Galleria

Il caso Lacerta: rivelazioni di una rettiliana – 1° parte


Il caso Lacerta è una delle questioni extraterrestri ancora aperte e degne di considerazione. Balzato agli onori del web fra il 1999 e il 2000 con il nome inglese di “The Lacerta Files”, si tratta di una serie di rivelazioni fatte da un essere rettiliano di sesso femminile soprannominato Lacerta. Le informazioni sono state rilasciate nel corso di un’intervista in due sessioni concessa ad un cronista parzialmente anonimo firmatosi Ole K. Le sessioni si sono svolte il 16 dicembre 1999 e il 27 aprile 2000 in una località non meglio precisata nel sud della Svezia.

I Lacerta files contengono informazioni uniche e non ripetute nel loro genere, per certi versi simili alle rivelazioni dell’insider Hidden Hand, già pubblicate qualche tempo fa sul nostro blog. Mentre Hidden Hand usa una terminologia e un sistema concettuale trascendente mutuato dal libro di Ra – La Legge dell’Uno, lo stile adottato da Lacerta è più discorsivo e scorrevole. Ella non insiste in questioni spirituali (cosa ovvia se si pensa che i rettiliani mancano della parte costitutiva animica) ma traccia un quadro storico, scientifico, biologico e tecnologico ampio e sfaccettato sulla storia dell’umanità e sul ruolo che i rettiliani e le altre razze aliene hanno avuto nel nostro sviluppo.

Da quando il caso Lacerta si è diffuso in rete, molto variegate sono state le opinioni suscitate. È stato ovviamente additato di essere un fake (se così fosse, il talentuoso autore andrebbe subito scritturato per sceneggiare un film di fantascienza…); è stato accusato di essere uno strumento di manipolazione rettiliana nei confronti degli umani, anche se sua limitata eco mediatica e la singolarità irripetuta dell’episodio non avvalorano quest’ipotesi; è stato infine considerato un crogiuolo di informazioni autentiche di cruciale importanza. Di certo all’epoca le rivelazioni fatte da Lacerta sono parse così incredibili da indurre l’intervistatore ad aggiungere due introduzioni in cui, con la mano sul cuore, giurava sulla veridicità della trascrizione.


NOTA. Abbiamo reso disponibile il testo sia nel corpo del post, sia in formato download per gli amanti del cartaceo (il file .pdf è linkato in fondo al post). Il testo è stato tradotto in italiano da Ori1 per il sito www.menphis75.com che ringraziamo per aver mantenuto on-line i Lacerta files in lingua italiana. La suddivisione in paragrafi intitolati non è originale: l’abbiamo introdotta per semplificare la lettura e la memorizzazione. Nel testo il termine originale in lingua svedese “Illojim” è stato convertito con quello di uso più corrente “Elohim”.

Contenuto della prima intervista

  • Lacerta appartiene ad una razza rettiliana terrestre autoctona, non proviente dallo spazio ma evolutasi a partire da un parente del dinosauro iguanodonte;
  • esistono altre razze rettiliane (diverse da quella di Lacerta), originarie dallo spazio che sono venute sulla Terra in epoche passate e recenti (ad esempio i rettiliani di Orione, n.d.H.);
  • il decorso evolutivo umano è stato accelerato da manipolazioni genetiche da parte di alieni umanoidi, noti nella Bibbia come Elohim, con lo scopo di asservire la razza umana;
  • l’atavica inimicizia fra gli uomini i rettiliani terrestri (citata nella Bibbia, nel passo di Eva e il serpente) è stata indotta deliberatamente dai creatori Elohim perchè ritennero i rettiliani un fattore di disturbo;
  • i rettiliani terrestri testimoniarono una battaglia fra diverse fazioni di Elohim, probabilmente quella che portò alla biblica caduta degli “angeli”;
  • gli UFO che oggi vediamo volare nei cieli appartengono in parte ai governi (che li hanno costruiti attraverso la retroingegneria aliena), in parte ai rettiliani terrestri, in parte ad altre razze aliene, rettiliane e non;
  • i rettiliani terrestri vivono in un fitto sistema di cunicoli e stanze sotterranee e sono capaci di mimetismo psichico;
  • … e molto altro.

Introduzione alla prima intervista

Certifico che il testo seguente è assolutamente veritiero e non un lavoro di finzione. Queste sono parti di una trascrizione di una intervista che ho fatto ad un essere rettiliano non-umano nel Dicembre 1999. Questo essere femmina era già in contatto con un mio amico (Il cui nome sarà menzionato solo con le iniziali E.F.) da qualche mese. Lasciate che vi dica che in tutta la mia vita sono sempre stato uno scettico su UFO, alieni ed alte stranezze e pensavo che E.F. mi stesse raccontando solo dei sogni o storie inventate quando mi parlò dei suoi primi contatti con l’essere non-umano “Lacerta”. Ero ancora scettico quando incontrai questo essere il 16 Dicembre l’anno scorso (1999) in quella piccola stanza riscaldata nella lontana casa del mio amico nelle vicinanze di una città al sud della Svezia, nonostante il fatto che io vidi con i miei stessi occhi che non era umana. Mi disse e mi mostrò talmente tante cose incredibili durante quell’incontro che non potei continuare a negare la realtà e la veridicità delle sue parole. Questo non è il solito falso documento sugli UFO che sostiene di dire la verità quanto in realtà dice solo falsità, sono convinto che questo documento contenga solo la verità e quindi che sarebbe il caso che voi lo leggiate.

Ho parlato con lei per oltre 3 ore, quindi la seguente trascrizione mostra soltanto della parti accorciate dell’intervista, perchè lei mi chiese di non rendere pubblico proprio tutto ciò che disse. L’ordine delle domande in questa trascrizione non è sempre il medesimo ordine in cui le chiesi, quindi a volte potrebbe sembrare un pò confusionario. Non è stato semplice eliminare tutte le parti importanti che mi chiese di cancellare dalla trascrizione, quindi mi scuso per l’ordine forse inusuale. Sono in possesso dell’intera trascrizione dell’intervista (49 pagine con alcuni miei disegni del suo corpo e del suo equipaggiamento) e anche alcuni nastri nei quali ho registrato l’intera intervista, ma non rivelerò tutto ciò fin quando non otterrò il suo permesso. Manderò questa trascrizione accorciata ma sempre estremamente affascinante a quattro miei fidati amici in Finlandia, Norvegia, Germania e Francia e spero che loro tradurranno tutto ciò nelle loro lingue ed anche in altre lingue e spero che più persone possibile saranno in grado di leggere e capire la trascrizione. Se la dovessi ricevere, ti prego di inviarla a tutti i tuoi amici via e-mail o di farne delle copie stampate.

Certifico inoltre che le varie abilità “paranormali” della sua specie come telepatia e telecinesi (incluso il movimento e la “danza” della mia matita sopra il tavolo senza che fosse toccata e il volo di una mela di circa 40 centimetri dalle sue mani) mi sono state mostrate durante l’incontro di 3 ore e 6 minuti e sono assolutamente sicuro che queste abilità non erano trucchi. Il testo seguente è sicuramente difficile da credere e da capire per qualcuno che non ha avuto la stessa esperienza personalmente, ma io sono stato realmente in contatto con la sua mente ed adesso sono assolutamente certo che tutto ciò che mi ha detto durante l’intervista è l’assoluta verità circa il nostro mondo.

Sfortunatamente, leggendo l’intera trascrizione e (sopratutto) questa versione molto accorciata ho la forte impressione che tutto ciò che ho scritto possa suonare troppo assurdo per essere vero, e che tutto suoni più come una pessima storia di fantascienza presa dalla TV o dal Cinema, e ho seri dubbi che qualcuno crederà veramente a questa mia esperienza. Ma è tutto vero, che voi lo crediate o meno. Non posso aspettarmi che voi crediate alla mie parole senza delle prove, ma io non posso darvele. Vi prego di leggere la trascrizione e rifletterci sopra e forse vedrete la verità in queste parole.

Ci sarà un altro incontro tra me e lei (sempre nella stessa casa in Svezia) il 23 Aprile del 2000 e mi ha promesso di darmi forse qualcosa che possa provare la sua esistenza. Nel frattempo raccoglierò delle domande che dovrò farle. Forse mi darà il permesso di rivelare alcune delle parti mancanti della trascrizione e alcune parti riguardo la guerra futura.

Credeteci o meno, non fa davvero molta differenza (ma spero che ci crederete).

8 Gennaio 2000
Ole K.

16 Dicembre 1999

1. Presentazione

Domanda: Prima di tutto, chi siete e cosa siete? Siete una specie extraterrestre o le vostre origini possono essere trovate su questo pianeta?

Risposta: Come puoi vedere con i tuoi occhi, non sono un essere umano come te e, ad essere onesta, non sono neanche un vero e proprio mammifero (nonostante il mio corpo abbia delle parti simil-mammifere, risultato dell’evoluzione). Sono un essere rettiliano femmina, appartenente ad una razza rettiliana molto antica. Noi siamo i terrestri originali e viviamo in questo pianeta da milioni di anni. Siamo menzionati nei vostri scritti religiosi come la vostra Bibbia Cristiana e molte delle antiche tribù umane erano a conoscenza della nostra presenza e ci hanno trattato come divinità, come per esempio gli Egiziani, gli Inca e molte altre antiche tribù. La vostra religione Cristiana ha frainteso il nostro ruolo nella vostra creazione, così siamo stati menzionati come “serpenti malvagi” nelle vostre scritture. Questo è sbagliato. La vostra razza è stata geneticamente modificata da alieni, e noi abbiamo avuto un ruolo più o meno passivo in tutta questa faccenda di evoluzione accelerata. Devi sapere (qualche vostro scienziato è già arrivato a supporlo) che la tua specie si è evoluta in maniera troppo veloce per essere un processo naturale, in a malapena 2-3 milioni di anni. Questo è assolutamente impossibile, perchè l’evoluzione è un processo molto più lento quando è naturale, ma non l’avete ancora capito. La vostra creazione è stata artificiale, dovuta alla ingegneria genetica, ma non da parte nostra ma da parte di una razza aliena. Se tu mi chiedi se sono extraterrestre, devo risponderti di no. Noi siamo nativi terrestri. Abbiamo avuto ed abbiamo ancora qualche colonia nel sistema solare, ma siamo originari di questo pianeta. Infatti questo è il nostro pianeta, non il vostro. Non è mai stato vostro.

Domanda: Puoi dirmi il tuo nome?

Risposta: Difficile, perchè la vostra lingua umana non è in grado di pronunciarlo in maniera corretta (ed una errata pronuncia dei nostri nomi è una cosa molto offensiva per molti individui della mia specie). Il nostro linguaggio è molto diverso dal vostro, comunque il mio nome è – proverò a dirlo in maniera più semplice utilizzando le vostre lettere – qualcosa come “Sssshiaassshakkkasskkhhhshhh”, con una pronuncia molto molto forte dei suoni “sh” e “k”. Non abbiamo cognomi come voi, ma solo un singolo e unico nome che è diviso e caratterizzato dal modo in cui viene pronunciato, e non viene dato ai bambini (che hanno un nome specifico adatto a loro) ma viene dato in una speciale cerimonia nell’età dell’adolescenza, appena avviene la “illuminazione” (o consapevolezza) in ambito scientifico o religioso. Apprezzerei che tu non tentassi di pronunciare il mio vero nome con la tua lingua umana. Chiamami “Lacerta”, questo è il nome che generalmente uso quando sono tra umani e parlo con loro.

Domanda: Qual’è la tua età?

Risposta: Noi non misuriamo il tempo come voi in anni astronomici e basandoci sull’evoluzione della terra intorno al sole, perchè solitamente noi viviamo sotto la superficie del pianeta. La nostra misurazione del tempo si basa sui cicli periodici del campo magnetico terrestre, e in base a ciò (e usando la vostra numerazione) oggi io ho – fammi calcolare – 57,653 cicli. Ho raggiunto la mia fase adulta e la mia consapevolezza 16,337 cicli fa (questa è una data molto importante per noi). Basandosi su una scala di valori umana ho circa 28 anni.

Domanda: Qual’è il tuo compito? Hai un “lavoro” come noi?

Risposta: Per dirlo con le vostre parole: sono una curiosa studentessa delle attitudini sociali della vostra specie. Ecco perchè ho rivelato la mia vera natura a E.F. e a te, perchè ti darò tutte le informazioni segrete e perchè tenterò di rispondere onestamente a tutte le domande che hai nei tuoi numerosi fogli di carta. Vedrò come reagirai, e come reagiranno gli altri della tua specie. Ci sono moltissimi squilibrati e bugiardi tra la tua specie in questo pianeta che vanno in giro dicendo di conoscere la verità su di noi, sugli UFO, sugli alieni e così via, e qualcuno di voi crede alle loro bugie. Mi interessa vedere come la vostra specie reagirà se renderai pubblica la verità che ti sto per rivelare. Sono abbastanza sicura che tutti rifiuteranno di credere alle mie parole, ma spero di sbagliarmi, perchè avete bisogno di capire se volete sopravvivere per gli anni a venire.

2. Simboli di razza

Domanda: Ho letto le informazioni che hai dato a E.F. su questo argomento, ma potresti darmi adesso una breve risposta: gli UFO sono oggetti volanti pilotati da extraterrestri o appartengono alla vostra specie?

Risposta: Qualcuno ha osservato alcuni UFO – come li chiami tu – appartenenti a noi, ma la maggior parte no. La maggioranza dei “misteriosi” oggetti volanti nel cielo non sono macchine tecnologiche ma principalmente una cattiva interpretazione di fenomeni naturali che i vostri scienziati non hanno capito (come getti di plasma spontanei nell’alta atmosfera). Ma comunque alcuni UFO sono navi reali appartenenti sia alla vostra specie (sopratutto alle vostre istituzioni militari) sia ad altre specie aliene sia a noi (ma solo una minoranza delle navi avvistate appartiene a noi perchè generalmente noi siamo molto attenti ai nostri movimenti nell’atmosfera, e abbiamo particolari sistemi per nasconderle). Se ti capita di leggere un rapporto su un avvistamento di un oggetto cilindrico sigariforme dal colore grigio metallico e dalla lunghezza di – ce ne sono di diversi tipi – diciamo tra i 20 e i 260 dei vostri metri e se questo oggetto ha emesso un ronzio profondo, e se c’erano 5 luci rosse sopra la superficie metallica (una di sopra, una al centro, due alla base) allora è probabile che qualcuno di voi abbia avvistato una delle nostre navi e questo vuol dire che o c’è stato un difetto o che qualcuno di noi non è stato abbastanza cauto. Abbiamo anche una piccolissima flotta di navi discoidali, ma questo tipo di UFO solitamente appartiene a razze aliene. Gli UFO triangolari generalmente appartengono alle vostre stesse istituzioni militari, ma usano una tecnologia straniera per costruirli. Se vuoi davvero provare a vedere una delle nostre navi, dovresti dare una occhiata ai cieli Artici, l’Antartide e le parti interne dell’Asia (sopratutto nelle montagne).

Domanda: Avete un simbolo speciale o qualcosa del genere con il quale possiamo identificare la vostra razza?

Risposta: Abbiamo due simboli principali che rappresentano la nostra specie. Un simbolo (il più antico) è un serpente blu con quattro ali bianche in uno sfondo nero (i colori per noi hanno significati religiosi). Questo simbolo è stato usato da alcune parti della mia società, ma oggi è molto antiquato – voi umani l’avete copiato molto spesso nelle vostre antiche scritture. L’altro simbolo è un essere mistico che voi chiamereste “Drago” a forma di cerchio con sette stelle bianche al centro. Questo simbolo è molto più comune oggigiorno. Se vedi uno di questi simboli in una delle navi cilindriche che ho descritto nella mia precedente risposta o in una qualche installazione sotterranea, questo oggetto o luogo appartiene sicuramente a noi (e ti consiglio di andare via da li al più presto).

Domanda: Le sette stelle nel secondo simbolo che hai menzionato – rappresentano le Pleiadi?

Risposta: Pleiadi? No. In verità, le sette stelle sono pianeti e lune e sono un simbolo delle nostre sette ex-colonie nel sistema solare. Le stelle sono posizionate davanti uno sfondo blu e il cerchio-drago simboleggia la forma della Terra. Le sette stelle bianche sono la Luna, Marte, Venere e le 4 lune di Giove e Saturno, che abbiamo colonizzato in passato. Due colonie non sono più in uso e sono state abbandonate, quindi in effetti sarebbe più corretto con 5 stelle.

3. Descrizione fisica e biologica

Domanda: Dato che non mi hai permesso di fare foto – che sarebbero molto utili per provare la tua reale esistenza e la veridicità di questa storia – puoi descriverti in dettaglio?

Risposta: So che sarebbe d’aiuto per provare l’autenticità di questa intervista permetterti di farmi delle foto. D’altronde, voi umani siete molto scettici (questa per noi e per le specie aliene che agiscono segretamente in questo pianeta è una buona cosa) quindi anche se tu avessi queste foto, molti della tua razza direbbero che sono false, che sono soltanto una donna umana mascherata o qualcosa del genere (e ciò sarebbe molto offensivo per me). Devi capire, che io non posso darti il permesso di fare delle foto al mio equipaggiamento o a me stessa. Ci sono varie ragioni per questo, di cui non voglio discutere con te, ma una delle ragioni è il volere mantenere il segreto della nostra esistenza, mentre un’altra ragione è più religiosa. Ciò nonostante, hai il permesso di fare disegni del mio aspetto e del mio equipaggiamento che ti mostrerò dopo. Posso anche provare a descrivermi, ma dubito che gli altri della tua specie sarebbero in grado di immaginare il mio reale aspetto basandosi su delle semplici parole, perchè la negazione automatica dell’esistenza di specie rettiliane e di altre specie intelligenti oltre a voi è una parte della programmazione della vostra mente. Comunque, ci proverò.

Immaginate il corpo di una normale donna umana, ed avrete una buona base di partenza per immaginare il mio corpo. Come voi, ho una testa, due braccia, due mani, due gambe e due piedi e le proporzioni del mio corpo sono come le vostre. Dato che sono una femmina, ho anche due seni (nonostante le nostre origini rettili, abbiamo cominciato a dare il latte ai nostri bambini durante il processo di evoluzione – questo è accaduto circa 30 milioni di anni fa – perchè è il modo migliore per fare sopravvivere i neonati. L’evoluzione ha fatto ciò per la vostra specie già nell’era dei dinosauri e – un pò dopo – anche per noi. Ma questo non vuol dire che siamo veri mammiferi. I nostri seni non sono grandi come quelli delle femmine umane, e la grandezza è generalmente uguale per ogni femmina della mia specie. Gli organi riproduttivi esterni di entrambi i sessi sono più piccoli di quelli umani, ma sono visibili ed hanno le stesse funzioni dei vostri (un’altro dono dell’evoluzione alla nostra specie).

La mia pelle è principalmente di un colore verde-beige – più sul verde – e abbiamo alcune serie di punti marroni irregolari (ogni punto ha una grandezza di circa 1-2 centimetri) nella nostra pelle e nella nostra faccia (le serie sono differenti per entrambi i sessi, ma le femmine ne hanno di più, sopratutto nella parte inferiore del corpo e nella faccia). Nel mio caso puoi vederli come due linee sopra le sopracciglia che attaversano la fronte, sulle mie guance e il mio fianco. I miei occhi sono leggermente più grandi di quelli umani (per questa ragione, vediamo meglio al buio). La pupilla è sottile e puoi cambiare la sua forma da piccola linea a largo ovale a forma di uovo, perchè la nostra retina è molto sensibile alla luce e la pupilla deve adattarsi. Abbiamo delle orecchie esterne arrotondate, ma sono più piccole e meno rotonde delle vostre, ma sentiamo meglio perchè le nostre orecchie sono molto più sensibili verso le onde soniche (e possiamo anche sentirne un buon numero). C’è un muscolo o una “membrana” sopra le orecchie in grado di chiuderle completamente (per esempio sottacqua). Il nostro naso è più appuntito e c’è una curvatura a forma di V tra le narici, che permise ai nostri antenati di “vedere” la temperatura. Noi abbiamo ormai perso gran parte di questa abilità, ma possiamo ancora sentire la temperatura molto meglio con questo “organo”. La forma delle nostre labbra è come quella delle vostre (quelle delle femmine sono un pò più larghe di quelle dei maschi) ma di colore marrone, e i nostri denti sono molto bianchi, forti e un pò più lunghi ed appuntiti rispetto ai vostri morbidi denti da mammifero. Non abbiamo capelli dai colori differenti come voi (ma abbiamo una tradizione che consiste nel colorare i capelli ad età differenti) e il colore originale è di un marrone verdino – come i miei -. I nostri capelli sono più fitti e forti dei vostri, e crescono molto lentamente. Inoltre, la testa è l’unica parte del nostro corpo dove crescono peli.

Il nostro corpo, le nostre braccia e le nostre gambe sono simili come forma e grandezza alle vostre, ma il colore è diverso (verde-beige, come la faccia) e vi sono delle strutture simili a delle squame nella parte superiore delle gambe (sopra il ginocchio) e nella parte superiore delle braccia (sopra il gomito). Le nostre cinque dita sono un pò più sottili e lunghe di quelle umane, e la nostra pelle nel palmo è liscia, quindi non abbiamo linee come voi ma sempre una combinazione di strutture simil-squamate e punti marroni (entrambi i sessi hanno i punti nel palmo) e non abbiamo impronte digitali come voi. Se tocchi la mia pelle, sentirai che è più liscia rispetto alla tua pelle pelosa. Ci sono dei piccoli corni nella parte superiore di entrambe le dita medie. Le unghie sono grigie e generalmente più lunghe delle vostre. Noterai che le mie unghie non sono così lunghe e sono smussate nella parte superiore. Questo perchè sono una femmina. I maschi hanno delle unghie affilate ed appuntite dalla lunghezza di circa 5 o 6 dei vostri centimetri. La caratteristica seguente è una grande differenza rispetto al vostro corpo ed è parte della nostra origine rettile: se tocchi la parte posteriore della schiena sentirai qualcosa come una linea dura attraverso i miei vestiti. Questa non è la spina dorsale, ma una complessa struttura esterna a placche nella pelle e nel tessuto che segue con precisione la nostra spina dorsale dalle testa al fianco. Vi è un numero di nervi e di vene estremamente alto in questa struttura e nelle placche (che sono lunghe circa due o tre centimetri e molto sensibili al tocco – questo è uno dei motivi per cui abbiamo difficoltà a sederci su delle sedie con uno schienale come questa). La funzione principale di queste piccola placche (oltre ad un ruolo nella nostra sessualità) è semplicemente la regolazione della nostra temperatura corporea, e se ci sediamo alla luce del sole naturale od artificiale, queste placche diventano ricche di sangue, i vasi sanguigni si allargano e il sole è in grado di riscaldare il nostro sangue rettile (che circola attraverso il corpo e attraverso queste placche) di diversi gradi e questo ci da un grande piacere.

Quali altre differenze ci sono con la vostra razza? Oh, non abbiamo ombelico perchè nasciamo in un modo differente rispetto a voi. Le altre differenze esteriori rispetto la vostra razza sono minori e penso di non doverle menzionare tutte adesso, perchè la maggior parte di esse non sono visibili se indossiamo dei vestiti. Spero che la mia descrizione sia stata sufficentemente dettagliata. Ti consiglierei di fare qualche disegno.

Domanda: Che tipo di vestiti indossate di solito? Suppongo che questo non sia il modo in cui vi vestite normalmente?

Risposta: No, io indosso questo normale vestito umano solo quando sono tra umani. Ad essere onesta, non è molto confortevole per me indossare cose così attillate, ed è sempre una sensazione strana. Se siamo a casa nostra (cioè la nostra casa sotterranea) o nelle nostre aree di sole artificiale e se siamo assieme ad altri rettiliani vicini al nostro nome, rimaniamo nudi. È shockante per te? Quando siamo in pubblico assieme ad altri della mia specie indossiamo abiti molto larghi e leggeri. Ti ho detto che molte parti del nostro corpo sono sensibili al tocco, sopratutto le piccole “lastre” sul retro, quindi non stiamo comodi nei vestiti stretti perchè possono farci male. Uomini e donne spesso indossano lo stesso tipo di vestito, ma i colori sono diversi a seconda del sesso.

Domanda: Hai detto “altri vicino al tuo nome”. Intendi la tua famiglia?

Risposta: No, non precisamente. Tu potresti chiamarla “famiglia”, ma con questa parola tu intendi solo quelli della tua specie che sono geneticamente molto vicini, come padre o madre e bambino. Come ho detto prima noi abbiamo un nome proprio molto difficile e unico. Parte della pronuncia di quel nome è assolutamente unica e non c’è nessun’altro con lo stesso identico nome, ma parte di questo nome (la parte centrale) è pronunciato in un modo tale da far capire agli altri a quale “famiglia” (Devo usare questa parola perchè non avete quella appropriata nel vostro vocabolario) appartieni. Questo non vuol dire che tutti coloro che stanno in quel gruppo sono geneticamente legati a te, perchè questi gruppi sono solitamente molto grandi e contengono tra i 40 e i 70 di noi. Questo gruppo include generalmente le tue relazioni genetiche – ad eccezione di coloro che hanno deciso di lasciare questo gruppo – e il legame con padre e madre è spesso il più forte. Sarebbe troppo difficile per me spiegarti adesso il nostro antichissimo sistema sociale che è molto complesso e richiederebbe molte ore solo per le cose più importanti. Magari possiamo incontrarci un altra volta e ti darò una descrizione dettagliata di tutte queste cose.

Domanda: Hai una coda come i normali rettili?

Risposta: Ne vedi una? No, non abbiamo una coda visibile. Se guardi il nostro scheletro, c’è soltanto un piccolo osso arrotondato alla fine della spina dorsale, dopo l’osso pelvico. Questo è un inutile rudimento della coda dei nostri antenati, ma non è visibile dall’esterno. Oh, i nostri embrioni hanno la coda durante i primi mesi di sviluppo, ma scompare prima della nascita. Una coda ha senso solo per una specie primitiva che prova a camminare su due gambe e deve bilanciarsi con la coda, ma il nostro scheletro è cambiato durante l’evoluzione e la nostra spina dorsale è di forma praticamente uguale alla vostra, quindi non abbiamo bisogno di una coda per stare su due piedi.

Domanda: Hai detto che sei nata in maniera differente rispetto a noi. Depositate delle uova?

Risposta: Si, ma non come gli uccelli o i rettili primitivi. L’embrione cresce in un liquido proteico dentro l’utero della madre, ma c’è anche un guscio a forma di uovo dallo spessore molto fine, che riempie l’intero utero. L’embrione dentro questo guscio è completamente autonomo dal corpo della madre, ed ha ogni sostanza necessaria per svilupparsi. C’è anche un cordone simile al vostro cordone ombelicale connesso in un punto nascosto dietro le placche. Quando il bambino sta per nascere, l’intero uovo viene spinto attraverso la vagina coperto da una sostanza proteica melmosa e il bambino viene fuori da questo uovo dopo qualche minuto. Quei due corni nelle nostre dita medie vengono usati istintivamente dal bambino per rompere il guscio e fare il suo primo respiro. I nostri neonati non sono grandi come i vostri, sono grandi solitamente dai 30 ai 35 dei vostri centrimetri, mentre l’uovo è di circa 40 centimetri (questo perchè la nostra vagina è più piccola di quella umana) ma cresciamo fino ad una altezza che va dai 1,60 ai 1,80 metri.

Domanda: Cosa mi dici riguardo la tua temperatura corporea? Hai detto che vi piace stare al sole. Che effetto ha sul vostro organismo?

Risposta: Non siamo mammiferi ed in quanto rettili la nostra temperatura corporea è influenzata dalla temperatura dell’ambiente circostante. Se tocchi la mia mano forse noterai che è più fredda della tua, perchè la nostra normale temperatura corporea va dai 30 ai 33 gradi centigradi. Se stiamo al sole (sopratutto se siamo nudi e con la nostra fila di piccole placche rivolte verso il sole) la nostra temperatura corporea può aumentare per 8 o 9 gradi nel giro di minuti. Questo aumento comporta la produzione nel nostro corpo di numerosi enzimi ed ormoni, il nostro cuore, il nostro cervello ed ogni organo diventano più attivi e ci sentiamo molto molto bene. Voi umani semplicemente apprezzate stare al sole ma per noi è il più grande piacere che potreste immaginare (forse pari al vostro eccitamento sessuale). Ci piace anche nuotare in acque o altri liquidi molto caldi per alzare la nostra temperatura corporea. Se stiamo in ombra per qualche ora, la nostra temperatura torna a 30/33 gradi centigradi. Questo non ci nuoce, ma ci sentiamo comunque meglio quando stiamo al sole. Abbiamo stanze solari artificiali sottoterra, ma per noi non è come stare al sole reale.

Domanda: Cosa mangiate?

Risposta: Generalmente varie cose come voi: carne, frutta, vegetali, particolari tipi di funghi (dalle fattorie sotterranee) ed altre cose. Possiamo anche mangiare e digerire delle sostanze che per voi sono velenose. La principale differenza tra noi e voi è che noi dobbiamo obbligatoriamente mangiare carne, perchè il nostro corpo necessita delle proteine. Non abbiamo la possibilità di vivere completamente da vegetariani come la vostra specie perchè la nostra digestione smetterebbe di funzionare e senza carne moriremmo nel giro di qualche settimana o mese. Molti di noi mangiano carne cruda ed altre cose che per voi risulterebbero disgustose. Personalmente, preferisco la carne cotta e frutti di superficie come mele o arance.

4. Storia dei rettiliani terrestri

Domanda: Puoi dirmi qualcosa riguardo la storia naturale e l’evoluzione della tua specie? Quanti anni ha la tua specie? Vi siete evoluti dai rettili primitivi cosi come l’umanità si è evoluta dalle scimmie?

Risposta: Oh, questa è una storia molto lunga e complessa e suonerà certamente incredibile per te, ma è la verità. Tenterò di spiegarla in breve. Circa 65 milioni di anni fa, molti dei nostri antenati non avanzati della razza dei dinosauri morirono in un grande cataclisma globale. La ragione di questa distruzione non fu un disastro naturale – l’impatto di un asteroide come i vostri scienziati erroneamente credono – ma una guerra tra due gruppi alieni nemici che si svolse per la maggior parte nell’orbita e nelle alte atmosfere del vostro pianeta. Basandomi sulla nostra limitata conoscenza di quei giorni questa guerra globale fu la prima guerra aliena sul pianeta terra, ma sicuramente non fu l’ultima (ed una futura guerra arriverà presto, mentre una “guerra fredda” – come la chiameresti tu – tra gruppi alieni sta andando avanti da circa 73 anni nel vostro pianeta). I nemici in questa guerra vecchia di 65 milioni di anni erano due specie aliene avanzate, i cui nomi sono sempre non pronunciabili dalla vostra lingua. Io sono capace di pronunciarli, ma urterebbe le tue orecchie se li dicessi. Una razza era umanoide come la vostra specie (ma molto più antica) e proveniva da questo universo, da un sistema solare nella costellazione che voi chiamate “Procione” nelle vostre mappe attuali. L’altra specie – di cui non conosciamo molto – era una specie rettiliana, ma non hanno niente a che fare con la nostra specie, perchè noi ci siamo evoluti dai sauri locali senza influenze esterne (fatta eccezione per la manipolazione genetica che noi stessi ci siamo fatti con successo. Te ne parlerò successivamente). La specie rettiliana avanzata non proveniva da questo universo ma da un… beh, come potrei spiegartelo. I vostri scienziati non hanno realmente capito la vera natura dell’universo, perchè il vostro cervello illogico non è capace di vedere le cose più semplici e si basa su scienze matematiche e numeriche errate. Questa cosa fa parte del vostro programma genetico su cui tornerò dopo. Lascia che ti dica che siete ancora lontani dal capire l’universo così come lo eravate 500 anni fa.

Per usare un termine che forse riuscirai a capire: le altre specie non vengono da questo universo ma da un altra “bolla” nella schiuma dell’omniverso. Forse la chiameresti un altra dimensione, ma non è la giusta parola per descriverlo correttamente (ma comunque, il termine dimensione è generalmente sbagliato come lo intendete voi). Il fatto che dovresti ricordare è che le specie avanzate sono in grado di “camminare” tra le bolle tramite l’utilizzo di – come la chiamereste voi – tecnologia quantica e qualche volta in particolari maniere tramite l’utilizzo della loro mente (la mia specie possiede anche delle abilità mentali avanzate rispetto a quelle della vostra specie, ma non siamo in grado di cambiare bolla/stringa senza la tecnologia, ma le altre specie attive in questo pianeta sono capaci di farlo e questo per voi sembra qualcosa come una magia così come lo è stato per i vostri antenati).

Tornando alla vostra storia: la prima specie (gli umanoidi) raggiunsero la terra circa 150 anni prima dei rettiani, e costruirono alcune colonie negli ex-continenti. C’era una grande colonia nel continente che oggi chiamate “Antartide” e un’altra nel continente che oggi chiamate “Asia”. Questa gente visse nel pianeta con dei sauri animali senza problemi. Quando la specie rettiliana avanzata arrivò nel sistema solare, i coloni umanoidi da “Procione” tentarono di comunicare pacificamente, ma senza successo e una guerra globale cominciò in pochi mesi. Devi capire che entrambe le specie erano interessate a questo giovane pianeta, non per la sua biologia e per le sue specie non avanzate, ma solo per una ragione: materie prime, sopratutto il rame. Per capire ciò, dovresti sapere che il rame è un materiale molto importante per alcune specie avanzate (anche oggigiorno) perchè è – assieme ad alcuni materiali instabili – capace di produrre altri elementi stabili se induci un alto campo elettromagnetico nell’angolo giusto con un campo radioattivo nuclerare per produrre un intersercarsi di campi fluttuanti. La fusione del rame con altri elementi in una simile camera con campo magnetico/radioattivo può produrre un campo di forza di natura speciale molto utile per vari scopi tecnologici (ma la base di questo è una formula particolarmente complessa che non siete capaci di scoprire a causa delle restrizioni della vostra semplice mente). Entrambe le specie volevano il rame del Pianeta Terra e per questa ragione combatterono una guerra non molto lunga nello spazio e nell’orbita. La specie umanoide sembrava averla vinta inizialmente, ma nella battaglia finale i rettiliani decisero di utilizzare una strana arma sperimentale – uno speciale tipo di bomba a fusione capace di distruggere le forme di vita nel pianeta ma non le preziose materie prime ed il rame. La bomba fu sparata dallo spazio e fu fatta detonare nel punto del pianeta che voi chiamate “America Centrale”. Essendo detonata nell’oceano, produsse una imprevedibile fusione con l’idrogeno e l’effetto fu molto più forte di quanto i rettiliani si aspettassero. Radiazioni mortali, una sovraproduzione di fusione-ossigeno, pioggia radioattiva e un “inverno nucleare” di circa 200 anni fu il risultato. La maggior parte degli umanoidi rimasero uccisi e i rettiliani persero il loro interesse verso il pianeta per ragioni sconosciute anche a noi – forse a causa delle radiazioni. il Pianeta Terra rimase abbandonato a se stesso ancora una volta e gli animali della superficie morirono. Ma comunque, un risultato della bomba a fusione fu la pioggia nucleare di diversi elementi e la creazione di nuovi materiali durante il processo di fusione ed uno di questi materiali fu l’Iridio. Gli scienziati umani oggi vedono l’alta concentrazione di Iridio nel suolo come una prova dell’impatto di un asteroide che uccise i dinosauri. Questo non è vero, ma come potreste saperlo?

Beh, la maggior parte dei dinosauri morì (non tutti nella detonazione ma nelle circostanze che si crearono dopo la guerra, sopratutto durante l’inverno e la pioggia nucleare). Praticamente tutti i dinosauri e i rettili morirono entro i successivi 20 anni. Alcuni di loro – sopratutto quelli negli oceani – furono in grado di sopravvivere per i successivi 200 e 300 anni anche in questo mondo cambiato, ma morirono anche queste specie a causa del cambio climatico. L’inverno nucleare cessò dopo 200 anni, ma la terra rimase più fredda di prima. Nonostante il cataclisma, alcune specie furono in grado di sopravvivere: i pesci (come gli squali), gli uccelli, dei piccoli raccapriccianti mammiferi (i vostri antenati), vari rettili come i coccodrilli… e vi era uno speciale tipo di piccoli ma avanzati dinosauri che si svilupparono con l’ultimo grande animale – rettili come la specie che voi chiamate Tirannosauri.

Questo nuovo rettile camminava su due gambe ed assomigliava un pò alla vostra ricostruzione di Iguanodonte (si è originato da questa famiglia) ma era più piccolo (circa 1.50 metri) con alcune caratteristiche umanoidi, una struttura ossea cambiata, un teschio ed un cervello più grande, una mano con un pollice che era in grado di prendere le cose, un organismo e una digestione differente, occhi sviluppati nel centro della testa come i vostri occhi e… la cosa più importante… una nuova e migliore struttura cerebrale. Questo era il nostro diretto antenato. Vi sono alcune teorie su come le radiazioni di questa bomba abbiano preso parte nella mutazione dell’organismo di questa nuova specie, ma non è stato provato. Non di meno, questo piccolo dinosauro simil-umanoide si è evoluto durante i seguenti 30 milioni di anni (come ho detto precedentemente, una specie ha bisogno generalmente di molto tempo per evolversi a differenza di quanto credete voi, sempre che l’evoluzione non venga indotta artificialmente come nel vostro caso) da un animale ad un essere più o meno pensante. Questi esseri erano abbastanza intelligenti da non morire nei successivi milioni di anni, perchè impararono a cambiare le loro abitudini, cominciarono a vivere nelle caverne invece di vivere nella fredda natura ed impararono ad usare pietre e rami come utensili e l’uso del fuoco per riscaldarsi – sopratutto per riscaldare il loro sangue che è una cosa molto importante per quelli della nostra specie per sopravvivere. Durante i successivi 20 milioni di anni questa specie fu divisa dalla natura in 27 sub-specie (sfortunatamente, le vecchie specie rettiliane erano inclini a dividersi in maniera praticamente illogica durante il processo di evoluzione). Ciò puoi vederlo chiaramente nel numero inutilmente alto di specie di dinosauri ai tempi e c’erano diverse guerre (primitive) tra queste sub-specie per la dominazione.

Ebbene, la natura non fu molto amichevole nei nostri confronti e per quanto ne sappiamo delle 27 sub-specie se ne estinsero 24 tra guerre ed evoluzione, a causa del loro organismo e della loro mente non abbastanza sviluppata per la sopravvivenza e (come motivazione principale) non erano in grado di cambiare la loro temperatura sanguigna nella giusta maniera durante i cambi di clima. 50 milioni di anni dopo la guerra e dopo la fine dei Dinosauri, soltanto tre specie rettiliane avanzate (ormai tecnologiche) rimasero in questo pianeta con tutti gli altri animali minori. Attraverso l’incrociarsi naturale ed artificiale queste tre specie si unirono in una unica specie rettiliana ed attraverso la scoperta delle manipolazioni genetiche, fummo capaci di eliminare dalla nostra struttura genetica quei geni responsabili della tendenza alla divisione. Basandoci sulla nostra storia e sulle nostre credenze, quello fu il tempo in cui la nostra razza rettiliana finale – così come mi vedi oggi – fu creata dall’uso della ingegneria genetica. Questo avvenne circa 10 milioni di anni fa e la nostra evoluzione si è fermata più o meno a questo punto (beh, a dire il vero ci sono stati alcuni cambiamenti minori verso un’aspetto più umanoide e simil-mammifero, ma non ci siamo divisi di nuovo in sub-specie). Vedi, noi siamo una razza molto antica rispetto alla vostra che stava ancora andando in giro saltellando sotto forma di piccole scimmiette tra gli alberi mentre noi inventavamo la tecnologia, colonizzavamo altri pianeti in questo sistema solare, costruivamo grandi città in questo pianeta (che scomparvero senza traccia durante le ere) e manipolavamo i nostri stessi geni quando i vostri erano ancora quelli di animali.

10 milioni di anni fa i piccoli mammiferi cominciarano a crescere ed a scendere dagli alberi (ancora una volta a causa del cambio di clima, sopratutto nel cosidetto continente Africano). Ma cominciarono ad evolvere molto lentamente, cosa normale per un mammifero e se non fosse accaduto nulla di speciale alla vostra razza, noi non saremmo in grado di stare qui seduti a parlare perchè io sarei seduta nella mia confortevole casa moderna e tu saresti seduto nella tua caverna vestito con della pelliccia e tentando di scoprire i segreti del fuoco – o forse saresti seduto in uno dei nostri zoo. Ma gli eventi si svolsero in maniera differente e voi adesso credete di essere voi “i re della creazione” in grado di sedervi nella casa moderna e noi dobbiamo nasconderci e vivere sottoterra in zone remote. Circa 1,5 milioni di anni fa, un altra specie aliena arrivò sulla Terra (fu sorprendentemente la prima specie da circa 60 milioni di anni. Questo suonerebbe ancora più sorprendente per te se sapessi quante specie differenti sono qui oggi). L’interesse di queste specie umanoidi – li chiamereste Elohim oggi – non era verso le materie prime ed il rame, ma con nostra grande sorpresa erano le specie non avanzate di scimmie-umanoidi. Nonostante la nostra presenza sul pianeta, gli alieni decisero di “aiutare” le scimmie ad evolversi un pò più velocemente, per servirli in un futuro come una specie di razza-schiava nelle guerre a venire. Il destino della vostra specie non era di grande importanza per noi, ma non ci piaceva la presenza di questi Elohim nel nostro pianeta e a loro non piaceva la nostra presenza nel loro nuovo pianeta “zoo” e quindi la vostra sesta e settima creazione fu la ragione per una guerra tra noi e loro. Per esempio puoi leggere di quella guerra in parte in quel libro che voi chiamate “Bibbia”, descritta in maniera molto strana. La verità è una storia molto diversa e difficile. Devo continuare?

5. Approfondimenti storico – archeologici

Domanda: No, non adesso. Ho preso qualche nota circa la vostra storia ed avrei qualche domanda.

Risposta: Chiedi pure.

Domanda: Prima di tutto, utilizzi un calendario decisamente grande. Affermi che i vostri antenati primitivi vissero con i dinosauri, sopravvissero al – come lo chiami tu – cataclisma artificiale e si sono evoluti attraverso i successivi 40 milioni di anni e la vostra evoluzione fu completata 10 milioni di anni fa. Mi suona davvero incredibile. Puoi dirmi qualcosa in proposito?

Risposta: Capisco che questo debba suonare assolutamente incredibile per te, perchè appartieni ad una specie giovane e geneticamente modificata. Il tuo orizzonte storico si interrompe ad una scala di migliaia di anni e pensi che sia corretto. Ma non lo è. Questo è impossibile. La tua mente programmata non è chiaramente in grado di trattare con scale temporali così vaste. Il nostro tempo di evoluzione può suonare incredibilmente lungo per te, ma è il modo in cui funziona la natura. Ricorda, i tuoi vecchi antenati mammiferi si svilupparono con i dinosauri e sopravvissero alla bomba come noi. Si sono evoluti lentamente durante i seguenti milioni di anni e si divisero in diverse specie e forme, alcune grandi ed altre piccole. Questa è l’evoluzione del corpo. Ma riguardo la loro mente e la loro intelligenza? Erano animali semplici. I mammiferi si sono evoluti da – diciamo – 150 milioni di anni, ma soltanto negli ultimi 2-3 milioni di anni sono stati in grado di diventare intelligenti e pensanti. E in questo piccolo periodo sono stati creati esseri come te. Ma dalla natura? 148 milioni di anni per l’evoluzione di animali-mammiferi, e 2 milioni di anni per lo sviluppo di esseri (più o meno) intelligenti come voi? Poniti una domanda: credi davvero che questa evoluzione accellerata sia naturale? Allora la tua specie è più ignorante di quanto abbia pensato. Non siamo noi ad esserci evoluti male, ma voi.

Domanda: Capisco. Ma ho un altra domanda. Hai menzionato molti fatti riguardo la vecchia guerra tra alieni 65 milioni di anni fa. Questo accadde molto tempo prima che la tua specie divenisse realmente intelligente (per quanto abbia capito). Come fate a sapere così tante cose circa quella “prima guerra” e circa l’evoluzione della vostra specie?

Risposta: Questa è una buona domanda (sicuramente migliore della precedente) e non ti ho dato sufficienti spiegazioni. La nostra conoscenza circa la prima guerra proviene completamente da un antico artefatto, che fu trovato circa 16.000 anni fa dai nostri archeologi nel continente che adesso chiamate Nord America. Trovarono una lastra rotonda dal diametro di circa 47 dei vostri centimetri. La lastra era fatta da un materiale magnetico sconosciuto anche per noi e dentro questa piastra vi era un altra piastra di cristallo più piccola che conteneva un enorme ammontare di informazioni codificate nella struttura molecolare del cristallo. Questa “piastra di memoria” fu creata già 65 milioni di anni fa dagli ultimi esseri umani da “Procione” sopravvissuti alla bomba, ma quando l’abbiamo trovata era perfettamente intatta. I nostri scienziati furono in grado di codificare i messaggi e i dati così potemmo sentire per la prima volta gli eventi che accaddero nel lontano passato e che condussero all’estinzione dei dinosauri. La piastra conteneva una descrizione dettagliata di entrambe le specie (ma parlava di più degli umanoidi) e degli eventi e delle armi, inclusa la bomba a fusione. Conteneva anche una descrizione degli animali e dei sauri sulla terra, inclusa la specie dei nostri antenati non ancora intelligenti. Il resto della nostra conoscenza sulla nostra evoluzione proviene dagli scheletri e dalla lettura e la codifica/decodifica del nostro DNA. Vedi, noi conosciamo la verità sulle nostre radici da circa 16.000 anni. Prima di quel periodo, avevamo una idea più religiosa circa la nostra creazione.

Domanda: Cosa successe con entrambe le specie aliene?

Risposta: Non lo sappiamo esattamente. Gli umanoidi sopravvissuti sulla terra ovviamente morirono negli anni successivi alla bomba e sia gli altri della loro specie che i rettiliani non tornarono mai più sulla Terra (per quanto ne sappiamo). Riguardo gli alieni rettiliani, c’è la possibilità che fosse fisicamente impossibile per loro ritornare, poichè la materia tra le bolle è solitamente in rapido movimento. La teoria corrente è che entrambe le specie cessarono di esistere durante i milioni di anni.

Domanda: Hai parlato di scheletri di membri della tua specie. Come è possibile che scienziati umani non abbiano trovato traccia di voi e dei vostri antenati se realmente avete vissuto in questo pianeta per così tanto tempo? Abbiamo trovato molti scheletri di dinosauri primitivi, ma nessuno di esseri rettiliani avanzati con un teschio ed un cervello grande e con mani con pollici come hai descritto prima.

Risposta: Si che lo avete fatto. Ma i vostri “grandi” scienziati non sono stati capaci di ricostruire gli scheletri completamente, perchè la loro intenzione era quella di costruire rettili animali, non esseri intelligenti. Ti metteresti a ridere se sapessi quanti scheletri di dinosauri (specialmente qualli piccoli) nei vostri musei sono costruzioni totalmente sbagliate di esseri mai esistiti, perchè avete usato diverse ossa che in realtà non coincidevano l’una con l’altra e qualche volta avete costruito ossa artificiali se qualcosa mancava per costruire un “animale” sauriano. Molti dei vostri scienziati sono a conoscenza di questo problema, ma non lo rendono pubblico perchè non sono in grado di dare spiegazioni e continuano a dire che le ossa originali semplicemente non sono state trovate e quelle artificiali sono corrette. Molte nostre ossa sono state usate per ricostruire l’Iguanodonte, per esempio le mani con il pollice visibile (guarda un Iguanodonte in un museo e vedrai che ho ragione.) Uno scienziato nel paese che voi chiamate Stati Uniti ha ricostruito quasi correttamente uno scheletro della nostra specie qualche anno fa, ma il governo locale (che è parzialmente a conoscenza della nostra esistenza) gli confiscò la ricostruzione. Dato che oggi (e da migliaia di anni) viviamo quasi completamente sottoterra, non troverai nessun cadavere o scheletro appartenente a noi.

6. La dimora rettiliana sotterranea

Domanda: Qualche volta hai parlato di città sotterranee e luce solare artificiale. Intendi qualcosa come una “Terra cava” con questo. C’è un secondo sole dentro il nostro pianeta?

Risposta: No, la terra non è in realtà completamente cava e non c’è un secondo sole dentro. Questa storia è ridicola e fisicamente non possibile (perfino la vostra specie dovrebbe essere abbastanza intelligente da capire ciò.) Lo sai quanta massa un sole deve avere per produrre energia e luce per lungo tempo tramite fusione? Credi davvero che vi possa essere un piccolo sole attivo dentro il pianeta? Quando io parlo delle nostre case sotterranee, intendo un grande sistema di caverne. Le caverne che voi avete scoperto in superficie sono piccole a confronto delle vere e grandi caverne che si trovano sottoterra (ad una profondità di circa dai 2000 agli 8000 dei vostri metri, ma connesse con molti tunnel nascosti verso la superficie o con caverne vicino la superficie) e viviamo in grandi ed avanzate città e colonie dentro queste caverne. I nostri insediamenti più grandi sono sotto l’Artico, l’Antartide, Asia, Nord America e Australia. Se io parlo di luce solare artificiale nelle nostre città io non intendo un sole reale ma diverse fonti tecnologiche di luce articificiale (incluse fonti gravitazionali) che illuminano le caverne e i tunnel. Vi sono delle aree e dei tunnel speciali con della forte luce UV in ogni città e noi usiamo questi posti per riscaldare il nostro sangue. Inoltre, abbiamo anche alcune postazioni solari in superficie in aree remote, sopratutto in America ed in Australia.

Domanda: Dove possiamo trovare queste entrate di superficie verso il vostro mondo?

Risposta: Pensi davvero che abbia intenzione di dirti la loro locazione precisa? Se vuoi trovare queste entrate, devi cercartele da solo (ma ti consiglio di non farlo). Quando sono arrivata in superficie 4 giorni fa, ho usato una entrata situata a circa 300 dei vostri chilometri a nord da qui, vicino ad un grande lago ma dubito che saresti in grado di trovarla (ci sono soltanto poche entrate in questa parte del mondo – la maggior parte sono verso nord ed est). Un piccolo consiglio: se ti trovi in una caverna stretta o in un tunnel o anche in qualcosa che possa sembrarti come una miniera artificiale e se addentrandoti man mano dovessi notare che il muro va via via facendosi più liscio e se senti uno strano flusso d’aria calda proveniente dall’interno o se senti il suono di aria proveniente da qualche sistema di ventilazione, allora cerca un qualche tipo di muro artificiale e liscio da qualche parte, con una porta fatta di metallo grigio. Se tu fossi in grado di aprire quella porta (ma ne dubito) dovresti trovarti in una stanza tecnologica rotonda con sistemi di ventilazione ed ascensori che vanno verso il basso. Questa è probabilmente una entrata verso il nostro mondo. Se hai raggiunto questo punto, dovresti sapere che noi siamo ormai sicuramente a conoscenza della tua presenza. Ti troveresti già in grossi guai se entrassi nella stanza rotonda, ma tu dovresti comunque cercare uno dei due simboli rettiliani nel muro. Se non ci sono questi simboli o altri simboli, sei forse in un guaio ancora più grande di quanto potresti pensare, perchè non tutte le basi sotterranee appartengono alla nostra razza. Alcuni nuovi sistemi di tunnel appartengono a razze aliene (incluse razze ostili). Il mio consiglio in generale è: se ti dovessi trovare in una strana installazione sotterranea: scappa via più veloce che puoi.

7. Il mimetismo rettiliano

Domanda: Hai menzionato da poco che tu usi il nome “Lacerta” quando sei tra umani e che ti piace stare nella luce del sole nella superficie della terra. Ma come puoi stare tra gli umani? Non sei come noi, quindi chiunque noterebbe che tu appartieni ad una altra specie. Perchè nessuno ha mai visto e descritto un essere come te se la tua specie ha vissuto sin dalla nostra “creazione” nello stesso pianeta. Puoi darmi una spiegazione?

Risposta: Prima di tutto, la mia specie è stata ovviamente vista e descritta (e venerata) molte volte nel vostro passato primitivo, per esempio nelle vostre scritture religiose come la vostra Bibbia Cristiana. Puoi trovare descrizioni ed anche semplici disegni di noi anche nella parte nord del continente Americano in vari templi. I cosidetti “saggi” dall’India e dalle montagne Asiatiche hanno descritto la nostra specie molte volte nelle scritture, così come hanno fatto altri “saggi” dal continente Africano. Credo che siamo la specie non-umana più menzionata (a parte forse gli Elohim) nella vostra storia. Se non mi credi, dai una occhiata alla vostra storia e vedrai la verità nelle mie parole. I vostri “grandi” scienziati chiamano il credere nella nostra esistenza “superstizione” e “religione” e oggigiorno gli umani “intelligenti” hanno dimenticato la nostra passata presenza in superficie.

Inoltre, la nostra specie è vista ancora oggi da testimoni umani nella sua forma vera e propria sulla terra o vicino alle nostre entrate in superficie o nei sistemi a tunnel, ma fortunatamente voi ed i vostri media non prendete sul serio le testimonianze di simili “pazzoidi” (questo è buono per noi e questa è la ragione per cui permettiamo a questa gente di vederci così come siamo). Alcuni della mia specie sono anche in contatto diretto con politici e scienziati umani dalla superficie, ma è questo è top-secret – come lo definiresti tu – e nessuno del vostro pubblico è a conoscenza di qualcosa su questo argomento (l’argomento di questi incontri solitamente è circa la futura guerra con e tra le specie aliene e la nostra assistenza in questa guerra). Ma c’è anche un altra spiegazione per cui noi possiamo camminare tra di voi e per cui voi non siete in grado di riconoscerci: mimetismo.

Ciò che sto per dire potrebbe ancora una volta sembrare impossibile o addirittura shockante per te, ma dato che l’hai chiesto te lo spiegherò. Come ti ho detto prima, noi abbiamo delle abilità mentali più avanzate rispetto alla vostra specie e con “più avanzate” intendo che noi siamo capaci di usare la telepatia e la telecinesi sin dalla nascita (infatti madre e neonato comunicano generalmente con la telepatia durante i primi mesi) senza particolari addestramenti a differenza di voi, che ne avete bisogno per attivare le parti sopite del vostro cervello. La struttura del nostro cervello è un pò diversa rispetto la vostra e la nostra ipofisi è più grande e più attiva della vostra – specialmente quando siamo alla luce del sole. Queste nostre abilità sono molto forti rispetto alle vostre, ma deboli al confronto delle forze mentali di alcune delle specie aliene in questo pianeta capaci di cambiare “bolle/stringhe”. Io non sono mai stata granchè brava in queste cose mentali, ma noi tutti abbiamo queste abilità base e possiamo usarle per esempio per difesa o anche per attacco.

Quando siamo nella superficie e incontriamo esseri umani (anche se in gruppi – non fa differenza. Tutte le vostre menti sono come una mente sola) siamo in grado di “toccare” la loro mente ed indurre per via telepatica il comando “Vedici come esseri della vostra stessa specie” e il debole cervello umano accetterà l’ordine senza rifiutarsi e loro ci vedranno (nonostante il nostro aspetto rettiliano) come normali umani. L’ho fatto numerose volte e voi deboli umani generalmente mi vedete come una attraente donna dai capelli castani, perchè io ho creato questa speciale “immagine mimetica” nella mia mente molti anni fa e posso indurla nelle vostre menti senza problemi. Ho avuto bisogno di un pò di tempo all’inizio per utilizzare correttamente la mimetizzazione, ma ad un certo punto ha cominciato a funzionare quasi automaticamente e posso anche camminare tra un gruppo di umani senza che nessuno mi veda per quella che sono. Nella vostra coscienza è presente uno speciale interruttore (“Vedici come siamo in realtà/ Vedici come noi vogliamo che tu ci veda”) che è stato piazzato dagli Elohim quando crearono la vostra razza e noi possiamo usare questo interruttore per convincervi di stare guardando umani quando in realtà state guardando noi (anche altri alieni utilizzano questo interruttore). È più semplice di quanto pensi. Quando ci sono incontri tra la vostra razza e alieni che sembrano esattamente come voi, questi alieni hanno usato questo interruttore e qualche incontro con alieni simil-umani possono essere spiegati come incontri con esseri della mia specie). Quando ho incontrato E.F. per la prima volta, lui stesso mi vide come una normale donna umana e ricordo che fu realmente spaventato e shockato quando gli rivelai la mia vera natura.

Domanda: Intendi dire che potresti veramente farmi credere che in questo momento io stia parlando con una attraente donna umana con i capelli castani invece che con un essere rettiliano come te?

Risposta: Probabilmente, ma nel tuo caso non credo. Quando qualcuno si aspetta di vedere una donna umana al posto mio, posso farlo senza problemi con la sua mente (anche se in gruppo) perchè nessuno si aspetterebbe di vedere una donna rettiliana. Ma io ho permesso alla tua mente di vedermi nella mia forma originale sin dal nostro primo incontro e non ho mai indotto nulla nella tua mente, quindi tu hai già realizzato che io non sono umana. Se provassi adesso a cambiare ciò, probabilmente porterebbe ad una assoluta confusione o all’inconscienza da parte tua e non voglio farti del male. Come ho detto prima non sono molto brava in questo genere di cose.

Domanda: Inquietante. Potete uccidere con queste abilità?

Risposta: Si, ma è proibito. Questo non vuol dire comunque che in passato non sia stato fatto.

Domanda: Entrambi i sessi hanno queste abilità?

Risposta: Si.

Domanda: E riguardo le foto? Cosa mi dici delle foto?

Risposta: Questa è una domanda sciocca. Nelle foto appaio come un essere rettiliano, perchè non posso influenzare la fotografia o la macchina fotografica in se stessa ma solo la mente del fotografo. Se lui o lei dovesse sviluppare la pellicola e mostrare la foto ad altri, mi vedrebbero nella mia forma originale. Questa è la ragione per cui è proibito per la nostra razza essere filmati o fotografati e dobbiamo evitare qualsiasi telecamera o macchina fotografica nella superficie (questo è molto difficile e siamo stati filmati in passato senza che ne venissimo a conoscenza, sopratutto da certi governi ed agenzie segrete).

Domanda: Quali altri comandi siete in grado di indurre nelle nostre menti. Qualcosa come “Servici” o “Obbedisci”?

Risposta: Ancora una volta è una strana domanda. Noi non siamo i vostri nemici (la maggior parte di noi non lo è), per cui perchè dovremmo fare qualcosa del genere? Per rispondere alla tua domanda: dipende dalla forza della mente umana ricevente e dalla forza della mente rettiliana che invia il comando. Non c’è nessun tipo di interruttore “Servici” o “Servimi” nella vostra mente, quindi questo tipo di comando è molto più difficile da indurre. Se il cervello umano e la coscienza ricevente è debole e il rettiliano inviante ha una certa esperienza in questo genere di cose ed è stato qualche ora al sole prima che lui o lei provi a farlo, allora probabilmente funzionerebbe per un po’ di tempo. Ci sono insegnamenti segreti su queste cose, ma non no mai imparato nulla al riguardo. Utilizzo queste abilità primarie per la mimetizzazione e per la comunicazione con altri della mia specie e qualche volta per cose private, ma non l’ho mai usato per fare del male a degli umani o alle loro menti. Apprezzerei se potessimo terminare qui la discussione su questo argomento.

Domanda: Una ultima domanda. Prima hai detto che siete in grado di nascondere i vostri UFO? Utilizzate queste abilità per farlo?

Risposta: Si, ma con la tecnologia. È presente un potente dispositivo dentro ogni nave in grado di inviare un segnale artificiale nelle vostre menti per convincervi di stare vedendo soltanto il cielo, o al limite normali veivoli come aerei al posto delle nostre navi. Non viene usato molto spesso, poichè noi evitiamo il pubblico umano quando ci muoviamo nell’atmosfera. Se sei in grado di vedere i nostri UFOs vuol dire che il dispositivo è difettoso o disattivato per qualche ragione. L’effetto di camuffaggio non funziona sulle foto – per rispondere in anticipo a questa tua possibile domanda – ma perchè qualcuno dovrebbe fotografare il cielo se non vede nulla di strano. Comunque, la maggior parte delle entrate di superficie verso i nostri tunnel sono nascoste con questo tipo di dispositivo, e la vostra specie generalmente vede soltanto normali muri di caverna al posto della porta. Questa è una delle ragioni per cui ho detto che dubito che saresti in grado di trovare queste entrate per il nostro mondo (ma in passato è successo qualche volta).

8. Gli Elohim

Domanda: Tornando alla vostra e nostra storia. Hai menzionato la razza degli Elohim che hanno creato la nostra razza umana. Da dove provenirono e che aspetto avevano? Cosa successe esattamente quando arrivarono? Sono loro il nostro “Dio”?

Risposta : Gli Elohim provenivano da questo universo, dal sistema solare che voi chiamate “Aldebaran” nelle vostre mappe. Erano una specie umanoide molto alta, con i capelli solitamente biondi ed una pella molto bianca (evitavano la luce del sole perchè nuoceva alla loro pelle e ai loro occhi. Questo era assolutamente incredibile per una specie amante del sole come noi). Inizialmente sembravano intelligenti e pacifici, per cui iniziammo una comunicazione più o meno amichevole con loro, ma dopo mostrarono le loro vere intenzioni e i loro veri piani: volevano evolvere le scimmie verso una nuova specie e noi eravamo un fattore di disturbo per loro e per il loro nuovo pianeta zoo. All’inizio, catturarono circa 10,000 o forse anche 20,000 dei vostri antenati e lasciarono il pianeta per qualche centinaio di anni. Quando ritornarono, portarono indietro i vostri antenati (adesso più umani). Quindi lasciaro la terra di nuovo per qualche migliaio di anni e i primitivi pre-umani vissero con noi senza particolari problemi (erano semplicemente spaventati dalla nostra tecnologia e dalle nostre navi). Gli Elohim rinforzarono la loro mente e migliorarono il loro cervello e la loro struttura corporea e adesso erano in grado di utilizzare fuoco e utensili. Gli Elohim ritornarono circa sette volte nel giro di 23,000 anni e accellerarono il processo di evoluzione di alcuni membri della vostra specie. Devi capire che voi non siete la prima civiltà umana nel pianeta. I primi umani avanzati (che vissero assieme ai meno sviluppati pre-umani, poichè gli Elohim sperimentarono differenti velocità e stadi di evoluzione) con l’uso della tecnologia e della parola esisterono circa 700,000 anni fa in questo pianeta (i vostri scienziati non hanno ancora capito questo, perchè hanno trovato solo le ossa dei pre-umani e qualche disegno primitivo nelle caverne che mostrava gli umani avanzati e i dispositivi di volo). Questi umani geneticamente avanzati vissero insieme a noi, ma evitarono il contatto con la mia specie perchè gli Elohim li misero in guardia con l’inganno contro di noi, dicendo che eravamo esseri malvagi e che gli avremmo solo mentito.

Bene, dopo qualche secolo gli alieni decisero di estinguere la loro prima creazione e accelerarono l’evoluzione di una seconda e migliore specie e così via. La verità è che la vostra moderna civiltà umana non è la prima nel pianeta Terra, ma già la settima. Le costruzioni delle prime specie sono ormai perse, ma la quinta civiltà fu quella che costruì le grandi costruzioni triangolari che voi chiamate “piramidi Egizie” circa 75,000 anni fa (i vostri Egiziani semplicemente trovarono queste antiche piramidi nella sabbia e provarono con scarso successo a costruire simili oggetti) e la sesta civiltà fu quella che circa 16,000 anni fa costruì le città le cui rovine oggi possono essere trovate sotto il mare nella cosidetta area Bimini (il Triangolo delle Bermuda, ove sprofondò Atlantide, n.d.H.). L’ultima creazione della specie – la vostra – fu fatta soltanto circa 8,500 anni fa e questa è l’unica creazione che potete ricordare e alla quale si riferiscono le vostre scritture religiose. Vi basate su artefatti archeologici e paleontologici che vi mostrano un passato erroneo e corto, ma d’altronde come potreste conoscere qualcosa a proposito delle precedenti sei civiltà. E se trovate prove della loro esistenza, negate e interpretate male i fatti. Questo è dovuto parte alla programmazione della vostra mente e parte a semplice ignoranza. Ti parlerò soltanto della vostra creazione, perchè le sei precedenti civiltà sono perdute e quindi non dovrebbero interessarti.

Ci fu una lunga guerra tra noi e gli Elohim e anche fra certi gruppi degli stessi Elohim, poichè molti di loro erano dell’opinione che la continua creazione di specie umane in questo pianeta non aveva molto senso. Le ultime battaglie di questa guerra furono combattute circa 5,000 anni fa nell’orbita e nella superficie. Gli alieni usarono potenti armi soniche per distruggere le nostre città sotterranee ma di contro noi fummo in grado di distruggere molte delle loro installazioni di superficie e loro basi nello spazio. Gli umani della vostra specie erano molto spaventati quando osservarono le nostre battaglie, e le scrissero sotto forma di miti religiosi (le loro menti non erano ancora in grado di capire cosa stava succedendo). Gli Elohim – che apparirono come “Dio” per la sesta e la settima razza – gli dissero che era una battaglia tra il bene e il male e che loro rappresentavano il bene e che noi rappresentavamo il male. Secondo me, era nel nostro diritto combattere per il nostro pianeta. Fu esattamente 4,943 anni fa – basandoci sulla vostra scala temporale – che gli Elohim lasciarono il pianeta di nuovo per ragioni sconosciute (questa è una data molto importante per noi, perchè molti dei nostri storici la considerarono una vittoria). Ma il fatto è che in realtà non sappiamo cosa accadde. Gli Elohim se ne andarono da un giorno all’altro, scomparirono senza lasciare traccia con le loro navi e scoprimmo che la maggior parte delle loro installazioni di superficie furono distrutte da loro. Gli umani rimasero soli e la vostra civiltà si sviluppò. Molti di noi erano in contatto con alcune tribù della vostra specie (sopratutto del sud) nei secoli a venire e siamo stati in grado di convincere alcuni di loro che noi non eravamo il “Male” che gli alieni gli fecero credere. Durante il periodo che va da circa 4,900 anni fa ad oggi, molte altre specie aliene sono arrivate nel pianeta (alcuni di loro sfruttarono gli antichi insegnamenti e le antiche programmazioni delle vostre menti e “giocarono” a fare gli Dei con voi) ma proprio gli Elohim non tornarono mai più indietro. Prima di questi avvenimenti loro lasciarono il pianeta per un periodo di qualche migliaio di anni, quindi ci aspettiamo un loro ritorno in futuro per terminare i loro progetti o forse per estinguere anche la settima razza, ma a dire il vero non sappiamo realmente cosa sia accaduto loro (per rispondere in anticipo a questa tua domanda).

La tua civiltà corrente non conosce nulla delle sue reali origini, del suo vero passato, del mondo e dell’universo e conoscete molto poco sul nostro passato e su di noi. E non sapete nulla di ciò che sta per accadere. Finchè non capirai e crederai alle mie parole – ti sto dicendo la verità perchè non siamo i vostri nemici – la tua specie sarà in pericolo. Se non hai creduto a nulla delle cose che ti ho detto prima, dovresti almeno cercare di credere e ricordare questo.

Domanda:  Perchè pensi che io non ti creda?

Risposta: Percepisco una certa sensazione di incredulità da parte tua, nonostante io sia seduta qui di fronte a te. Tutto ciò che ti ho detto nelle ultime due ore è la assoluta verità circa il nostro mondo.

9. Le specie aliene sulla Terra

Domanda: Quanti specie aliene sono attive sulla Terra in questo momento?

Risposta: Per quanto ne sappiamo 14 specie. 11 da questo universo, 2 da altre “bolle” e 1 molto avanzata da un piano completamente diverso. Non chiedermi i nomi, perchè praticamente tutti non sono pronunciabili per voi, otto di loro non sono pronunciabili neanche per noi. La maggior parte delle specie – sopratutto le più avanzate – vi stanno soltanto studiando come animali e non sono molto pericolose per voi e per noi e lavoriamo assieme ad alcuni di loro, ma tre specie sono ostili, compresa quella che era in contatto con alcuni vostri governi e scambiarono la loro tecnologia con il rame e altre cose importanti e che hanno tradito la vostra razza. C’è stata anche una “guerra fredda” tra due di queste razze ostili durante gli ultimi 73 anni e la terza specie sembrò essere la “vincitrice” in questa inutile lotta. Ci aspettiamo una guerra più “dura” tra loro e voi nel vicino futuro (direi nei prossimi 10 o 20 anni) e siamo preoccupati circa questi sviluppi. Ultimamente ci sono state dicerie a proposito di una nuova, quindicesima specie approdata sulla terra solo da 3 o 4 anni, ma non sappiamo nulla circa le loro intenzioni e non siamo ancora in contatto con loro. Forse le dicerie sono sbagliate.

Domanda: Cosa vogliono le razze aliene ostili?

Risposta: Diverse materie prime, incluso il rame per la loro tecnologia, la vostra acqua (o per meglio dire l’idrogeno nella vostra acqua, che è una fonte di energia nei processi avanzati di fusione) e certi elementi chimici nella vostra aria. Inoltre, due di queste specie sono anche interessate al vostro corpo, ai vostri tessuti e al vostro sangue, perchè la loro struttura genetica è difettosa a causa di una cattiva evoluzione e a causa delle radiazioni (per quanto ne sappiamo) e tentano di fare degli incroci più compatibili tra voi e loro usando fertilizzazioni artificiali e uteri artificiali. Supponiamo che la prossima guerra tra le tre razze e tra voi e tutte o una di queste razze sarà combattuta per le materie prime, l’idrogeno, l’aria e il DNA.

Domanda: È questa la ragione per le “abductions”?

Risposta: In parte, sopratutto quando gli alieni prendono campioni di ovaie e di sperma da voi. Qualche volta i rapitori appartengono ad una altra razza più avanzata e vogliono soltanto studiare il vostro corpo e la vostra mente (che è molto più interessante del vostro corpo solido per alcuni di loro) così come voi studiereste un animale primitivo. Come ho detto, tre specie aliene sono ostili e ciò vuol dire che non si interessano del vostro del destino o della vostra vita e le persone che sono state abdotte da loro tornano vive molto raramente. Se qualcuno è in grado di testimoniare una abduction, secondo me vuol dire che lui o lei non ha incontrato una delle specie ostili o che semplicemente è stato molto fortunato. Le razze avanzate e “amichevoli” qualche volta prendono campioni di ovaie e di sperma, ma per altre ragioni.

Domanda: Hai detto che ci sono solo 14 specie attive nel pianeta. Ma allora come mai le persone che hanno visto esseri alieni riportano spesso descrizioni così bizzarre e differenti tra di loro?

Risposta: Penso di avere già risposto a questa domanda. Come ho detto, la maggior parte delle razze aliene ha abilità mentali molto più avanzate delle vostre e perfino delle mie (c’è solo una razza aliena completamente priva di queste abilità). Sono capaci di apparire nelle vostre menti e nella vostra memoria come vogliono e questa “immagine” indotta non ha niente a che fare con il loro vero aspetto. Li ricordate come normali umani, nani grigi o anche come animali estremamente bizzarri perchè sono loro a volere che li ricordiate in questo modo e qualche volta fanno in modo di farvi dimenticare tutto a proposito del vostro incontro con loro. Un altro esempio: potete per esempio ricordare che eravate semplicemente in uno dei vostri normali ospedali umani e che dei dottori vi stavano esaminando e non pensate ulteriormente a ciò che vi è accaduto (forse finchè non scoprite che in realtà non c’era nessun ospedale nella strada dove dovrebbe essere) ma in realtà siete stati esaminati da loro in uno dei loro laboratori. Non puoi basarti sulla tua mente in questi casi. Compaiono sotto diverse forme per confondervi e per fare apparire pubblicamente ridicoli i cosidetti testimoni delle abductions in grado di ricordare gli eventi – e coloro che credono che loro li ricordino – e per quanto ne sappiamo ci riescono. Credimi, ci sono solo 14 razze aliene nel pianeta e soltanto otto di loro rapiscono umani al momento (ancora una volta, per quanto ne sappiamo). Inoltre, non tutti i vostri abdotti sono realmente tali, ed alcuni alieni nei loro resoconti sono soltanto immaginazione o bugie.

Domanda: Come possiamo proteggerci da queste influenze mentali?

Risposta: Non lo so. Dubito che possiate farlo, perchè la vostra mente è come un libro aperto in lettura e scrittura per praticamente tutte le specie che conosco. Questa è in parte colpa degli stessi Elohim perchè hanno costruito – o per meglio dire mal costruito (in parte di proposito) – la vostra mente e il vostro inconscio senza nessun reale meccanismo di protezione. Se ti dovessi rendere conto che qualcuno sta provando a manipolare la tua mente, puoi solo concentrarti su questo sospetto e provare ad analizzare ogni tuo pensiero ed ogni tua memoria. Importante: non chiudere gli occhi (questo porterebbe ad una differente forma di onde cerebrali più semplici da gestire) e non sederti o sdraiarti per riposare. Se riesci a stare sveglio durante i primi minuti, puoi forse provare a filtrare gli altri pensieri e le onde nel tuo cervello e l’induttore si arrenderà dopo qualche minuto se non ha successo, perchè comincerà a danneggiare il suo cervello. Tutto ciò è molto difficile e sicuramente doloroso e può farti del male quindi è meglio non cercare di resistere ma sarebbe la tua unica possibilità. Comunque puoi provare a farlo solo con le specie più deboli, non con quelle forti.

Domanda: Cosa intendi con “una specie proveniente da un piano molto differente”?

Risposta: Prima che io possa spiegartelo correttamente, dovresti essere in grado di capire l’Universo e questo vorrebbe dire una forse inutile sessione di insegnamento della tua mente (inclusa la rimozione di alcune barriere) di diverse settimane, e con insegnamento non intendo solo insegnamento con le parole. Ho detto quella frase usando la parola “piano” o “livello” perchè non avete una parola migliore e più adatta nel vostro vocabolario e “dimensione” in questo caso sarebbe un termine assolutamente sbagliato (sarebbe piuttosto errato anche il termine “bolla”) perchè una dimensione non può esistere senza piani. Se tu fossi una specie che vive in un altro piano e se fossi in grado di entrare nei piani senza la tecnologia così che il tuo corpo non sia formato dello stesso tipo di materia che conosci, allora saresti la specie più potente che tu possa immaginare. Questa razza molto avanzata di cui ho parlato prima si è sviluppata al di fuori di qui e si sono evoluti attraverso miliardi di anni. Sarebbero capaci di distruggere la vostra e la nostra intera razza con un solo pensiero. Siamo stati in contatto con loro soltanto 3 volte in tutta la nostra storia, perchè il loro interesse verso il vostro pianeta è diverso da quello di tutte le altre razze. Decisamente non rappresentano un pericolo per voi o per noi.

Domanda: Cosa accadrà quando comincerà la guerra?

Risposta: Questo è difficile da dire. Dipende dalla razza aliena e dalle loro tattiche. La guerra non è sempre quella cosa primitiva che voi umani intendete, la “guerra” può essere combattuta a diversi livelli. Una delle possibilità che hanno è la distruzione del vostro sistema sociale tramite l’influenza nei leader politici, un altra è l’utilizzo di sistemi di armi avanzate che possono causare terremoti, eruzioni vulcaniche o altri disastri (compresi quelli metereologici) che potrebbero apparire come naturali per voi. Gli speciali campi nati dalla fusione del rame che ho menzionato prima sono capaci di influenzare il clima globale. Penso che non attaccheranno direttamente il pianeta prima che civiltà umana si sia indebolita, perchè persino voi avreste la possibilità di distruggere le loro navi (ma non molte). Lasciami dire che noi non siamo assolutamente sicuri se ci sarà realmente una guerra così “grave” nei prossimi anni. Non voglio più parlare di questa storia.

Domanda: Questa è la fine della intervista. Vuoi lasciare un ultimo messaggio?

Risposta: Aprite gli occhi e guardate. Non credete solo alla vostra storia sbagliata, ai vostri scienziati e ai vostri politici. Alcuni di loro conoscono la verità su molte cose, ma non informano l’opinione pubblica per evitare panico e confusione. Io penso che la vostra specie non sia così male come pensano alcuni della mia specie, e sarebbe davvero un dispiacere assistere alla vostra fine. Questo è tutto quello che posso dire. Osservate il vostro mondo e forse vedrete la verità – o forse no. La vostra specie è ignorante.

Domanda: Pensi che qualcuno crederà alla veridicità di questa intervista?

Risposta: No, ma è un esperimento interessante per i miei studi sociologici. Ci incontreremo di nuovo tra qualche mese e mi dirai cosa è successo dopo la pubblicazione del mio messaggio. Forse c’è speranza per la tua razza.

Fine prima parte

editing ed impaginazione: Hearthaware blog
hearthaware.wordpress.com

Traduzione: Ori1
Fonte testuale: www.menphis75.com

reblogging link → hearthaware.wordpress.com | Il caso Lacerta – 1° parte

 scarica questo post in formato .pdf


Potrebbero interessarti anche…

Il caso Lacerta: rivelazioni di una rettiliana – 2° parte

Bibbia e Alieni – intervista con Mauro Biglino

Zeitgeist – Disclosure – FGL: il gioco della Dualità smascherato!

24 commenti su “Il caso Lacerta: rivelazioni di una rettiliana – 1° parte

  1. Pingback: Il caso Lacerta: rivelazioni di una rettiliana – 2°parte | Hearthaware

  2. Avevo già letto tempo fa questo articolo. Mi permetto solo di dire che questa creatura, se esiste, difficilmente potrebbe essere annoverata tra le mie amiche più care😉. Non trasmette alcuna emozione, tutta logica e “conoscenza”. Mi domando inoltre di quale utilità possano essere queste informazioni per un cercatore della luce. Se altri trovano un qualche accenno all’espansione della coscienza in questo scritto, prego mi illuminino, sono aperta ad ogni confronto. Grazie. Buona Cerca. Jivan.

    • Io credo che per un cercatore della luce, non si finisca mai di imparare. Ogni testo che si legge, ogni video che si vede etc.. ci sia sempre una, anche se minima, informazione che può essere utile. E poi… perchè difficilmente questa creatura potrebbe essere annoverata tra le amiche più care??? Solo perchè è rettiliana?? Io credo a quello che dice lei, che in ogni “razza” ci sono i buoni e i cattivi.

  3. Tutto può essere… senza verifiche di alcun genere tuttavia è difficile stabilire se si tratti di una storia vera – e anche se lo fosse, rappresenterebbe comunque un punto di vista relativo, quello di chi la espone, come qualsiasi altro racconto o esperienza. Per l’utilità pratica, penso che al limite ci possa servire a testare l’elasticità dei nostri limiti mentali… il fatto di mettere in dubbio le convinzioni consolidate, che di solito sono senza fondamento o non sperimentate direttamente, in genere è utile. A parte questo sono abbastanza d’accordo col commento precedente; ad esempio perché raccontarci che si profila una guerra tra alieni sopra le nostre teste ma tanto non possiamo farci niente e magari ci facciamo pure la “fine del topo”? A proposito, “Lacerta” vuol dire “lucertola” in latino… un po’ riduttivo, per chi si offende pure se il suo nome è pronunciato male (con tutta la mia considerazione per le lucertole)!

  4. L’esistenza di Lacerta potrebbe essere reale, ma nella nostra realtà quotidiana non cambia nulla, se non la nostra mente. Anche le fate e gli gnomi potrebbero essere reali, e potrebbe dipendere dalla capacità di ciascuno di noi di vedere “oltre” il velo dell’illusione. Ma sinceramente non ho trovato nulla di “spirituale” in questa rettiliana che ci considera esseri inferiori, anzi mi sembra una ragazza ancora immatura che deve ancora imparare molte cose dalla vita. Ricordiamoci che non esistono civiltà aliene o extraterrestri “superiori”, ma con un diverso grado di comprensione e tecnologia, spiritualmente siamo tutti figli dello stesso Padre. Lacerta è preoccupata per le guerre che potrebbero venire, invece che del suo e nostro progresso spirituale: troppo umano…
    Di nuovo, siamo nella dualità: quando scopriamo che potrebbero esistere le fate, dopo scopriamo che potrebbero esistere gli alieni, e ora scopriamo che esisterebbe una razza originaria rettiliana, e poi? potremmo scoprire molte altre cose incredibili che neanche immaginiamo, ma queste scoperte continue hanno solo lo scopo di rendere sempre più interessante l’illusione cosmica e impedirci di cercare dove dovremmo davvero cercare: all’interno di noi stessi, non nelle caverne dei boschi svedesi.
    Se queste storie però contribuiscono ad ampliare le nostre visioni, ben vengano.

  5. Quello che veramente mi stupisce è che questo essere abbia le orecchie esterne… è la prima volta che sento di un rettile con le orecchie… gli iguanodonti avevano le orecchie??? Da dove arrivano ‘ste orecchie? Perchè mai avrebbero dovuto svilupparle se hanno vissuto sottoterra? Oltre a questo, mi chiedo come faccia a parlare: se il loro apparato si è specializzato per emettere un linguaggio di sibili articolati in modo complesso e sofisticato, come può con lo stesso apparato emettere i suoni tipici di linguaggio umano in modo apparentemente normale? Insomma, mi sembra strano che parlino come noi.

    • Finalmente riesco a completare il mio commento… ho un po’ di dimestichezza con i rettili perché ne allevo uno, una tartaruga di terra. Questo significa che ogni giorno da qualche anno interagisco con lei e ne osservo l’aspetto e il comportamento (che a volte è diverso dalle descrizioni dei manuali d’allevamento) come pure ho avuto l’occasione di osservare qualche serpente rimasto purtroppo intrappolato nella sua rete di protezione, ed è per questo che il fatto di leggere di un rettile con le orecchie mi ha stupito parecchio – a differenza dell’intervistatore, a quanto pare. Le testuggini sono, se ben ricordo, gli animali con le origini più antiche, i loro predecessori risalirebbero a più di 200 milioni di anni fa e sono sopravvissute all’estinzione dei dinosauri (però che io sappia non si sono rifugiate sottoterra scavando tunnel ecc.). Dunque la tartaruga ha una specie di membrana che le permette di percepire le vibrazioni anche sonore, come pure emette una specie di fischio-sibilo quando intende “parlare” (e vi assicuro riesce a farsi capire). Il racconto di un essere vivente così differente che si è evoluto in milioni di anni diventando più simile a noi mi sembra basato su una prospettiva alquanto antropocentrica.

  6. Alcuni utenti commentano chiedendosi l’utilità del post di Lacerta. Altri utenti commentano e basta. Se date una letta a tutto quello che è stato scritto nei commenti capirete anche a cosa sta servendo effettivamente il post. Avvertimento per qualche lettore: fate molta attenzione alla distonia mentale. È un grosso ostacolo al cammino evolutivo. Ne ho già individuati un paio con questo tarlo, e mi spiace assai perchè sono persone che scrivono cosa veramente intelligenti e pertinenti.

    • Che cos’è la “distonia mentale”? Lo so forse dovrei cercarlo ma faccio prima a chiederlo…

  7. Su invito di Lòthlaurin, rispondo a coloro che hanno domandato sulla distonia mentale. Tranquilli, la distonia mentale non è nè una malattia nè un difetto, è uno stato archetipico percettivo della mente. Il suo stato duale è la sintonia mentale. Non è che essere “sintonico” è bene e essere “distonico” è male. Hanno entrambe la stessa valenza in assoluto. Ve le spiego con un esempio. Se mostriamo uno stesso stimolo ad un tipo distonico e ad un tipo sintonico (ad esempio gli facciamo vedere un cerchio rosso e, vicino ad esso, un cerchio blu) il distonico noterà primariamente due figure geometriche di colore diverso, il sintonico noterà primariamente figure geometriche della stessa forma. È chiaro che a livello conscio entrambi descriveranno allo stesso modo ciò che vedono, ma rimane il fatto che negli archivi del cervello, le informazioni di “uguaglianza” e “differenza” occuperanno uno “scaffale” di dimensioni diverse. Il sintonico percepisce maggiormente le uguaglianze, le similitudini e ciò che è uguale a sè. Il distonico percepisce le differenze, le diseguaglianze, ciò che è diverso da sè. Per entrare nel merito dei post, supponiamo che abbiate letto un articolo con il quale concordate in parte e con il quale siete in parte in disaccordo. I genere i distonici scrivono commenti quando non sono d’accordo con i contenuti, cioè quando percepiscono distonia fra ciò che leggono e ciò che sentono a livello personale, e lasciano “uncommented” le parti che sono a loro piaciute. Sono quelli che alimentano il dibattito, che portano riflessioni, dubbi, contributi, diversi punti di vista. Ecco perchè il loro contenuto è prezioso. I sintonici, si sentono portati a sottolineare le parti con cui si trovano in risonanza, lasciando cadere le altri con le quali lo sono di meno. I loro commenti esprimono gratitudine, complicità ed affinità, e sono ugualmente preziosi degli altri.
    Dunque su un piano puramente mentale, sintonico e distonico sono tipi duali ed equivalenti. Allora perchè Lòthlaurin ha usato la parola “tarlo”? Perchè uscendo dall’assoluto ed entrando nel relativo di questo periodo evolutivo, il necessario passaggio del baricentro di coscienza dalla corpo mentale al Sè superiore ci fa abbandonare il senso dell’io ed abbracciare il senso del “noi”, passiamo dall’ego separativo alla coscienza unitaria della nostra scintilla divina. In questo senso, i distonici si troveranno più in difficoltà dei sintonici, perchè hanno un habitus mentale che fa loro investire energie per rimarcare le differenze, che sono percezioni separative e non unitarie. A livello mentale un commento distonico aggiunge ricchezza e contributi al dibattito collettivo, a livello energetico ed animico toglie purtroppo a sè stesso un’occasione di abbracciare la diversità e di reagire ad essa a livello del cuore. La distonia spesso è un ostacolo che impedisce di porre l’intelligenza mentale al servizio del cuore, imprigiona il potenziale divino di una persona all’interno di un paradigma percettivo. Ecco perchè Lòthlaurin si è detto umanamente dispiaciuto di vedere persone così intelligenti e contributive essere loro malgrado sotto l’influsso di questo archetipo mentale. Spero con dopo questo commento sia tutto più chiaro e che non venga interpretato come un banale “questi non vogliono commenti negativi”, perchè la questione è molto più importante per noi tutti e va colta ad un livello di coscienza superiore a quello della mente.

  8. Pingback: Cobra Dossier | Hearthaware

  9. Incredibile! Finalmente una risposta ai miei tanti interrogativi…
    Sarò pazzo magari; ma un pazzo che crede in qualcosa.
    Vorrei poter vivere a lungo tanto da riuscire a conoscere questa interessante civiltà.

  10. Lo avevo già letto in un altro sito, è veramente molto interessante…
    Vorrei pubblicarlo e condividerlo nella community ma è lunghissimo =_=
    Farò così, condividerò in bacheca solo il link dell’articolo, merita😉

  11. Secondo me, sia lato distonico che lato sintonico, devono collaborare insieme, così come lobo sinistro e lobo destro, dovrebbero funzionare insieme, e dare il loro contributo unanime… così come i nostri aspetto luce e aspetto oscuro, non esistono per essere nemici ma per collaborare in pace…
    Per me il vero male, è solo l’entropia: una forza non funzionale al bene: dove tutto retrocede si avvizzisce e muore in eterno… nessuna evoluzione.
    Da non confondere con il nostro lato oscuro, che è una motrice in avanti, forse un po’ maleducato, sfrontato ma fondamentale, per esistere.

    Ciao e buona pasqua a tutti… Anche a Lacerta.

  12. Grazie Carthesio,
    per la tua disquisizione, perchè essendo io sia sintonico che distonico per un momento ho pensato di essere anormale…
    Pertanto grazie due volte, uno da parte del distonico e l’altra da parte del sintonico :))))…
    Erman.

  13. Spero che ci siano al più presto altri contatti e rivelazioni da parte di Lacerta! Condivido pienamente ciò che dice riguardo la nostra limitata “consapevolezza”, a causa della nostra struttura fisica e mentale! Non c’è niente di male ad ammettere questo “nostro limite”! Ci vorrebbero più spesso contatti e scambi con esseri come lei! Ritengo un privilegio poter aver anche per una sola volta in questa vita un contatto come questo, dove abbiamo l’opportunità di conoscere il vero passato di questo “involucro illusorio” che rivestiamo in questo tempo!
    Auguro a tutti un “buon incontro ravvicinato”!
    Apriamo le menti.

  14. Chiedo scusa… sarò distonico… pazzo completamente o altro ma quello che accade (scie chimiche, Haarp, controllo mentale, NWO, terremoti provocati, tsunami provocati ecc…) pare già riportato dall’intervistata Lacerta nel 2000… leggete la fine della 1^parte:

    … Domanda: Cosa accadrà quando comincerà la guerra ?Risposta: Questo è difficile da dire. Dipende dalla razza aliena e dalle loro tattiche. La guerra non è sempre quella cosa primitiva che voi umani intendete, la “guerra” può essere combattuta a diversi livelli. Una delle possibilità che hanno è la distruzione del vostro sistema sociale tramite l’influenza nei leader politici, un altra è l’utilizzo di sistemi di armi avanzate che possono causare terremoti, eruzioni vulcaniche o altri disastri (compresi quelli metereologici) che potrebbero apparire come naturali per voi. Gli speciali campi nati dalla fusione del rame che ho menzionato prima sono capaci di influenzare il clima globale. Penso che non attaccheranno direttamente il pianeta prima che civiltà umana si sia indebolita, perchè persino voi avreste la possibilità di distruggere le loro navi (ma non molte). Lasciami dire che noi non siamo assolutamente sicuri se ci sarà realmente una guerra così “grave” nei prossimi anni. Non voglio più parlare di questa storia. Domanda: Questa è la fine della intervista. Vuoi lasciare un ultimo messaggio? Risposta: Aprite gli occhi e guardate. Non credete solo alla vostra storia sbagliata, ai vostri scienziati e ai vostri politici. Alcuni di loro conoscono la verità su molte cose, ma non informano l’opinione pubblica per evitare panico e confusione. Io penso che la vostra specie non sia così male come pensano alcuni della mia specie, e sarebbe davvero un dispiacere assistere alla vostra fine. Questo è tutto quello che posso dire. Osservate il vostro mondo e forse vedrete la verità – o forse no. La vostra specie è ignorante.

  15. Scusate Tutti, ma per me questa storia non è inventata, è autentica: ha usato termini e specificato luoghi distorcendoli con altri luoghi, ma se sapete leggere fra le righe, siete un minimo studiosi in materia ed eseguite personalmente anche voi studi e ricerche su questi argomenti, capirete che è tutto reale.
    Unico particolare, questo è un disegno di lacerta da parte dell’intervistatore?
    Lacerta è donna non Uomo, le unghie disegnate passano a mia vista lunghe 5 o 6 centimetri, che dalla dichiarazione di Lacerta appartengono alla parte maschile, lunghe e taglienti, mentre lei le ha più corte e tonde non a punta, allora mi chiedo se è una donna, perche hai preso come spunta un uomo?

    • La foto inserita nell’articolo non è un disegno dell’autore. È stata scelta dal web per fornire un adeguato corredo fotografico all’articolo. Sembra un maschio e non una femmina perchè non si trovano facilmente sul web foto di rettiliane esplicitamente femmine.

  16. Premetto che ho letto solo ora l’intervista e se sta leggendo questa lacerta vorrei chiedere il perché di tutta questa contraddizione, mi spiego lei dice che la maggior parte di loro sono nostri amici e non sono ostili con noi e per come la vedo io al giorno d’oggi molti di noi capirebbero il loro “venire su” con noi a prendersi il vero sole senza problemi quindi potremmo difendere e vivere il pianeta terra senza magari rovinarlo con gas tossici e con metodi per vivere molto più saltuari per tutti… Ora arriva la contraddizione, lei dice che allo stesso tempo però se uno di noi dovesse imbattersi in una loro “entrata” insomma in un loro simbolo noi dovremmo scappare… Che senso ha? Voi rettiliani terrestri siete la prima razza nativa del pianeta, siete capaci di comandare il nostro pensiero ma non siete capaci di venire in modo pacifico allo scoperto per rivivere il vostro sole pienamente e godervi il vostro pianeta? E non ditemi che ci sono ragioni religiose perché prima della nostra evoluzione voi vivevate sopra come noi tranquillamente. Attendo risposta. Io ci credo.

  17. Sono d’accordo con quello che ha scritto Manuel. Ci credo però ci sono troppe contraddizioni ed è anche un po’ “offensiva” per una che dice di offendersi se si pronuncia il proprio nome non correttamente. È un po’ primitivo, No?

I commenti sono chiusi.