Galleria

Disclosure: quanto dovremo aspettare ancora?


Sono orgoglioso di presentarvi questo magnifico articolo di Cameron Day dal titolo originale “First contact is not happening soon, and that’s a good thing” di cui ho curato personalmente la traduzione dall’inglese. Cameron si esprime in maniera illuminante sulla mancata disclosure dello scorso 4 agosto e ne analizza in profondità le cause, focalizzandosi su ciò che è accaduto a livello energetico-vibrazionale sui piani elevati di coscienza in relazione al mondo degli arconti, i nostri parassiti dimensionali.

Mentre noi ci siamo arrovellati per capire se, dopo il procurato allarme, sarebbe o no seguìto un evento reale, l’ennesima alternanza ciclica delle energie psichiche collettive di speranza→attesa→disillusione è servita solo per nutrire energeticamente gli arconti, e non era pensata per avere legami con il manifestarsi concreto dell’evento. L’autore qualifica inoltre gli ET positivi e negativi come orientati rispettivamente al Servizio agli Altri e al Servizio al Sè riprendendo i concetti e la terminologia già espressi da Hidden Hand e prima ancora da Ra nel libro “La Scienza dell’Uno”.

Fornisce in conclusione un principio semplice e chiaro che può essere la chiave di svolta per le nostre coscienze avide di risposte, un semplicissimo tassello in un mosaico che comincia ora ad apparire quantomai chiaro. In fondo all’articolo abbiamo anche allegato un bellissimo video che segue la medesima linea informativa e che vi raccomandiamo di non perdere.

Lòthlaurin


Nelle ultime due settimane sono circolate su internet un sacco di storie new-age circa l’imminente “primo contatto” alieno previsto a Londra per il giorno 4 agosto. Com’era prevedibile, una volta impiantato on-line il seme originario della storia, a confermarla sono velocemente spuntate  fronde di messaggi sedicenti canalizzati. Sono cresciuti anche timori per un attentato false-flag (un finto attentato simulato, n.d.t.) e addirittura per un’invasione aliena, entrambi supposti accadere durante le Olimpiadi.

Una delle storie più diffuse sul web è stata quella in cui la Regina d’Inghilterra starebbe negoziando il perdono dei suoi crimini contro l’umanità; una volta scaduto il termine improrogabile del 4 agosto, i galattici avrebbero preso la situazione nelle proprie mani con fermezza. Invece, nessun riferimento è stato fatto (ovviamente…) alle numerose scadenze dichiarate in passato e puntualmente disattese.

Questo teatrino mi avrebbe fatto anche divertire se solo non fosse stato così dannoso per la psiche di tante persone. Ho una domanda per i lettori affezionati di questo blog: cosa succede quando un nutrito gruppo di persone dà linfa e vigore alle proprie speranze, per poi rimanere deluso in seguito al non verificarsi dell’evento promesso? Risposta: c’è un enorme rilascio collettivo di energia psichica di basso livello vibrazionale! Se si investe la propria energia per nutrire l’attesa e la speranza legate ad evento esterno, quando questo è disatteso ci si sente subito delusi, ingannati e traditi, e spesso l’amarezza permane a lungo. Tutte queste emozioni negative sono il cibo ideale per gli arconti.

Naturalmente, anche l’energia psichica della paura collettiva per un attacco false-flag rappresenta per gli arconti un succulento primo piatto di portata, specialmente se guarnito da un contorno di odio verso l’élite criminale che pianifica tali cose seguendo sempre la stessa ricetta. Sarebbe molto meglio stare a cuor leggero nella consapevolezza che questi governanti meschini e psicopatici faranno comunque di tutto per trattenere il loro potere terreno; sarebbe molto più furbo e saggio da parte nostra costringerli al digiuno, avendo pietà di loro, perdonandoli ed impegnandoci per co-creare qualcosa di positivo assieme agli altri.

Tu mi fai girar, tu mi fai girar…

Ci sono così tante distorsioni e disinformazioni attorno all’idea del “contatto extraterrestre” che potremmo impiegare una vita intera per sbrogliare la matassa. Così, anziché tentare di sciogliere il nodo gordiano della disinformazione, passerò ora in rassegna i soli aspetti principali del condizionamento subconscio che circonda la disclosure ET .

Cominciamo con gli scenari che dipingono a tinte fosche l’invasione di ET ostili all’umanità. La prima ragion d’essere per questi scenari è quella di spaventare le persone in modo da spingerle all’isolamento ed evitare così di cadere vittime della crudeltà e della violenza aliena. Si pensa che questi scenari siano progettati anche per convincere le persone che tutti gli ET siano ostili. Se però guardiamo ancora più in profondità, noteremo un particolare nascosto che solitamente sfugge: ovvero, il senso di enorme sollievo che miliardi di persone proveranno quando una razza extraterestre apparentemente amichevole si mostrerà agli uomini.

Immaginate solo per un momento: gli ET appaiono, assomigliano del tutto a noi, sono fisicamente belli ed armoniosi, parlano in toni amichevoli, ci offrono le loro tecnologie energetiche e la loro assistenza per risolvere i problemi ambientali. La maggior parte di quelli che sono stati condizionati con la paura ora proveranno sollievo e profonda accettazione verso i nuovi arrivati​​. Per dirla in un altro modo, i film e le serie TV che hanno dipinto gli ET come spaventosi ed ostili saranno serviti a rendere apparentemente benevoli quelli che faranno la prossima comparsa. A seguito della stilizzata rappresentazione ostile seminata nella mente collettiva, essi verranno facilmente accolti come un dono di Dio.

Tuttavia, ciò che non è ufficialmente menzionato in nessuno scenario di disclosure è che il Governo Ombra farà fare la prima comparsa ai suoi alleati ET, gli stessi esseri che per decenni li hanno comandati e che hanno svelato loro i segreti della tecnologia aliena. Questi ET sono fortemente orientati al Servizio al Sé e non sono assolutamente il tipo di ET positivi che l’umanità vorrebbe mai incontrare. Al fine di pacificare le coscienze senza dare adito a sospetti, appariranno con sembianze umanoidi nordiche (le stesse dei più miti Plejaren o Pleiadiani, n.d.t.) che sono fisicamente molto attraenti. Una volta sedotta la precondizionata affinità umana alla bellezza, diranno cose belle e giuste per accattivarsene anche la fiducia. La disclosure da parte del Governo Ombra porterà probabilmente in apparizione ET attraenti ma fortemente manipolativi, che avranno il ruolo chiave di mantenere a tutti i costi il controllo della razza umana immunizzandosi persino dal forte impatto che ha ed avrà il risveglio collettivo delle coscienze.

Quei messaggi canalizzati in cui si sostene che i nostri fratelli spaziali atterrerebbero anche domani se i nostri governanti guerrafondai venissero rimossi dai loro incarichi, vengono riproposti sul web ogni anno in forme lievemente alterate, da almeno 15 anni. Spesso contengono al loro interno, in forma più o meno esplicita ed indirizzata alle persone, una richiesta di manifestare in coscienza il proprio consenso ad un contatto ET. Una delle leve manipolative di questi messaggi è la tecnologia avanzata tramite cui gli extraterrestri vorrebbero aiutarci a porre fine all’inquinamento e ai problemi energetici sul nostro pianeta (vedi come mirabile esempio il recente sondaggio Free Energy Zones, proposto dalla “FGL” tramite Greg Giles il 27/05/2012, n.d.t.). Questa strategia induce nelle persone ingenue e compassionevoli il desiderio incredibilmente forte che gli extraterrestri si manifestino il prima possibile! Questa è una delle ragioni (insieme ovviamente a quelle economiche) per cui la tecnologia avanzata progettata dagli umani è stata così fortemente repressa. Se effettivamente avessimo basato la nostra brillante ingegneria umana sulle tecnologie emerse nel corso degli ultimi 100 anni, ora non avremmo bisogno degli ET salvatori per tirarci fuori dai pasticci.

C’è anche la diffusa e distorta convinzione che dipinge gli ET canalizzati come aiutanti fraterni nelle operazioni di sovversione della nostra leadership mondiale corrotta, preludio per il successivo contatto pacifico. Questo tema è stato ormai accettato nel circuito delle canalizzazioni new-age e chiunque lo metta in discussione è guardato con disprezzo e additato di avere una “mente chiusa” o di aver scelto di “vivere nella paura”. Io preferisco guardare questa diatriba dalla prospettiva più ampia possibile, il che include l’essere consapevoli del fatto che gli alieni parassiti hanno già un elevato livello di controllo sul pianeta e lo hanno da eoni di tempo.

La maggior parte delle persone non può o non vuole riconoscere che le invasioni extraterrestri sono già avvenute  tanto tempo fa e sono state dimenticate quasi del tutto: l’invasore ora risiede nelle nostre menti, strettamente avvolto intorno all’ego umano, e da questa posizione privilegiata è capace di suscitare a volontà il rilascio della nostra energia psichica a bassa frequenza vibrazionale.

Perché questi esseri parassiti, che si sono mantenuti nascosti da noi così a lungo nelle ere, dovrebbero esporsi a proprio rischio proprio ora? Semplicemente perché è in corso un grande cambiamento nella consapevolezza collettiva e, al fine di continuare a mantenere il controllo globale, avranno bisogno che l’umanità ceda il suo libero arbitrio ad una classe superiore di ET sovrani.

Nello scenario globale predisposto dall’elite corrotta, gli extraterrestri non saranno visti come alleati degli invasori occulti che traggono vantaggio dalla manipolazione della coscienza umana (gli Arconti, n.d.t.), ma piuttosto come fratelli perduti da tempo, come nostri amichevoli salvatori che spodesteranno la Cabala e libereranno l’umanità dalla dittatura globale. Vi consiglio di essere molto cauti nei confronti degli esseri spaziali che affermano di stare negoziando con l’attuale classe dirigente di questo pianeta. È probabile che siano a stretto contatto con queste supposte elite già da lungo tempo.

Dove sono i nostri fratelli spaziali, quelli buoni?

Questa domanda ci porta a capire quale sia il ruolo dei veri e benevoli ET dediti al Servizio agli Altri. In generale, essi adottano uno stile riservato e preferiscono rimanere in ombra ad osservare discostamente la nostra situazione attuale. Questo non significa che non ci stiano aiutando: significa che devono stare molto attenti a non fare il gioco degli ET negativi dediti al Servizio al Sé; devono vigilare di non essere coinvolti indirettamente nei piani degli Oscuri (che ne hanno già usurpato l’identità) ma anzi contrastarli sottilmente. Il libero arbitrio è estremamente importante per gli esseri altamente evoluti. Gli ET positivi sono molto consapevoli del fatto che il libero arbitrio degli uomini è stato per secoli e viene tuttora costantemente manipolato in modo da indurre il consenso inconscio collettivo alla servile schiavitù, e non sono disposti a giocare il ruolo di quelli che beneficeranno del potere mondiale quando gli esseri umani abdicheranno ancora una volta dalla propria divina sovranità in loro favore. In altre parole, tarderanno a comparire finchè noteranno che siamo collettivamente ancora disposti a cedere il nostro potere, persino se fossero loro stessi a trarne vantaggio.

A causa di questa pre-programmata tendenza umana a cedere il potere individuale e collettivo a leader carismatici, gli ET positivi sono molto riluttanti ad intromettersi nel salvataggio della nostra situazione attuale. Questo servirebbe solo ad indebolire ulteriormente l’umanità, perché sarebbe ben difficile convincere qualcuno che è già pronto all’adorazione e alla cessione del proprio potere, del fatto che avrebbe invece molto bisogno di trattenerlo per sè. L’ultima cosa che gli esseri altamente evoluti e positivi vogliono è di essere adorati. Amerebbero invece essere dei benevoli mentori che ci aiutano a responsabilizzare noi stessi, come individui e come razza, sempre nel rispetto del nostro libero arbitrio.

In questa ottica gli ET positivi hanno elaborato alcuni piani d’azione molto intelligenti ed abbastanza complessi. Un piano era quello di inviare esseri coraggiosi (o folli…) ad incarnarsi come esseri umani (i semi stellari o starseeds, n.d.t.), al fine di influenzare dall’interno il cambiamento nella coscienza di gruppo umana. Questa parte del piano ha avuto un discreto successo, nonostante gli attacchi pressoché costanti delle forze oscure contro tali esseri. Un altro piano è costituito dalla presenza di agenti/ insider/ hackers di supporto nel mettere a nudo agli occhi del mondo le segrete trame e macchinazioni degli ET/ED negativi (ExtraTerrestrials/ ExtraDimensionals, n.d.t.) e del Governo Ombra. Anche questo piano sta procedendo bene, anche se certamente potremmo essere meglio informati sui parassiti extra-dimensionali arcontici.

Uno dei capisaldi del piano degli ET/ED positivi è il principio secondo cui gli esseri umani devono imparare ad abbracciare il proprio potere sovrano, e non darlo via a qualsiasi altro essere. Tuttavia, avendo ancora l’umanità una lunga strada da percorrere in questa direzione, gli ET positivi sono costretti a non rivelarsi per primi. Sarebbe più intelligente per loro attendere che siano i parassiti alieni travestiti da esseri benevoli a farsi conoscere per primi. Ciò consentirebbe all’umanità di imparare le lezioni più importanti del discernimento e del mantenimento del proprio potere e consentirebbe agli ET positivi di manifestarsi finalmente a noi in una veste più simile a quella di saggi consiglieri, che a quella di salvatori.

Che cosa accadrà alle Olimpiadi?

La mia umile previsione è che alle Olimpiadi di Londra non si avrà nessun tipo di contatto ET (l’articolo è stato pubblicato il giorno 2 agosto, con le Olimpiadi ancora in corso di svolgimento, n.d.t.). Vi dirò anzi  che l’unico attacco false-flag alle Olimpiadi si è già verificato. È stato un attacco sottile alla coscienza di coloro che erano pronti e disposti a decifrare tutti i simboli degli Illuminati, gli indizi in codice, i messaggi massonici ecc. Alcuni di questi ricercatori intrepidi sono rimasti ingannati e sono stati inconsapevolmente usati per diffondere panico di massa sui giochi olimpici. Si prega di ricordare sempre che sono i piani mentale ed emozionale ad essere il vero campo di battaglia di questa guerra, e che l’avversario vince ogni volta che ci induce nella paura, nella rabbia, nel giudizio o in qualsiasi altro stato emotivo di bassa frequenza vibrazionale.

Non è che con questo io voglia denigrare i ricercatori che hanno dedicato tempo e lavoro ad analizzare i messaggi nascosti alludenti alle Olimpiadi. Potrebbe essere stata benissimo proprio la loro ricerca e divulgazione di un potenziale pericolo ad aver fermato questa macchina infernale che puntava dritta sui Londra. Il mio istinto mi dice che c’era sicuramente in ballo un qualche grande “gioco di prestigio” occulto visto che Londra e le Olimpiadi sono state così profondamente intrise di simboli massonici e numerologici. Era così evidente la loro intenzione di distrarre e consumare energia, che certamente ci sono riusciti; però il modo esageratamente evidente in cui è trapelato sui mainstream mi fa pensare che sia stato fatto apposta per convincere gli appassionati di cospirazione che qualcosa di grosso e di cattivo stava per succedere, di modo che poi, a bocce ferme e con un pugno di mosche in mano, si trovassero a dover subire l’onta dello scherno, dell’imbarazzo e del pubblico discredito.

Cosa accadrà quando ci sarà finalmente la disclosure?

Quando arriverà il giorno in cui gli ET che controllano l’elite mondiale decideranno di fare la loro comparsa, state pur certi che si presenteranno come esseri amabili e spiritualmente evoluti. Probabilmente ci abbaglieranno con gli effetti speciali della loro tecnologia e ci suggeriranno sottilmente che dovremmo permettere loro di traghettarci verso la Golden Age. Se questa potenziale timeline dovesse verificarsi, avrà inizio un tremendo periodo di prova per tutta l’umanità, in cui le lezioni principali da apprendere saranno il discernimento e la preservazione del nostro potere personale.

Saremo in grado di vedere attraverso l’aspetto attraente, l’avanzata tecnologia e le parole suadenti degli ET negativi al fine di discernere il loro vero intento di Servizio al Sé? Quando i veri ET ED positivi orientati al Servizio agli Altri entreranno in contatto con noi, saremo davvero in grado di intuire le loro autentiche e benevoli intenzioni, e di distinguerle da quelle falsamente benevoli degli ET che ci hanno contattato per primi al fine di ottenere un vantaggio competitivo sui loro “colleghi”?

Gli esseri positivi ci stanno già aiutando dall’alto

Ora che ho enunciato gli aspetti fondamentali del mio punto di vista su questo argomento, vorrei soffermarmi su un paio di altri punti. Il primo è che lo sforzo di liberazione della Terra dalle forze oscure, che l’hanno controllata per eoni, è passato attraverso numerosi capovolgimenti. I piani sono stati rielaborati più e più volte, perché le tenebre hanno sempre dato dimostrazione di voler combattere fino all’ultimo, forti del fatto di avere la razza umana in ostaggio.

Ciò nonostante, in questi ultimi anni abbiamo ottenuto alcune vittorie decisive. Personalmente sono ancora ottimista sul fatto che gli arconti, gli ET negativi loro alleati e tutti i loro vili artifizi di soppressione della coscienza saranno completamente rimossi in modo che la vera luce dell’elevata coscienza potrà emanare da ogni anima incarnata sul pianeta. Se riusciremo a raggiungere questo obiettivo prima che gli ET negativi travestiti da positivi si rivelino, allora è possibile che lo scenario del primo contatto negativo descritto sopra non accada affatto, perché a quel punto avrebbe ben poche probabilità di successo.

Ogni volta che il “primo” contatto si verificherà, dovremmo essere in grado di discernere, grazie alla nostra capacità analitica supportata dalla fiducia nel nostro intuito, con chi avremo realmente a che fare. Quando il primo contatto si verificherà, se il mondo sarà ancora in uno stato di agitazione e di soppressione di coscienza simile a quello attuale, se gli ET si presenteranno come la scelta naturale che ci condurrà nella Golden Age, allora dovremo essere molto, ma molto cauti.

Se invece saremo capaci di rivivere e far rivivere al pianeta una versione moderna del Rinascimento, vedremo risvegliarsi sempre più anime, saranno rilasciate le tecnologie free-energy, la coscienza umana si allineerà sulla cooperazione piuttosto che sulla competizione, e riceveremo comunicazioni dirette dagli extraterrestri in termini di incoraggiamento e utili informazioni (e il tono delle comunicazioni rimarrà coerente…), allora potremo essere abbastanza certi che staremo avendo a che fare con gli autentici ET positivi. Questo è un potenziale scenario in cui gli ET positivi prenderebbero contatto con il pubblico prima dei negativi.

Purtroppo, per come stanno le cose al momento, la disclosure ET non è dunque un accadimento per il quale si debba fare il tifo. Sarebbe invece preferibile e ben più urgente attuare la pulizia dei miasmi energetici umani di bassa frequenza vibrazionale e sopprimere una volta per tutte le finte canalizzazioni, il cui sistema di web broadcasting è fortemente responsabile dell’occultamento della vera bellezza dell’anima umana e del rallentamento della sua piena espressione. Bisognerebbe realizzare questa meravigliosa consapevolezza di sé e vederla fiorire nell’umanità tutta, prima che accada qualsiasi tipo di contatto ufficiale, in modo da permettere l’interazione ai soli ET positivi orientati al Servizio agli Altri.

Gli ET/ED positivi vogliono davvero stabilire un rapporto di sostegno e cooperazione nella maniera meno invadente possibile. Essi offriranno consigli ed informazioni, ma poca tecnologia. Vorrebbero vederci sviluppare il nostro potenziale e le nostre umane capacità, e mai farci sentire dipendenti da loro. Invece di affidarci tecnologia di loro esclusiva produzione, sono molto più propensi a riesumare le nostra invenzioni brevettate, occultate per decenni dagli oscuri e mai prodotte, magari con alcune indicazioni su come migliorare i progetti già esistenti.

La differenza è sottile, ma inconfondibile. Gli schiavizzatori negativi cercheranno di rendere la nostra schiavitù ancora più profonda, favorendo la nostra dipendenza dalle loro tecnologie e dalla loro governance illuminata, mentre i liberatori positivi cercheranno di ispirarci a raggiungere il nostro pieno potenziale in autonomia e libertà.

La mia richiesta alla comunità in generale è che ci concentriamo sulle soluzioni in termini di consapevolezza, coscienza e tecnologia, in questo ordine. Livelli più elevati di consapevolezza portano all’espansione della coscienza, la quale a sua volta rende le soluzioni tecnologiche per i nostri attuali problemi facili da capire e da attuare. Noi non abbiamo bisogno di un intervento extraterrestre a livello fisico/ geopolitico; un intervento alieno del tipo “siamo qui per risolvere i vostri problemi” che molte persone ancora sperano, è probabile che non provenga da esseri orientati positivamente.

Abbiamo bisogno di riconoscere, ritenere e possedere il nostro potere divino ed esprimerlo in modi equilibrati e amorevoli per creare soluzioni, proprio qui e ora. Dobbiamo smettere di desiderare che qualcun altro risolva i nostri problemi, perché possiamo risolverli da soli.

02/08/2012
Con amore,
Cameron Day

P.S. Questo articolo sarebbe potuto essere molto più lungo (…). Tuttavia, voglio pubblicarlo ora e fare in modo che venga letto da quante più persone possibile. Vi prego di inoltrarlo ai vostri amici e a coloro che ancora credono alle canalizzazioni in cui si racconta che gli esseri dello spazio stanno solo aspettando il momento giusto per intervenire e correggere il nostro mondo in nostra vece.

Estate extraterrestre: contatto di luce, disillusione o inganno di massa?

Fonte: www.ascensionhelp.com/blog

Traduzione italiana: Lòthlaurin
reblogged by
Hearthaware blog
hearthaware.wordpress.com

credits: starseednewproject YouTube channel


Potrebbero interessarti anche…

Gli UFO arriveranno il 4 agosto?

Aggiornamento – Gli UFO arriveranno il 4 agosto?

Arresti di massa e disclosure – inquietanti anomalie

Zeitgeist – Disclosure – FGL: il gioco della Dualità smascherato!

Lady Athena sulle razze ET

In-Coscienza Aliena – videoblog con Marina Tonini

30 commenti su “Disclosure: quanto dovremo aspettare ancora?

  1. Ottimo articolo, come sempre. Grazie infinite per il lavoro che state svolgendo.

  2. Non credo basti dire ottimo articolo. Basta fare le scelte giuste. La tecnologia per vivere meglio non manca. Manca il coraggio e/o la volontà di divulgarla. Vedi Keshe.

  3. A proposito di Keshe Foundation, sarebbe interessate saperne qualcosa di più a riguardo. L’ultimo messaggio rilasciato ha toni piuttosto duri nei confronti di una eventuale aggressione contro l’Iran. Sostengono chiaramente che chiunque attaccherà l’Iran andrà incontro ad una morte immediata. Guarda caso alcuni giorni dopo questa comunicazione è apparsa la notizia che Israele ha dichiarato di voler attaccare l’Iran entro i primi di ottobre. Immediatamente un sito Israeliano ha pubblicato un appello ai piloti israeliani affinchè rifiutino di partecipare ad un ipotetico attacco contro l’Iran: ”Un attacco potrebbe rivelarsi politicamente e militarmente controproducente”, sostengono i firmatari. Mi viene da pensare che i casi sono due, o l’Iran attraverso Keshe Foundation sta bluffando per scongiurare un possibile attacco, intimidendo gli avversari, oppure sono effettivamente in possesso di quelle tecnologie. In questo caso mi sempbra strano che Stati Uniti e Israele siano rimasti così indietro a livello tecnologico da non poter fronteggiare il ”nemico” iraniano. Staremo a vedere.

    • È probabile che la Keshe Foundation sia una costola del NWO, e ne rappresenti la faccia “pulita”, assieme al Project Venus, lo Zeitgeist movement, la Federazione Galattica ed affini. Anche qui, staremo a vedere.

      • Lo scopriremo se accettano la nostra presenza in fase di divulgazione tecnologica, abbiamo chiesto un incontro, ora attendiamo risposta, certo fà pensare sia il “guarda caso” doppio terremoto successivo all’ultima dichiarazione, sia l’attacco dell’amministrazione Obama 2 giorni dopo l’annuncio di divulgazione tecnologie……..se fosse una bufala, perchè tanta preoccupazione?

  4. Si si ho pensato la stessa cosa quando il video era al suo momento di diffusione in radio e tv😦

  5. non ho mai pensato ne sperato che qualcun’altro si facesse carico dei problemi del nostro pianeta ed agisse per conto nostro, ma sono piu’ propensa alla rivoluzione interiore di ognuno di noi per cambiare il mondo in modo definitivo e certo…rendersi responsabili del proprio destino e’ il segreto della vera evoluzione fisica e spirituale. Il passaggio su altre dimensioni si otterra’ una volta che avremmo fatto questa evoluzione qui sulla terra non prima……grazie per il lavoro svolto ; )❤

  6. Non non penso che sia necessario aspettare di diventare etere magnetico (se mai succederà) per stare bene. Sarebbe sufficiente vivere bene nel presente invece di pensare al presunto e sognato futuro. Comunque qualsiasi cosa sia la Keshe ha fatto recitare agli USA un disprezzo per essa. Che lo sia veramente o meno non lo sappiamo, ma gli Stati Uniti sono famosi per voler comandare i casa degli altri e si arrabbiano se qualcuno trova il modo per toglierli dal centro dell’attenzione. Ma io credo che sarà una bufala se volessero divulgare i progetti di qualcosa che funziona basterebbe spargere i documenti sul web dappertutto. Invece non lo fanno. Secondo me invece sono alla ricerca di “menti” intelligenti capaci di dare vita a qualcosa che hanno scoperto ma non sanno farlo funzionare del tutto… ma non lo vogliono dire. Anzi ancora peggio cercano compratori.

    • Già 30 nazioni sono in possesso dei brevetti, azione fatta per la tutela di Keshe, in modo che se lo fanno fuori i brevetti non spariscono e anche in caso di sequestri come infatti è avvenuto da parte degli USA . Secondo me la strategia usata è giusta, stà facendo emergere il menefreghismo mondiale riguardo al cambiare le cose e stà facendo anche emergere il fastidio che andrebbe ad arrecare agli interessi degli attuali monopoli dell’energia, chi come noi che ha preso contatti con le ambasciate per verificare la veridicità ha notato dalle risposte il fastidio di queste alla notizia ed il menefreghismo, Italia in testa, ad andare almeno a vedere di cosa si parla, certo è meglio buttare denaro in viaggi inutili di tutti i nostri politici piuttosto che mandare uno staff a verificare la cosa……comunque manca poco…..staremo a vedere!

  7. Pingback: Gli Architetti della Nuova Era ► Messaggio #1 | Hearthaware

  8. ma se dipende dal mio libero arbitrio… allora io responsabilmente alle mie facoltà… pretendo che un entità positiva si manifesti… sono pronto ad ospitarlo in questo contenitore in cambio… solo esclusivamente di ricevere conoscenza… se non accettano vuol dire che non ci sono amici.

  9. Pingback: Straordinario videoblog con la contattista Marina Tonini | Hearthaware

  10. Pingback: Marina Tonini: In-Coscienza Aliena | ICONICON POST

  11. Pingback: Straordinario videoblog con la contattista Marina Tonini. « Raggioindaco blog.

  12. Pingback: Zeitgeist – Disclosure – FGL: il gioco della Dualità smascherato… | Hearthaware

  13. Pingback: Oltre la cima della piramide del NWO | Hearthaware

  14. Pingback: Arresti di massa e disclosure: inquietanti anomalie | Hearthaware

  15. Pingback: Gli UFO arriveranno il 4 agosto? | Hearthaware

  16. Pingback: Monito di Monique Mathieu | Hearthaware

  17. Salve e bentrovati; il materiale che proponete è di elevata qualità.
    Perciò vorrei sottoporvi un’analisi che anch’io ho svolto riguardo agli Olimpici 2012; http://bit.ly/Oli12
    perché per quanto ne ho potuto dedurre ed ho ipotizzato a fine articolo, non è affatto detto che sia finita. La mia linea collima con ciò che leggo qua, ma c’è ancora un ingrediente speciale, tutt’ora non risolto.

    Quanto a Keshe, non credo si tratti di NWO. Non metterebbero il potere in mani di altri poiché, quando si tratta di tecnologie, non possono essere tenute sotto controllo come fanno con la finanza. Temo però che abbiano scelto una data controindicata: il 20-21 Sett. li ho già twittati come giorni di pericolo.

    A proposito dei “malati”, anche questa è una sorta di primizia, per completezza di contenuti documentali: http://bit.ly/swfqw
    Poiché non ci conosciamo, vi prego di notare che lavoro no-profit e con impegno evidente; spero che sia utile. Complimenti a Cameron Day ed a Lòthlaurin.

  18. Pingback: Un finto black-out per instaurare il NWO | Hearthaware

  19. Pingback: Cobra Dossier | Hearthaware

  20. Pingback: Reportage sulla Federazione Galattica di Luce | Hearthaware

  21. Ho appena scoperto questo sito e ne sono molto contenta. Grazie, per il lavoro che state svolgendo. Finalmente una voce aperta ma raginevole, ispirata alla difficile ricerca della verità e , cosa più importante di tutte, senza secondi fini. Grazie veramente.

  22. Pingback: L’atto finale del dramma degli Arconti sulla Terra | Hearthaware

  23. Pingback: Pleiadian Alaje: i potenziali pericoli della disclosure extraterrestre | Hearthaware

I commenti sono chiusi.