Galleria

Lo storico appello del Dr. Rath


mathias-rath-feat

Il dott. Mathias Rath è medico, ricercatore e saggista di fama mondiale. Considerato dal premo Nobel Linus Pauling come suo naturale successore, Rath è aperto sostenitore dei diritti dei pazienti e del libero accesso alla medicina naturale in tutto il mondo. Il suo impegno pubblico continua a essere decisivo nell’impedire il veto mondiale sulle terapie naturali imposto dall’industria farmaceutica.

Il suo video appello del marzo 2012 non potrebbe essere più attuale, in un momento di trasformazione come quello che stiamo vivendo oggi. Attraversando la storia, Rath denuncia la situazione in cui versa il pianeta e pone l’accento in maniera perentoria sull’urgente necessità di emancipazione della tirannia monetaria, la cui permanenza costituisce una seria minaccia per la salute e la libertà di cura.

Qui da Berlino voglio lanciare un appello alla Germania invitandola a farsi avanti e ad assumersi le sue responsabilità. Per ben due volte nella storia, la nostra nazione è stata vittima di interessi commerciali il cui scopo dichiarato era conquistare con la forza l’Europa e il mondo. Per ben due volte nella storia, spronato dall’insaziabile cupidigia dell’industria chimica e farmaceutica e dalla brama di potere dei politici, il popolo della Germania ha fatto soffrire milioni di persone in Europa e nel mondo.

Durante la Prima Guerra Mondiale mio nonno ha combattuto in Italia. Si trattava del primo tentativo di conquista militare del mondo da parte del cartello farmaceutico e chimico. I piani di tale cartello per il dominio economico mondiale sono stati abilmente nascosti dietro la facciata di fedeltà al kaiser, il nazionalismo sciovinista e la polemica su “un posto al sole”. Durante la Seconda Guerra Mondiale mio padre ha combattuto in Francia, Russia e Nord Africa. Il kaiser era stato sostituito da Adolf Hitler, il nuovo burattino politico del cartello.

Mio padre e mio nonno si sono rifiutati di parlare della guerra con noi bambini, avendo entrambi trascorso molti anni a sopportarne i terrori. Per me la cosa più terribile è che nessuno di loro abbia mai avuto la possibilità di capire di essere stato vittima di questi interessi commerciali e del loro tentativo di conquista militare del mondo. Ed è anche per questo motivo che sono qui stasera. Noi, cittadini della Germania, abbiamo ora l’opportunità unica di mostrare ai cittadini d’Europa e del mondo che abbiamo imparato le lezioni della storia.

Non consentiamo più agli interessi finanziari di raggirarci e soffocarci e non possiamo nemmeno stare a guardare indifferenti mentre cercano di realizzare il loro scopo di sottomissione commerciale e politica di intere nazioni sacrificando milioni di vite umane.

Da questo palco mando un messaggio alla signora Merkel e a tutto il parlamento: è finito il tempo in cui si potevano ingannare le persone con slogan come “se crolla l’euro, crolla anche l’Europa”. Signora Merkel e signor Sarkozy, e tutti gli altri burattini politici del cartello, questa moderna Europa che cercate di propinarci, puzza. Sentiamo l’odore di muffa, come se fosse stata riesumata dai cassetti del vecchio kaiser e del nazismo, epoche in cui furono concepiti i piani disumani di sottomissione dell’Europa da parte del cartello farmaceutico e chimico.

Cara signora Merkel, è chiaro che la strada verso il modello europeo è pavimentata dei corpi di quasi cento milioni di vittime delle due guerre mondiali, vittime uccise dai tentativi del cartello di dominare l’Europa e il mondo. A nome di milioni di persone in tutta Europa, vi diciamo, qui, a pochi passi dalla vostra sede, che non ci sarà mai più un’Europa che soggioga la sua gente per generazioni, rendendola schiava degli interessi finanziari delle multinazionali. Mai più!

Invitiamo i cittadini europei a costruire con noi un’Europa democratica fatta dal popolo e per il popolo! Enfaticamente diciamo alla signora Merkel e agli altri burattini politici del cartello: non abbiamo bisogno del vostro euro! Questa moneta assolve ad una sola funzione: quella di catena che rende milioni di cittadini europei schiavi della dittatura economica. A tutte le nazioni, fra cui la Grecia, l’Italia, la Spagna, il Portogallo, l’Irlanda alle quali i commissari di cartello infliggono la minaccia di bancarotta qualora esse non sottopongano le loro nazioni alle imposizioni di Bruxelles, diciamo: non permettete loro di strumentalizzarvi! I politici che vi fanno questo sono marionette del “business della malattia” fraudolento e multi-miliardario che per decenni ha agito come una sanguisuga nel vostro paese e ha contribuito a causare la crisi finanziaria.

Vi diciamo: spezzate le catene schiavizzanti dell’euro nei vostri paesi. Ri-introducete le vostre monete nazionali. Alle persone nei paesi che non hanno ancora introdotto l’euro, diciamo: mantenete la vostra valuta nazionale, perché altrimenti schiavizzerete le generazioni future!

Non sarà possibile riparare immediatamente i danni finanziari e sociali provocati nel nostro paese dal cartello chimico e farmaceutico e dalla politica di Bruxelles. Ma con la valuta nazionale, almeno avrete la possibilità di preservare l’indipendenza e la dignità del vostro Paese tramite i vostri stessi sforzi. Ogni giorno di più che permetterete di continuare ad essere ricattati dai commissari di Bruxelles, porrete un altro ostacolo sulla strada che porta verso la vostra indipendenza, il risanamento finanziario e la pace sociale.

Gli abitanti di Berlino, di Germania e dell’Europa si sono svegliati e riconoscono che l’Unione Europea di Bruxelles non è altro che un terzo tentativo da parte dell’industria chimica e farmaceutica di soggiogare tutta l’Europa e imporre la propria dittatura finanziaria.

A tutti i partiti rappresentati nel parlamento dell’Unione Europea a Bruxelles, in Germania la CDU, SPD, i Verdi e la Sinistra, dico che continuare a sostenere la dittatura di Bruxelles, appoggiando il trasferimento di settori chiave di competenza finanziaria e di altri diritti nazionali alla “politica dei commissari” di Bruxelles, i cui membri rimangono in carica senza elezioni e non possono essere rimossi con voto democratico, equivale a un suicidio politico. Signora Merkel e signori della politica del cartello, i cittadini dell’Europa non tollereranno più il vostro attacco ai diritti democratici duramente conquistati nei secoli!

Mi appello ai cittadini di Berlino a cui dico: già due volte nella storia questa città è stata causa di indicibili sofferenze per tutto il mondo. Questa sera i politici della Cancelleria di Berlino e del parlamento ci devono sentir dire: mai più! Invitiamo i cittadini europei a non credere a qualsiasi politico che prometta libertà da pressioni economiche sottoponendovi a condizioni imposte dalla Commissione dell’Unione Europea. Non crediate mai che ciò permetterà di preservare la dignità del vostro Paese e dia inizio al risanamento finanziario. Succederà l’esatto contrario.

Quando i politici del cartello a Bruxelles e nelle vostre capitali parlano di “democrazia”, in realtà ciò che intendono è la dittatura. Quando parlano di “prosperità”, non parlano di ricchezza generale ma dei profitti del cartello delle industrie chimiche, farmaceutiche del petrolio e delle banche. E quando parlano della difesa della pace in Europa, stanno già consolidando il loro obiettivo di dominio del mondo per mezzo di sortite militari in diversi continenti.

Ora che i piani fraudolenti del cartello farmaceutico sono davanti agli occhi di tutti, è solo una questione di tempo prima che la gente del mondo chieda ai responsabili conto delle loro azioni. I rappresentanti dello status quo, cioè i gruppi di interesse economici e politici, lo sanno e naturalmente hanno paura. E questa paura li rende molto pericolosi.

È per questo che dobbiamo affrontare un altro punto importante. La storia dal medioevo all’età moderna ci ha insegnato che le classi dirigenziali non hanno alcuna riluttanza a trascinare interi continenti nel baratro quando il loro potere è in pericolo. 400 anni fa, re e baroni, preoccupati per i loro privilegi feudali, trascinarono l’intera Europa in guerra nel disperato tentativo di preservare la loro struttura medievale di dominio e i privilegi feudali ad essa connessi. Invano. La gente del mondo aveva deciso di passare dalle condizioni disumane dell’epoca medievale all’età moderna.

Allo stesso modo di rivelerà essere profondamente fuorviante per i circoli finanziari che gravano intorno all’industria chimica e farmaceutica e i loro politici, pensare che grazie ad una qualche “esplosione” da qualche parte nel mondo, ad esempio una nuova guerra atomica, potranno ritardare la propria rovina.

Diciamo a Sarkozy e agli altri politici che minacciano apertamente un primo attacco nucleare: il piano di perpetuare il dominio del cartello sul pianeta, mettendo in cantiere una terza guerra mondiale, da questo momento in poi non è più un’opzione. Le vostre motivazioni e piani sono evidenti a tutti e quindi non potrete più realizzarli. Ai cittadini della Francia diciamo: se scegliete Sarkozy alle prossime elezioni, sceglierete un politico che, con o senza guerra nucleare, attuerà gli interessi del cartello delle industrie chimiche e farmaceutiche con la forza delle armi. Se scegliete Sarkozy, votate a favore della guerra! E se sostenete Sarkozy, come sta facendo il Cancelliere tedesco Angela Merkel, condividerete con loro la responsabilità di tale guerra.

Ecco perché, in vista delle elezioni parlamentari tedesche dell’anno prossimo, mi appello al popolo della Germania invitandolo a non eleggere dei guerrafondai.

Al momento il mondo sta guardando con ansia verso il Medio Oriente. Molti politici si focalizzano sul programma atomico dell’Iran come punto di innesco di questa crisi. Quasi nessuno però parla di Benjamin Netanjahu che non è solo il Primo Ministro dell’Israele, ma anche il ministro della salute, ovvero il responsabile dell’intero bilancio nazionale farmaceutico, con stretti legami quindi con la miliardaria industria farmaceutica. Esiste dunque un legame molto pericoloso nelle mani di un solo uomo politico, tra il business di investimenti farmaceutici in lotta per la sopravvivenza e l’ordine di lanciare missili nucleari.

Non si tratta di prendere una delle parti. Sto sollevando la questione qui perché è un altro esempio di come noi stasera possiamo rendere molto più difficile o impossibile il lancio di un primo attacco nucleare. Dobbiamo parlare apertamente di queste cose, perché se non lo facciamo, le forze in gioco useranno senza dubbio tutti i mezzi a propria disposizione per cercare di annientare la possibilità di liberare l’umanità dal cancro e da altre malattie.

Il compito di liberarci da queste malattie richiede il nostro impegno incondizionato. Non possiamo permetterci di essere sviati da poteri che vogliono continuare a usare il corpo umano come se fosse un mercato da miliari di dollari.
Certo, questi poteri non hanno possibilità di sopravvivenza in quanto non hanno moralità, non sono etici o credibili. Per noi è fondamentale porre fine alle malattie. Si deve sviluppare un nuovo sistema sanitario focalizzato sulla prevenzione e sull’eradicazione delle malattie in tutto il mondo.

Da questo palco a Berlino, lancio un appello a tutte le persone del mondo perché ci aiutino in questo storico compito! I nostri obiettivi sono chiari: vogliamo salvare milioni di vite umane dal cancro e da altre malattie cronache largamente diffuse. Vogliamo porre fine al fraudolento business miliardario farmaceutico delle malattie, che vive perpetuando ed aumentando le malattie quali mercati di vendita dei farmaci brevettabili. Vogliamo quindi utilizzare le risorse finanziarie recuperate, un imprecisato numero di miliardi di euro solo nei prossimi anni, per affrontare i problemi più urgenti dell’umanità, tra cui la fame, le epidemie, l’analfabetismo, la disoccupazione di massa, la tutela dell’ambiente e altre sfide globali.

Vogliamo poter guardare in faccia i nostri figli e nipoti e dire: “quando abbiamo riconosciuto la portata distruttiva del business farmaceutico fraudolento della malattia, abbiamo preso provvedimenti. L’indifferenza non era più un’opzione per noi. Siamo entrati in azione, per poter consegnare a voi, la prossima generazione, un mondo sano, equo e pacifico”.

Proprio come scienziato che ha saputo dare un contributo decisivo al porre fine all’epidemia del cancro, vi dico: l’eradicazione dell’epidemia del cancro è solo l’inizio. I risultati di ricerche scientifiche sui rimedi naturali hanno già dimostrato che l’applicazione medica di queste soluzioni ridurrà la frequenza di molte malattie ad una frazione minima del loro livello attuale.

Tali malattie includono: indurimento delle arterie o arteriosclerosi con le complicazioni diffuse quali infarto e ictus, ipertensione, deficienza cardiaca, disturbi della circolazione dovuti al diabete, osteoporosi, asma, allergie, artrite, malattie da immunodeficienza, e malattie largamente diffuse come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson e la demenza.

Applicando le conoscenze già disponibili, i progressi nella medicina possono diventare realtà in questo decennio, garantendo salute e longevità a milioni di persone e contribuendo al contempo a risparmiare miliari di euro in costi sanitari.

Questo splendido “mondo senza malattie” non ci verrà consegnato su un piatto d’argento, poiché ciascuno di questi mali è un mercato multi-miliardario. Se vogliamo creare questo mondo per noi e per i nostri figli, dobbiamo agire ora! Vi invito a informarvi sui progressi scientifici effettuati in merito ai rimedi naturali e al loro ruolo nella battaglia contro il cancro e le altre malattie croniche. Informatevi anche sulle questioni di politica sanitaria di cui abbiamo discusso questa sera. Questa conoscenza e queste informazioni vi serviranno per superare simili ostacoli nel luogo in cui vivete. Aderite a un’iniziativa esistente o fondatene il vostro gruppo di persone impegnate, con l’obiettivo di rendere la vostra città una zona “libera dal cancro”.

Affrontiamo questo compito storico insieme. Solo così lasceremo ai nostri figli un mondo in cui vivere con dignità! Facciamolo! Facciamolo adesso!

Grazie per essere venuti.

Dr. Mathias Rath

Hearthaware blog

Link correlato: www.drrathresearch.org
Trascrizione: Yayalab [ilcercatorediperle.wordpress.com]
Reblogging link: Hearthaware | Lo storico appello del Dr. Rath

Credits: www.iconicon.it/blog


Potrebbero interessarti anche…

Il FMI ammette: l’Islanda aveva ragione e noi avevamo torto

Il FMI ammette: l’Islanda aveva ragione e noi avevamo torto

Denunciati i vertici politici dell'UE per crimini contro l'umanità

Denunciati i vertici politici dell’UE per crimini contro l’umanità

I vaccini servono alla depopolazione del pianeta

I vaccini servono alla depopolazione del pianeta

15 commenti su “Lo storico appello del Dr. Rath

  1. Ottimo lavoro, denunciare questo è doveroso per tutti quelli che ne sono a conoscenza, e farlo girare in quegli ambiti dove non si parla e non si conoscono queste verità, parola d’ordine resistere e denunciare questi assassini legalizzati, nostra ultima speranza è votare M5S, ed entrare nel palazzone dei palazzinari in massa, questa è la nostra speranza per poter cambiare qualcosa, e per ora c’è solo il movimento 5 stelle, perciò è inutile lamentarsi e non fare mai null , noi siamo tutti sotto il controllo del nuovo ordine mondiale, perciò non andiamo a trovare il pelo nell’uovo, a Beppe Grillo, perchè di meglio non c’è per il momento. Scusate se parlo di politica, ma è questo che ci porterà a fare quello che ci chiede anche il Dr. Rath.

  2. Sono d’accordo con Patrizia.
    Il partito di chi non va a votare o di chi fa mettere a verbale che non si riconosce in nessuno dei candidati politici e quindi rifiuta la scheda, sono i partiti degli struzzi.
    Per ora non c’é di meglio che Grillo.

    • Concordo pienamente è d’obbligo il voto di protesta M5S! Sveglia… c’è forse un’alternativa? Qualcun altro dice a voce alta e chiara la verità? Regna la falsità, l’ambiguità e il marciume! La gravità è che, non solo tacciono sulla nostra reale condizione, i nostri “politici” sono ottusi, ignoranti, involuti e sono tutti daccordo tra loro per non perdere la poltrona… il peggio del peggio! Vogliamo mandarli a casa?

  3. L’alternativa al M5S è Marra con il suo PAS… ultimamente il suo movimento ne ha inglobati ben 40 tra cui la lista SI di Paola Musu. C’è una bella differenza tra il M5S e il PAS: Grillo non si decide a parlare pubblicamente di signoraggio mentre Marra ha in programma la riappropriazione della sovranità monetaria e la nazionalizzazione della Banca d’Italia. L’unica cosa contestabile al PAS è che ci sia Scilipoti in mezzo… del resto Grillo non è migliore essendo un burattino della Casaleggio Associati.

    • Dunque chi fa le leggi che obbligano a nascondere i rimedi naturali? I politici. Possiedo un laboratorio Alchemico per preparare rimedi Ayurvedici e non posso farli entrare, perchè una legge dice di no. Bisogna cambiare le leggi ora: il PAS ha poche possibilità di entrare in parlamento, molto semplice, chi ce la può fare è solo il M5S ed è ora di finirla di parlare di Beppe Grillo, intanto entrano dei cittadini, poi si vedrà. Perciò chi vuole almeno tentare di cambiare qualcosa ha solo questa oppotunità, che non mi sembra così catastrofica, visto che siamo tutti dominati dal potere forte. Non perdiamoci in chiacchiere inutili, Scillipoti io non l’avrei mai preso, e allora? Uniamoci tutti per entrare questo è lo scopo vero, poi si potrà cominciare a lavorare per quei valori di cui parla il Dr. Rath

  4. Concordo in tutto. Quella del cartello chimico-farmaceutico è una questione che io conosco da anni… infatti non uso farmaci ma solo omeopatia, erbe e fiori di Bach.
    La medicina naturale è efficacissima ma la massa della gente pensa, condizionata dalla disinformazione propinata dalla televisione e perchè non ha voglia o tempo di informarsi meglio, che si tratti di “acqua fresca” e che quindi provochi solo un effetto placebo. Ma come potrebbe essere un effetto placebo se i rimedi naturali fanno effetto anche su bambini e animali?
    Ultima “chicca” che mi ha fatto parecchio arrabbiare: oltre a vietarne la pubblicità ora i prodotti naturali nelle farmacie DEVONO essere tenuti NASCOSTI! Incredibile! L’ho scoperto un paio di giorni fa in farmacia. Vogliono che la gente si ammali. Chiaro come il sole.

  5. Cari commenters, non vi posso anticipare nulla, ma fra una quindicina di giorni vi faremo una bellissima sorpresa in merito agli argomenti di cui state discutendo qui…

  6. Grande, stupendo, il Dr. Rath!
    Sento che come lui c’e nè son sempre di più, sento che loro sono quei Semi Antichi, Starseed o Umani con anime Mature che stanno dandosi il segnale del: Via Libera; Possiamo iniziare! questo è il nostro MOMENTO!
    Mi auguro infinitamente che essi, verranno protetti e difesi dalle Forze Cosmiche, sia fisicamente che spiritualmente, e mai più, mai più, destinati ad essere ammazzati!
    Ora tocca agli usurpatori, lasciare il Pianeta.
    Il Pianeta Terra è per noi, per chi lo ama e lo rispetta!

  7. Se devo vedere sfasciare il sistema preferisco farlo con la guida di un comico di professione almeno le risate sono assicurate. Monti distruggerà il paese come ha fatto fino ad ora. Lo ha detto anche lui: “In soli 13 mesi abbiamo dimostrato quanto si potrà fare nei prossimi 5 anni” (fonte: http://notizie.virgilio.it/). Forse meglio che nè lui nè il nano nè il PD tornino al governo. Il nano perchè da sempre promette cose che puntualmente non mantiene, il PD perchè sostiene Monti e Monti perchè è l’uomo della tecnocrazia europea che se ne fotte delle persone. È un pericolo per tutte le classi sociali perchè non guarda in faccia a nessuno. Preferisco la dittatura di un comico a quella della finanza internazionale.

  8. “Non credere in qualcosa semplicemente perché l’hai sentito. Non credere in qualsiasi cosa semplicemente perché se ne parla da parte di molti. Non credere in qualsiasi cosa semplicemente perché si trova scritto nei tuoi libri religiosi. Non credere in qualsiasi cosa soltanto per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani. Non credere nelle tradizioni perché sono state tramandate per molte generazioni. Ma dopo l’osservazione e l’analisi, quando scopri che qualcosa è d’accordo con la ragione e favorisce il bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi su di essa.“
    (Buddha)

  9. L’unione di Monti con Casini è l’unione del vaticano con le banche internazionali. Questi sono o principali colpevoli dei disagi italiani. Il vaticano per la questione dell’immigrazione che è una vera e propria invasione. Continuano ad arrivare nonostante la mancanza di lavoro e sapete perché? Perché in Italia questa gente viene mantenuta a gratis. La sinistra appoggia questo progetto perché gli porta voti, tesseramenti e soldi da rubare. La destra non è da meno perché se la sinistra fa finta di tutelare i lavoratori, la destra li sfrutta per poi cestinarli quando non rendono più come gli pare a loro. Di Monti non ne parliamo ameno che per cinque anni si voglia essere sudditi della tecnocrazia tedesca e internazionale.In Italia serve una vera e proprio rivoluzione integrale onde evitare alle solite facce di continuare a fare i loro interessi a scapito dell’intero paese. Meglio far entrare il nuovo e senza paura che avere il consueto vecchio ed inefficace metodo all’italiana.

    Appoggerò un programma per una uscita dall’euro e il conio di una nuova moneta nazionale in modo da garantire agli Italiani il giusto apporto di moneta per poter tornare floridi in modo indipendente. La transizione avverrà con l’introduzione di una moneta complementare spendibile almeno in Italia e che avrà un rapporto con l’euro estremamente vantaggioso.

    Appoggerò inoltre il programma di tassazione regionale in modo che la tassazione delle e aziende rimanga alle regioni proprietarie così la smettiamo alle regioni furbe di essere mantenute da quelle che le tasse le pagano davvero.

    Appoggerò blocco dell’immigrazione senza motivazioni valide.Il lavoro sarà principalmente garantito ai cittadini Italiani mentre quelli sprovvisti lavoro, verranno rimpatriati non appena si troveranno senza lavoro in modo da limitate i costi di queste persone speso parassite del sistema.

    Questi sono solo alcuni dei punti che contiamo di far approvare.

I commenti sono chiusi.