Galleria

Marina Tonini parla del 21 dicembre 2012


Tonini-21-dicDopo un silenzio di quasi 4 mesi dall’ultimo episodio del suo videoblog (vedi come riferimento il nostro post In-Coscienza Aliena: videoblog con Marina Tonini del 19 agosto), la contattista Marina Tonini è tornata on-line con un ulteriore video-monologo in cui tocca il tema della fatidica data del 21 dicembre 2012. Abbiamo scelto di trascrivere, come introduzione al video, una bella riflessione inviataci da un nostro lettore sincronicamente alla data di pubblicazione del video, che parla del 21 dicembre in maniera profondamente simile. Lòthlaurin

21 dicembre 2012, la fatidica data: mancano pochi giorni.

È davvero importante sapere cosa avverrà in quel giorno?

Al di là di tutto ciò che si è detto, letto, scritto ecc., se per ipotesi dovesse finire il mondo, TU come trascorreresti questi ultimi giorni? Comincia col darti delle risposte ed in fretta, perché non c’è tanto tempo. Di impulso cosa faresti? Quali sono le cose per te più importanti? Sono cose o… persone?

Ti dico intanto, mentre tu pensi, cosa farei io.

Andrei da tutti coloro con cui ho lasciato qualcosa in sospeso, nel bene o nel male. Ad alcuni chiederei scusa, ad altri direi ciò che non ho avuto il coraggio di dire. Cercherei di riappacificarmi con qualcun altro e certamente mi vorrei chiarire con tutti. Non vorrei lasciare nulla di “in sospeso” e dove posso cercherei di fare il possibile per risolvere le questioni rimaste o lasciate irrisolte.

Poi, fatto tutto quanto, vorrei i miei affetti più cari vicino e direi loro che li amo e che li ringrazio di aver condiviso parte della loro vita con me. Li ringrazierei del loro dono e direi loro che per me sono preziose. Quindi, serenamente e col cuore in pace, affronterei il giorno fatidico.

Il bello di tutto questo è che se ci fosse un “giorno dopo” sarebbe per me comunque diverso. Ebbene si! Se mettessi in pratica tutto quanto senza aspettare la fine del mondo, comunque sia, il 22 dicembre sarebbe l’inizio di un nuovo mondo, perché avrei occhi diversi per vedere e sentire.

Un volta il Mahatma disse:Sii tu il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo”, e così facendo metterei in pratica questa sua massima. Se il mio atteggiamento cambiasse, poiché sono riuscito a chiudere tutte le questioni irrisolte, allora il mio atteggiamento verso il mondo sarebbe diverso e diverso sarebbe per me il mondo dinnanzi.

A questo punto non c’è bisogno di un’apocalisse, o di una malattia terminale per capire cosa è importante per noi, ma solo pensare di perdere la vita e capire cosa è veramente prezioso nella vita. Posso quindi metterlo in pratica in qualsiasi momento senza finali drammatici.

Il buon Socrate diceva gnôthi seautón, ovvero “Conosci te stesso” se vuoi conoscere gli Dei; ed affrontando forse la cosa più difficile, mettendo da parte il nostro ego e dando esclusivamente spazio alla nostra anima affrontando le nostre paure ed i nostri limiti, si potrebbe raggiungere una sorta di illuminazione, un piccolo Nirvana. La paura della perdita potrebbe spingerci ad abbandonare la nostra parte rigida e a tirare fuori la nostra più preziosa umanità: la scintilla divina che ci illumina dall’interno.

E lo sai cosa faccio?

Adesso lo faccio… e che possa trovare in me il coraggio e la forza per farlo.

Un abbraccio,
Gabriele

In-Coscienza Aliena – Episodio 14

17 commenti su “Marina Tonini parla del 21 dicembre 2012

  1. Mi sono quasi innamorato di questa donna M.Tonini si può contattare e incontrare?🙂

    • Ha un profilo (anzi due…) su facebook, intitolati “Marina Tonini” e “Marina Tonini Due”. Il secondo profilo è nato perchè nel primo ha esaurito le 5.000 amicizie concesse da fb. So anche che fa delle conferenze in giro per l’Italia, ma se le mandi un messaggio ti saprà dire meglio di me con precisione.

  2. “Sii tu il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo”
    Questa è la Strada…
    Un Abbraccio a Tutti!!!

  3. Quello che so è che nel mio cuore ho chiesto perdono e ho perdonato. A volte ho creduto di avere cose in sospeso con buona parte dell’umanità, per il male che molti causano, il dolore nei visi di adulti, bambini e poveri animali… ma adesso ho capito che ognuno ha avuto il suo ruolo e il suo scopo e che nel mio cuore perdono tutti perchè loro sono me e sono anche il Creatore di tutto ciò che È.

    Un abbraccio

  4. A proposito sto aspettando che inizi il Concerto di Musica Classica🙂 spero anche di ritrovarvi tutti là.

    • Ci puoi scommettere quanto vuoiiiiiii!!!!! Ci vediamo lì… pronta per il grande inizio… sono sicura che mi riconoscerai!

  5. VIDEO FANTASTICO! Concordo con Domenico! Mi sono innamorato ahahahah… e ora tutti a meditare!🙂 Colgo l’occasione per ringraziare con tutto il mio cuore questo fantastico spazio web che da tempo seguo costantemente! Grazie grazie grazie! un abbraccio a tutti! Buon risveglio da Matrix!

    • Vero, Marina Tonini – a prescindere dal personaggio che rappresenta – è una donna ricca di indubbio fascino femminile ed eleganza.

  6. Gli uccelli nel campo non si preoccupano di avere il granaio pieno…
    Grande concetto, grande in tutti i sensi perché è proprio difficile da afferrare e farlo proprio. Ribadisco che mi vedo proprio lontano dal “sentire”. Inizia a spaventarmi l’idea di non riuscire a prendere il treno.

  7. “Gli uccelli nel campo non si preoccupano di avere il granaio pieno”…
    E che cosa vorrebbe… che anche gli uccelli vadano a farsi massacrare dal lavoro, e magari pagare tasse, per avere il loro cibo?🙂🙂🙂 ah ah … scherzo…

    A parte lo scherzo… Ho visto il video: è interessante, ma la vedo in modo diverso.
    A me non piace fare cose dette da altri. Le faccio solo se le sento dentro… Per quando riguarda i conti in sospeso con persone, be forse a modo mio, me ne sto occupando, da quando recito le formule per il mio disimpianto totale:
    (rimuovere gli impianti e perdonare)
    E credetemi, cose come queste le sto già chiarendo in astrale…
    Già è difficile così, ci vuole pure quella di andarmi a cercare tutte le persone, ad una ad una, bussare alle loro porte e chiedergli scusa🙂
    Questo è quello che mi ha fatto capire.
    Come faccio a ricordarmeli tutti?
    E se non dovessi riuscirci, che ne sarà di me?
    Vedete? questo mi crea tensione e paura, ed è un documento che, a me fa questo effetto negativo.
    Scusate tanto ma preferisco altro.

    • Forse hai frainteso il senso del messaggio: quello che lei sottolinea è semplicemente l’importanza di fare “adesso” ciò che noi riteniamo importante fare. Qualsiasi cosa sia lei consiglia di farlo adesso poiché se la profezia (qualsiasi contenuto si consideri) fosse vera, allora abbiamo fatto ciò che riteniamo sia importante fare, se la profezia non fosse vera allora abbiamo comunque fatto ciò che riteniamo sia importante fare: in ogni caso, “il giorno dopo” sarebbe sempre un nuovo magnifico giorno poiché abbiamo fatto quello che dovevamo fare…

      Un abbraccio e che il cuore illumini il tuo cammino…

  8. Grazie Dario, che illumini anche il tuo cammino…
    è importante non lasciar nulla di insospeso, è vero.
    Ma la mia profezia preferita è l’entrata in 5°D… diffido da tutti gli altri scenari, e preferisco non alimentarli, in nessun modo!
    La mia ultima fermata è in 5°D, almeno per chiudere questo capitolo dell’esistenza….
    Poi, da li, in santa pace, se nè aprirà uno successivo. Ma fatto di piacevoli avventure e tanta armonia… poi si vedrà.
    Ciao

  9. Gran bel messaggio, è cambiata parecchio, penso che abbia capito bene il senso di quello che le hanno comunicato, grande tatto nel dire e non dire, ma tra le righe si può capire che ci siamo e che il passaporto per varcare la soglia è sempre lo stesso.
    Amore e pace a tutti.

I commenti sono chiusi.