta. Sono i Guardiani della Terra ed hanno un contatto diretto con Sirio, che è il guardiano spirituale del pianeta e dell’umanità. La loro Life Mission è legata all’evoluzione a lungo termine di tutti gli esseri ed è per il completamento di questo lungimirante e grande progetto che si sono incarnati volontariamente così tante volte. La storia li ha conosciuti nei ruoli di maestri spirituali, insegnanti, sciamani, profeti, operatori di luce (specialmente nei luoghi sacri), guardiani del Tempio, guaritori, re e regine, e alti ministri del culto. Detengono la saggezza e l’antica conoscenza spirituale così come è stata utilizzata sulla Terra per millenni: ciò include astronomia, astrologia, rune, numerologia, alcune modalità di guarigione, lightwork e cerimonie spirituali. Per molti di essi, cioè per coloro che sono riusciti a completare il loro ciclo di vite terrestri e tutti i progetti annessi e previsti per questo ciclo planetario di evoluzione, questa sarà l’ultima vita come essere umano. Questi Starseed sono molto abili nel padroneggiare l’equilibrio fra il radicamento alla materia e lo slancio spirituale. Ciò è dovuto all’allineamento con le loro origini extraterrestri che non si è mai attenuato nonostante le moltissime incarnazioni.

Un New Starseed (o Starseed ‘Neonato’) ha spesso vissuto poche vite o addirittura nessuna precedente incarnazione sulla Terra. Questi semi stellari sono attratti dal pianeta e dall’umanità in questo tempo di preparazione all’Ascensione, perché per loro risulta più facile integrarsi con gli uomini ora piuttosto che in epoche precedenti. Anche loro sono portatori di grandi talenti da mettere al servizio dell’umanità e hanno un proprio incarico da svolgere in questo tempo di grandi cambiamenti planetari. Il loro campo energetico vibrazionale è molto puro ed espanso perché non hanno mai sperimentato in fondo l’esperienza delle basse densità tipiche dei precedenti stadi di vita umana sulla Terra. Anche se hanno dei doni straordinari, potrebbero incontrare delle difficoltà nell’integrarsi con l’umanità che è così differente dai semi stellari e dai mondi che loro rappresentano. Essi semplicemente non hanno esperienza del basso livello di consapevolezza umana. Sono spesso di giovane età e durante l’infanzia potrebbero aver manifestato i sintomi tipici dei bambini Cristallo o dei bambini Indaco. Qualcuno di essi proviene direttamente da Ashtar. Questa vita spesso rappresenta per loro l’inizio di un ciclo di incarnazioni sulla Terra, per cui in questo tempo si stanno preparando per vite future e future missioni di servizio.

 Paul McCarthy

Fonte originale: www.siriusascension.com
Traduzione italiana: Lòthlaurin

Hearthaware blog
Progetto Starseed

direct link → hearthaware | P-Starseed | L’esperienza reincarnativa degli Starseed

8

15 commenti su “L’esperienza reincarnativa degli Starseed

  1. Pingback: Disclosure: quanto dovremo aspettare ancora? | Hearthaware

  2. Tratto da ” Starseed ► 2. La storia ” by Dolores Cannon

    – “Quando la nostra forma di vita intelligente fu creata sulla Terra, il Consiglio[1] decise di darci il libero arbitrio e rimase ad osservare in che modo ne faccessimo uso. ”

    – ” Questi esseri superiori hanno continuato ad osservare la nostra evoluzione da lontano, ma nel 1945 è successo qualcosa che ha davvero catturato la loro attenzione: l’esplosione della bomba atomica alla fine della seconda guerra mondiale. ”

    – ” Fu durante questo periodo, tra la fine degli anni ‘40 e l’inizio degli anni ‘50, che i primi avvistamenti UFO diventarono un fenomeno rilevante. Gli esseri superiori tornarono al Consiglio e chiesero il da farsi dal momento che non gli era permesso interferire con il libero arbitrio del genere umano. In quel momento il Consiglio concepì quello che penso sia un piano brillante. Dissero: “Noi non possiamo interferire dall’esterno, ma che ne dite se forniamo aiuto dall’interno?” Non è interferire quando si chiede a dei volontari di entrare nel sistema ed aiutare. Questa è la storia di come “la chiamata” venne data a tutte le anime in tutto l’Universo per venire in aiuto della Terra. ”

    – ” Le anime della prima ondata, che ora hanno tra i 45 ed i 65 anni (sono venute dopo il lancio della bomba atomica alla fine degli anni ‘40), hanno avuto il periodo di adattamento più difficile. ”

    Perdonatemi il grande discernimento che opero su tutto il materiale che tratta questioni ” Spirituali ” ( potrebbe essere confuso con diffidenza ! ), ma, qualcuno potrebbere spiegare come mai la Dolores Cannon fa comprendere che gli Starseeds stanno intervenendo solo dagli anni 50-60, mentre Paul McCarthy scrive che gli stessi hanno esperienze rincarnative anche di decine di volte ?

    Parliamo degli stessi Starseeds, oppure sono altre entità ” ET ” ?
    Ho compreso male io gli articoli ?

    Grazie per le eventuali precisazioni che qualcuno vorrebbe fornirmi ?

    • Assolutamente legittima e puntuale la tua domanda, caro Michele. Anzi hai sollevato una questione che avremmo risolto in una delle ultime pagine pubblicate sugli starseed. Comunque anticipiamo la “soluzione”: pensa a come Dolores Cannon ha avuto accesso alle info, ovvero tramite sedute terapeutiche di ipnosi regressiva su pazienti vivi in carne ed ossa, quindi su potenziali starseed “recenti” diciamo così. Tutto ciò che lei scrive e le categorie (le tre ondate…) che ne trae derivano da testimonianze dei diretti protagonisti delle tre ondate. Se per assurdo avesse sottoposto ad ipnosi regressiva Wolfgang Amadeus Mozart (tanto per dirne uno…), avremmo avuto testimonianze anche degli starseed delle precedenti incarnazioni. La partecipazione degli starseed al piano evolutivo terrestre è antica tanto quanto il genere umano, poichè esso stesso è di origine extraterrestre. Per esempio la partecipazione in massa dei Siriani durante l’antico Egitto, i teschi allungati all’indietro (ibridi umani/ET) ritrovati negli scavi archeologici in Perù, ecc. Gli ET positivi ci seguono da tempo immemore in rispetto del principio di non interferenza. La questione rilevante è che un’ondata di incarnazioni così massiccia come quella odierna non si è mai avuta prima sulla Terra, e il motivo di questo intervento di urgenza (quello delle più recenti tre ondate di cui parla Cannon) è dovuto proprio ai motivi di potenziale conflitto nucleare. Conosco personalmente starseed della prima ondata che hanno avuto esperienze sulla Terra già dai tempi dei sumeri, e qualcun altro della seconda ondata che era qui sulla Terra già dal Medioevo. Fra quelli incarnati oggi ci sono poi i “novizi” chiamiamoli così, così come non possiamo escludere che anime incarnatesi in passato abbiamo lasciato definitivamente la Terra. Ti ricordo anche che ci sono anche starseed rettiliani (ho il forte sospetto che wolves syster sia una di questi) e che essere starseed non significa essere necessariamente un servitore del piano della Luce (vedrai le prossime pagine…) Quindi fai bene a cercare sempre il discernimento. L’importante è che ti monitori autonomamente in modo da non cadere nel sospetto sistematico e nella diffidenza (solo tu lo puoi farlo e saperlo) perchè questo distorcerebbe le tue ricerche. Con stima, Lòthlaurin

    • Le due cose non sono in contraddizione, si tratta semplicemente di programmi (mission) diversi! Insomma si guarda la stessa cosa sotto due punti di vista un po’ differenti, uno riguarda il “cosa ci fanno qui ora”, l’altro il fatto che “sono stati qui anche in passato” ma non è che una cosa escluda l’altra.
      Se vogliamo andare indietro nel tempo, so che ce n’erano anche a Lemuria ed adesso sono di nuovo qui.
      @Lothlaurin: “essere starseed non significa essere necessariamente un servitore del piano della Luce” sono tantissimo d’accordo su questo!!! (E credo valga anche per i walk-in.)

      • D’accordo anch’io sui walk-in. L’obiezione che facevi commentando la Cannon (il fatto che alcuni starseed sembrano non essere immuni dall’accumulare karma) è dovuta al fatto che alcuni degli starseed che non sono qui per servire, sono qui per questioni karmiche. Sono eccezioni alla regola che la Cannon ha considerato in un punto del libro che non abbiamo estratto e riportato nell’articolo.

  3. Grazie di vero cuore Lòthlaurin, sempre preciso e puntale nel fornire spiegazione delucidative !

    Posso asserire che il monitoraggio e il discernimento che effettuo su tutte le questioni spirituali, sono nella mia più piena autonomia, in primis analizzo il tutto con il cuore e poi, per non cadere in illusioni, purtroppo già vissute molte volte, le filtro con la mente analitica materiale per riscontrare eventuali mascheramenti.

    Nella mia vita ho sempre rispettato sia il bianco che il nero ( sia la positività che la negatività ), se siamo su questa vita-dimensionale, è perchè tutti abbiamo un ruolo-compito da portare a termine……, ma quello che ho sempre temuto è il depistaggio dalla ricerca della VERITA’, tutto ciò al fine di portare a termine il mio compito in questa dimensione !

    Resto comunque in grande attesa degli altri materiali su gli Starseeds che vorrai postare a breve, in verità potrebbero servirmi per meglio identificarmi in quale ruolo mi trovi esattamente e sopratutto a quali altri compiti debba ottemperare al fine del mio ritorno a casa !

    Grazie ancora a te, Lòthlaurin, per il grande ed immenso lavoro che stai effettuando !

    Buona serata !

    • Caro Loth, l’esempio di Wolfango mi scompiscia… ma non credo sia uno starseed, ma molto di più… Gesù è un errante/starseed? Non credo… molto di piu…

  4. Sai, la verità su Mozart non la sapremo mai. Ciò che affermo è basato su degli studi approfonditi che ho fatto sulla biografia di Mozart, nella quale ho rintracciato una serie di “sintomi” incredibili tutti riconducibili alla natura di starseed, compresi molti che non sono ancora stati pubblicati sul blog, tipo una minaccia arcontica. Quindi per quanto riguarda me personalmente, ho la sicurezza di ciò che affermo, così come sono sicuro che non posso dimostrarlo a nessuno, così come sono sicuro che la verità la sapeva solo Mozart! P.s. se fosse come dici tu, buon per Mozart! Per Gesù, il caso è mooooolto più complesso, c’erano in ballo forze cosmiche enormi così come mai sono arrivate prima (nè dopo…) sul pianeta. Cari saluti Giova😀

  5. Mi piacerebbe molto avere qualche link sugli studi di Mozart… è davvero interessante quanto dici. Comunque, come vedi, c’è sempre più materiale per gli Architetti. A proposito, a quando il nuovo materiale?
    Ciao e grazie

    • Per Mozart, sono studi che ho fatto io ma che non ho mai trascritto in maniera sistematica ed ordinata. Quindi è veramente difficile linkarti. Al limite puoi vedere una biografia ufficiale per esempio su wikipedia. Gli Architetti non sono in ritardo, è che siamo finalmente arrivati in pari con gli arretrati e quindi da settembre si va avanti a cadenza mensile. La canalizzazione di Agosto è del 17, penso che per quella di settembre ormai ci siamo. Appena mi fanno sapere qualcosa, pubblichiamo.

  6. Pingback: Progetto Starseed ► New Pages | Hearthaware

  7. Mi sono riconosciuta in quasi tutte le dieci descrizioni sugli starseed, vorrei sappere qualcosa in più, molto di più, VI AUGURO un gran bene di cuore con amore. Sono nata nel 1965 e ho sempre sofferto del fatto di non essere capita riguardo certi temi. Se non fosse per i miei figli e per un gruppo di altre persone a cui voglio molto bene e li amo avrei già voluto tornare subito a CASA; però sento che devo e anche voglio star loro vicino.
    Un abbraccio da parte mia a tutti e buon vivere a tutti,
    esiste un libro oppure qualcos’altro dove posso imparare di più?
    Grazie a tutti (scusate il mio italiano).

    • Ciao Vesna,
      su questo blog, nel menù in alto a forma di barra grigia orizzontale,
      c’è una voce intitolata “starseed”, che raccoglie una serie di 13 pagine da leggere, così composte:
      12 pagine + 10 sottopagine + un libro .pdf da scaricare e leggere,
      compresi una serie di link esterni in lingua inglese da approfondire.
      Buona lettura!

  8. Allora io sono un old soul starseed perchè ricordo le prime vite agli albori di tutto, finalmente si spiegano molte cose.

I commenti sono chiusi.