Galleria

L’atto finale del dramma degli Arconti sulla Terra


In seguito al grande interesse suscitato dall’articolo 2013: siamo alla stretta finale, l’autore Cameron Day ha deciso di dettagliare ulteriormente lo stato attuale delle forze arcontiche sulla Terra, rispondendo contestualmente anche alle numerose domande pervenutegli dai lettori. Se non lo avete ancora fatto, prima di proseguire vi consigliamo la lettura dell’articolo su menzionato. Inoltre, per comodità di lettura, trascriviamo qui sotto in calce le note esplicative su alcuni termini usati costanemente nel corpo dell’articolo.

Ankle-biters: letteralmente, “Mordi-caviglie”, è il termine con cui sono identificati gli Arconti, per amplificare l’idea di “esseri fastidiosi e punzecchiatori” e sminuire quella etimologica letterale di “dominatori”.

STO: acronimo di Service To Others, cioè “Servizio agli Altri”. Attributo delle anime che hanno intrapreso la via evolutiva della “mano destra”, la via che rispetta il Libero Arbitrio e la sovranità spirituale.

STS: acronimo di Service To Self, cioè “Servizio al Sè”. Attributo delle anime che hanno intrapreso la via evolutiva della “mano sinistra”, la via che si percorrse sottraendo il potere agli altri e rendendoli schiavi inconsapevoli.

b-archons-feat

di Cameron Day

In questo articolo risponderò a parecchie domande che mi sono state poste a proposito di quello precedente (2013: siamo alla stretta finale) di modo che le risposte non siano destinate soltanto ad una persona o rimangano sepolte nella sezione commenti. La seconda metà di questo pezzo tratterà del Libero Arbitrio e di come (probabilmente) si svolgerà l’atto finale del dramma degli Ankle-biters eterici sulla Terra.

Domande e Risposte

D. Potresti per favore raccontarmi delle tue esperienze personali con quelle creature e dei loro sistemi per succhiarci energia? Li hai visti molte volte? Hai visto la loro griglia di energia?

R. Ho avuto consapevolezza dell’esistenza di questi esseri praticamente per tutta la mia vita, perché essi prendono di mira le persone che costituiscono una minaccia al loro continuo controllo sul pianeta. Da bambino semplicemente dissi loro di andarsene – e furono respinti  – ma hanno continuato ad invadere i miei sogni piuttosto spesso. Per saperne di più leggete questo post: Dream shielding → (“Schermarsi durante i sogni”, n.d.H.)

La prima volta che ho visto la loro “Griglia Oscura” è stato nel 1997, quando sono uscito dal corpo per un sogno lucido. Stavo volando lontano dal pianeta e vidi lo strato più esterno non appena la ebbi superata. Mi voltai per dare un’occhiata più da vicino e venni subito intercettato da Ankle-biters che si atteggiavano a guide. Per maggiori dettagli leggete questo post: Never call them Archons → (“Non chiamateli mai Arconti”, n.d.H.)

Da allora ho continuato a studiare la struttura della loro griglia, in attesa del tempo in cui ci sarebbe stata abbastanza luce in arrivo sul pianeta per poter procedere al suo smantellamento. La prima parte di quest’operazione ha avuto luogo nel maggio 2012. Da allora, le Forze della Luce Divina hanno lavorato per rimuovere tutti i livelli successivi dello “spazio aereo eterico” controllato dagli Ankle-biters intorno al pianeta.

Mi ci collego quasi tutte le notti e faccio quello che posso per  dissolvere le strutture degli Ankle-biters e rafforzare la Luce che entra. Sul “come” lo faccio, è una questione di intento focalizzato. Sono probabilmente  predisposto alla percezione dell’ambiente eterico, dal momento che mi sono incarnato come parte del personale addetto alla ripulitura. Possono vederla e sentirla anche altri, ma la cosa richiede pratica ed una ghiandola pineale ben funzionante. Penso anche che se una persona non ha il desiderio o la missione di far parte della squadra per la ripulitura, probabilmente non sarà ispirata a sintonizzarvisi.

D. Come fai a sapere che molti strati intorno alla Terra ora sono “liberati” e che non vi sono più Arconti ecc., come hai scritto?

R. Ho partecipato alle operazioni di ripulitura per un lungo periodo, osservandone i progressi. Devo rettificare la “distanza” dello strato superficiale della zona degli Ankle-biters, che ho riportato nella mio ultimo post. In alcune aree è bassa solo poche centinaia di piedi. Nelle aree urbane densamente popolate, tuttavia, arriva a un  miglio e più. Ciò accade perché ci sono più persone “non-coscienti” concentrate in spazi generalmente più ristretti nelle città, che fanno lavori deprimenti da schiavi salariati delle aziende.v-earth-status-jan-2013

D. Perché quando pratico la meditazione subisco attacchi psichici?

R. Le Forze Oscure proprio ora si scatenano come pazze, perché stanno sperimentando una sconfitta dopo l’altra, con la perdita di territorio eterico e la compressione da parte della Luce. Stanno sferzando e attaccando le “luci più brillanti” che àncorano la luce. Se è il tuo caso, significa che probabilmente fai parte dello staff per la pulizia e che stai facendo un buon lavoro, quello che sei venuto a fare. Per una protezione aggiuntiva, leggi il mio articolo Self-clearing system → (“Sistema di auto-purificazione”, n.d.H.) ed il protocollo di protezione super-resistente contro gli attacchi psichici qui: Shielding protocols to keep Ankle-biters away → (“Protocollo di schermatura per tenere lontani gli Ankle-biters”, n.d.H.)

D. Quali sono stati i tentativi messi in atto dagli oscuri per recuperare terreno? Che cosa è accaduto nello specifico il giorno 20 maggio che ha dato il via a questo recente processo di espulsione dell’Oscurità?

R. Ho descritto la mia esperienza durante il processo del 20 maggio qui: Results of the may 20th: Dark Grid removal process → (“Esito del 20 maggio: processo di rimozione della Griglia Oscura”, n.d.H.). Considerate che in quel frangente ero concentrato esclusivamente sullo strato più esterno della Griglia Oscura, dal momento che quel “coperchio” doveva saltare prima che potessimo lavorare sugli strati sottostanti.

L’ultima fase negli attacchi degli Ankle-biters è arrivata nella forma di emissione, dalle loro roccaforti sotterranee, di onde più forti di energia negativa, che viene raccolta da persone che agiscono con vari comportamenti basati su questa negatività. Quando queste onde si diffondono, la maggior parte della gente si sente scontrosa e litigiosa, ma chi è già infestato dagli Ankle-biters diventa un personaggio estremamente violento e quasi “posseduto”. Lanciano attacchi eterici contro gli operatori di luce e le strutture basate sulla Luce su tutta la superficie del pianeta. Inoltre spingono gli esseri umani sotto il loro controllo ad incrementare i mezzi tecnologici di interferenza energetica.

D. Che differenza c’è tra Ankle-biters e Annunaki?

R. “Ankle-biters” è una specie di termine onnicomprensivo con cui definisco gli esseri sul percorso negativo STS – di Servizio a Sé, che hanno la loro sede in 4°-5° dimensione, che hanno “contaminato” la Terra e altri pianeti con l’oscurità (il STS della 6° dimensione è un’altra storia).

Annunaki” è un altro termine onnicomprensivo per gli ET che hanno interagito con gli esseri umani in 3° dimensione nel lontano passato. Secondo me, le storie che li riguardano sono state pesantemente distorte e non ho mai creduto alle teorie degli “Antichi Astronauti” di Sitchin o Daniken. Vorrei dedicare all’argomento un post del mio blog, in futuro, ma per il momento sarà sufficiente questo.

D. Sento suoni strani nelle orecchie. Che significa?

R. Si tratta di una materia complessa, che semplificherò il più possibile per rispondere in breve. Stai sentendo le energie di 4° dimensione. In genere, un improvviso suono forte nell’orecchio destro è un essere positivo, orientato al STO, che invia informazioni, amore o un avvertimento. Un forte suono nell’orecchio sinistro è di solito un essere negativo STS che sta tentando di accedere alla tua energia, leggerla, distrarvi, ecc. Questo non vale il 100% delle volte, ma è una buona regola generale.

Spesso si può anche udire un insieme di “suoni di fondo”, che varia a seconda delle armoniche della zona in cui vivete e delle energie che conducete nella meditazione e nella vita quotidiana. Potreste mettervi i tappi nelle orecchie e fare una meditazione su questi suoni di sfondo energetico per riuscire a capirli meglio.

D. Perché usi Brainwave Entrainment? Non potrebbe essere utilizzato per il controllo mentale?

R. Brainwave Entrainment è uno strumento per indurre stati di meditazione profonda e migliorare le funzioni cerebrali. Finché è utilizzato correttamente, i benefici sono notevoli (la TV ed i film costituiscono minacce molto più gravi per il controllo mentale della società).

D. Perché sei “razzista” nei confronti dei rettiliani?

R. In realtà penso che gli esseri di tipo rettiliano abbiano una cattiva reputazione immeritata, dovuta alle fazioni eccessivamente aggressive facenti parte di quella struttura genetica che ha interferito con l’evoluzione umana. Gli Ankle-biters non sono necessariamente rettiliani e non tutte le razze rettiliane sono orientate al Servizio al Sé. Agli Ankle-biters piace davvero indossare una “maschera rettiliana” per spaventare gli esseri umani, comunque. Nell’Universo esistono incredibili diversità e l’unica cosa che ha davvero importanza è se un’anima è polarizzata sul Servizio agli Altri o sul Servizio a Sé.

Libero arbitrio, Ankle-biters e Compassione nel STO

b-earthCito di seguito una parte del commento di Aeyrie Silver Eagle:

“Mi è stato mostrato come sganciare su tutti gli Ankle-biters una «Bomba Galattica di Luce» che trasmuterebbe all’istante ciascuno di loro. Si può fare, mi è stato detto, utilizzando il metodo di Cameron di fare dei buchi nel loro dominio che si va restringendo, ma su una scala più ampia. Attirare e collegare un flusso di Luce dal Centro Galattico nel modo descritto da Cameron e circondare con questo flusso l’intero corpo di Gaia, poi espanderlo per riunire la Luce interna di Gaia che è in crescita (che Lei gentilmente espanderà per noi, se Le viene richiesto) dovrebbe avere l’effetto di comprimere gli Ankle-biters ed il loro intero dominio rimanente in un sandwich di Luce, senza lasciar loro nessuna via di fuga. L’unico modo di andarsene sarebbe sulla corrente luminosa di ritorno al Centro Galattico.”

Per quel che ho visto, tutto ciò è piuttosto vicino al modo in cui si reciterà l’atto finale del dramma eterico degli Ankle-biters sulla Terra, ed io seguo un procedimento simile nelle mie meditazioni (per accelerarne i tempi). Una volta raggiunta una massa critica di persone che regolarmente operano da Condotti Galattici su tutto il pianeta, faremo sloggiare le restanti Forze Oscure con facilità.

Con un pizzico d’ironia cosmica, gli Ankle-biters non hanno più una via d’uscita dal pianeta eccetto che un condotto che li spedisce verso il Centro Galattico o verso la “Zona di Transizione” se non vogliono essere trasmutati nel centro. Comunque, c’è qualcosa di fondamentale importanza da tenere a mente: la trasmutazione non è mai imposta con la forza.

È molto importante offrire l’opzione della Zona di Transizione, perché costringere alla trasmutazione è una violazione del Libero Arbitrio, persino del più violento essere negativo. La violazione del libero arbitrio NON è un comportamento da STO. Il sentiero dell’evoluzione negativa È valido e sostenuto dall’Uno Creatore (anche se noi abbiamo finito con questa storia, qui sulla Terra), così essi non sono obbligati alle trasmutazione.

Dare agli Ankle-biters la possibilità di “cambiare polarità” e passare al lato positivo è un atto di compassione e di perdono che riconosce la nostra unità invece di trattarli come qualcosa che dev’essere distrutto. L’Oscurità cerca di consumare e distruggere le anime. La Luce le eleva e trasmuta l’Oscurità in Luce. Persino mentre sto distruggendo le strutture degli Ankle-biters, sto attento ad avere la certezza che le anime oscure siano al sicuro in sfere di contenimento, scortati fuori dal pianeta e che sia data loro la scelta se trasmutarsi o andare nella Zona di Transizione.

Stai dicendo sul serio? Ragazzo, sii più severo!

b-angel-hellSì, sono totalmente serio e voglio essere davvero chiaro qui sull’intera faccenda del Libero Arbitrio degli Ankle-biters. È stato ordinato loro di cessare ogni azione sul pianeta Terra ed essi hanno rifiutato di obbedire a questo mandato. Perciò sono stati rimossi compassionevolmente dalla sfera planetaria senza essere danneggiati. Il loro libero arbitrio viene onorato offrendo la possibilità di scelta tra essere trasmutati o rimanere gli stessi, ma non sarà più permesso loro di continuare a danneggiare la Terra ed i suoi abitanti.

Quelli che vogliono rimanere sul percorso oscuro di Servizio al Sé sono trattenuti nella Zona di Transizione finché la Terra sarà del tutto libera e completamente schermata da future incursioni degli Oscuri. A quel punto, quegli esseri STS saranno liberi di continuare sul cammino da loro scelto. Posso dirvi tutto ciò con sicurezza per aver sperimentato diversi modi d’approccio, cercando di capire quale fosse il migliore per avere a che fare con loro: un atteggiamento troppo aggressivo ha sempre prodotto pessime conseguenze.

D’abitudine, non sentivo il libero arbitrio degli Ankle-biters degno di essere onorato, visto che essi avevano violato il libero arbitrio umano ripetutamente e con brutalità. Ora che sono più grande e più saggio capisco che l’intero paradigma della dualità e del STS contro STO o Luce contro Oscurità è in realtà una lotta interiore su scala Universale che la mente unica sta avendo con sé stessa.

Noi tutti siamo emanati dal Creatore Uno, e siamo tutti vibrazioni di pensiero nella Mente Unica.

STO rappresenta i pensieri di amore ed espansione. STS rappresenta i pensieri di odio per sé stessi, violenza e tirannia. Ovviamente, penso che STO sia la strada da scegliere, ma proprio come ciascuno di noi ha lottato con i pensieri negativi, dobbiamo “lottare” con gli esseri che raffigurano la polarità negativa nell’Unica Mente Universale.

Proprio come possiamo trasmutare i pensieri negativi in pensieri positivi, gli esseri negativi possono trasmutare nella polarità positiva. Poiché hanno un’anima dotata di libero arbitrio, anche gli esseri STS devono poter scegliere se trasmutarsi o no. Poiché io scelgo di incarnare il sentiero positivo STO, posso restringere al massimo il loro libero volere nell’offrire due sole possibilità: trasmutazione o incarcerazione temporanea, ma una scelta DEVE esser data.

Spostare i termini della questione su un piano più elevato ed onorare la libera volontà è il fondamento della filosofia STO. Se costringo alla trasmutazione un essere che non lo vuole, sto agendo in senso contrario all’allineamento con la polarità STO e scivolando in un’azione STS. (Ci sono stato, l’ho fatto e non intendo farlo di nuovo). Non ha importanza se, ai miei occhi, è “meglio” che loro siano trasmutati, perché se non vogliono sperimentare un cambio di polarità, potrebbero venire fortemente danneggiati da una trasmutazione forzata.

Così, a tutti i miei amici Guerrieri di Luce: per favore ricordate che possiamo ancora rimuovere completamente le anime oscure di 4° densità dalla Terra e contemporaneamente preservarne il libero arbitrio, offrendo loro il dono della trasmutazione e rispettando la loro scelta se non sono pronti ad accedervi.

In questo modo stiamo ponendo le fondamenta basate sulla Luce per una nuova società che onora, protegge e nutre tutta l’umanità e la natura in eguale maniera.

Con molto Amore,
Cameron Day

Hearthaware blog

Articolo originale in lingua inglese: www.ascensionhelp.com/blog
Versione italiana a cura di: Mnemosyne per Hearthaware blog


Potrebbero interessarti anche…

2013: siamo alla stretta finale

2013: siamo alla stretta finale

Disclosure: quanto dovremo aspettare ancora?

Disclosure: quanto dovremo aspettare ancora?

Tecniche di manipolazione aliena sulla Terra

Tecniche di manipolazione aliena sulla Terra

80 commenti su “L’atto finale del dramma degli Arconti sulla Terra

  1. Grazie per questo interessante articolo Hearthaware🙂 Per quanto riguarda l’attuale situazione arcontica planetaria, Cobra sembra confermare quanto esposto da Cameron Day. Voi cosa ne pensate?

    • Le informazioni che dà Cobra potrebbero essere corrette. La questione di vitale importanza è che il calibro spirituale di Cobra è sensibilmente inferiore a quello di Day, il che ha inquinato e continuerà ad inquinare i messaggi ricevuti da Cobra, che sono per la maggior parte canalizzati. L’uno collega in modo forzoso la caduta degli Arconti con la Disclosure degli ET positivi pleiadiani, mettendoli in conseguenza logica, mentre l’altro mette giustamente in guardia (si rilegga l’articolo di Cameron Day pubblicato questa estate, intitolato “Disclosure: quanto dovremo asapettare ancora?” linkato in fondo al post) dalla disclosure ET, ed è quantomai attuale visto quanto rumoreggia in rete a proposito di Medvedev e Obama. Cobra è in buona fede, ha buona volontà e abilità, ma è probabilmente manipolato a sua insaputa dai ET finti “positivi” che hanno un’agenda negativa sulla Terra, il cui operato non è necessariamente dipendente dallo stato di decadenza delle forze Arcontiche. Cobra insiste troppo sul paradigma duale vittoria/sconfitta, Luce/Oscurità (in questo caso, Day è proprio di un’altra pasta…), presenta le informazioni in modo poco comprensibile al pubblico e ho anche l’impressione che abbia visto troppi film di Guerre Stellari…😉

    • Se per Voi, intendi e includi anche i commenters…
      sono d’accordo anch’io con quanto ti ha già risposto Lòth.
      Credo comunque che Cobra abbia “fatto il suo lavoro” che io sento anche concluso, ormai… e che le sue canalizzazioni siano state destinate ad una fascia (molto esigua, secondo me) di lettori.
      Ciao!

  2. Domanda: potreste, quando avete voglia, tradurre anche gli articoli sui sistemi di difesa psichica, nei sogni ecc… (insomma tutti quelli citati sopra in inglese)? Sarebbe davvero comodo poter sapere qualche tecnica per proteggersi in casi “particolari”.

    • Perchè no? Voglia ce n’è, tempo un po’ di meno (stiamo già lavorando sui prossimi 10 articoli…) quindi se li mettiamo in coda di lavorazione ora, fra 3/4 settimane potrebbero essere pronti. Non garantiamo nè escludiamo nulla, ma mettiamo in conto la tua proposta.

  3. Al di là di tutti i commenti possibili,
    Cameron Day ha davvero una straordinaria risonanza e similitudine con il mio sentire…
    Credo non sia necessario aggiungere nulla…

  4. Sarebbe bello sapere quale tipo di arconti sono stati spostati, perchè mi pare che i grossi pezzi da novanta siano tutti quì e stiano portando avanti il loro programma diabolico senza tante interferenze, di che tipo di esseri sta parlando. Mi sembra un po’ la storia di Drake che doveva mettere in atto gli arresti sempre di questi pezzi grossi. L’unica cosa certa è che noi stiamo prendendo consapevolezza in quali mani siamo finiti, e tutto questo molto perchè sono stati toccati i soldi, forse era l’unica maniera per svegliarci, però credo che il cammino sia molto lungo. E visto che all’orizzonte c’è il microchip, il “MARCHIO DELLA BESTIA” dovremo aspettare pure questo, dopo che ci avranno portato alla schiavitù, col MES FISCAL COMPACT ecc. ecc., cose di cui pochissimi sono a conoscenza, e sarebbe meglio informarsi anche di cosa stanno programmando questi arconti e non solo aspettare che se li portino via, coi loro tempi, che non sono i nostri.

  5. Per quel che mi riguarda, è dalla fine di novembre che non vengo più disturbata, dopo il portale del 21/11 mi sono accorta che il mio sonno è diventato finalmente tranquillo, una ritrovata tranquillità notturna che da diversi anni mi mancava. Questo si accorderebbe con quel che afferma l’autore, che gli scocciatori oscuri, come li si voglia chiamare, sono rimasti in pochi o molti meno e, anche se magari fanno pure gli straordinari, non riescono a perseguitare tutti. Oppure potrebbe essere che sono uscita dal range di frequenze cui hanno accesso, e questo eventualmente mi piace ancor di più!

    • Credo sia indubbiamente anche una questione di livello di frequenza.
      Non tutti ci sono già…
      Un abbraccio!

  6. Sono d’accordo con Patrizia…
    Mi spiace ma non sono in todo d’accordo con Cameron, ognuno naturalmente ha il suo modo di pensare, agire ed intervenire… ma ci sono cose che non trovo giuste:
    STS-STO: mi sta sembrando la cretinata del colesterolo buono contro quello cattivo, di cui non ricordo le sigle…
    LUCE… OSCURITÀ: ancora dualità…
    Poi… il Cosmo, sento che funziona come un organismo… esempio banale: un sano organismo umano… ma come si fa a dare e onorare il libero arbitrio di un cancro?
    Questo Cameron sta parlando di onorare, rispettare e dare il libero arbitrio ad un CANCRO! È un cancro dannazione, sono d’accordo con il tendere la mano ad una cellula deviata che vuole ritrovare l’amore… ma, in caso contrario, non ho intenzione di lasciarla danneggiare ed uccidere altri mondi e altre vite… e sarò disposta a soffocarla e distruggerla pur di proteggere la VITA altrui.
    La vita è fatta di priorità, o segui una strada o un’altra… se scelgo di rispettare il libero arbitrio degli innocenti, allora voglio scegliere di ignorare quello dei TUMORI.
    Perchè l’uno va a scapito dell’altro.
    Sono d’accordo con l’arbitrio di fare una scelta verso l’involuzione… ma non sono d’accordo nel lasciare questi tumori in giro a fare stragi e portare orrori, mi sento in dovere di proteggere la VITA dalla loro azione distruttiva… se se nè stessero in un loro territorio a non rompere le balls… allora li, io li lascerei in pace… rispetterei le loro scelte…
    Ma non mi sento di tollerare i loro abusi, ne di rispettarli o onorarli… per me, il loro libero arbitrio non può convivere con il nostro!
    E per me il loro, non ha importanza… ho scelto il nostro.
    Mi ribello a Cameron e al suo modo di pensare… questa è la subdola filosofia del luciferiano new-age, intento a farti adorare satana… a poco a poco… goccia dopo goccia… e ci si ritroverà presto, affascinati da lui, senza accorgercene.
    È ingannevole ed astutissimo!
    E poi chi l’ha detto che il STS debba per forza essere negativo… se servire gli altri e servire se stessi…è la stessa identica cosa… perchè ciò che fai a te lo fai ad altri.
    Come i colesteroli … che sono gli stessi.

    Tuttavia mi dispiace di ribellarmi sempre, lo faccio perchè mi sento minacciata ed offesa da gente che vuole farmi ammirare ed onorare l’entropia… che per me è morte… il comportamento entropico di taluni esseri, che non accetto.
    È come se mi volessero convincere a livello sottile… di accettare un cancro nel mio organismo e lasciarlo agire… tanto ha il libero arbitrio, l’anima ecc…
    GIAMMAI!
    Vorrei un mondo dove non è necessario ribellarsi mai… perchè tutto va come deve andare… senza tumori.
    Questo naturalmente è il mio punto di vista… ognuno può seguire il pensiero suo altrui che meglio trova… ognuno la pensi come vuole.
    Satana è il più astuto mai visto, fino ora… ma insieme, possiamo astutarlo.
    (spegnerlo, detto in siciliano)

    Ciao da Tuli, come sempre, la ribelle.

  7. Le provocazioni, le difficoltá ed i cancri sono necessari finché ed affinché viviamo ancora collegati in 3D.

    Da vibrazioni diverse si puó lavorare affinché gli esseri ancorati alla 3D siano smossi e riescano a percepire, a pensare in chiave non duale.

    Le difficoltá che molti incontrano adesso, secondo me stanno a indicare questo passaggio: il desiderio di evadere e l’indignazione per i fatti che accadono sono due facce della stessa medaglia.

    Da “luoghi” diversi si osserva il fenomeno come il male necessario a far crescere.

    Mi sembra che la cosa non sia apprezzata in 3D, nemmeno io l’apprezzo egoisticamente parlando, ma la strada intrapresa porta in questa direzione. Karma o non karma terrestre.

    Se non si toccano le zone di comfort delle persone, nessuno muoverá il c__o per fare qualcosa, per questo l’opera degli Ankle-biters sotto certi aspetti non é satanica.

    Una buona serata e weekend, visto che si avvicina.

  8. Prima che io pensi che ci siano una miriade di balle… evoluzione del dna-campo eterico-centro galattico e tutte le altre notizie qui fondate… vabbene ok… come la mettiamo con il redditometro e col dilungarsi del nuovo ordine mondiale, ogni famiglia è severamente controllata in tutto e per tutto… spiegatemi nel dettaglio, se è possibile, come ci puo stare il cambiamento, come queste cose cattive impostate dai governi crolleranno, nella mia mente ancora RAZIONALE, non riesco a vederlo… come crolleranno queste istituzioni (risparmiatevi le solite frignate = dicendo che gia stanno crollando)… insomma parole e fatti… giusto per capire qualcosa… come impediremo loro di avanzare… bohhhhh… leggo solo tante parole qui.

    • Nell’articolo si parla della caduta degli Arconti che è effettiva ed è indipendente dal crollo di tutte “quelle cose cattive generate dai governi”. Dovresti girare la domanda a quei disinformatori (vedi Cobra, Drake e compagnia bella…) che hanno messo in logica concatenazione la caduta degli Arconti con il crollo del NWO, oppure farti la domanda da solo se per caso è stata una tua aspettativa “razionale”. Hai posto la domanda sull’unico blog italiano in cui si sono usate “tante parole” per spiegare che gli arresti di massa, dei banchieri e la disclosure ET potessero essere una probabile messinscena, l’unico blog in cui si è messo in guardia contro la probabile simulazione di debolezza del sistema (vedi anche recente post “La coscienza individuale e la chiave del vero cambiamento“), in cui si tengono i toni lontani dai facili entusiasmi anche nella questione della sovranità individuale (vedi recenti post “Una critica costruttiva al diritto di sovranità“). Quindi, rileggiti ben bene le “tante parole” spese nei post della sezione “Escape the Matrix” oppure posta le tue “solite frignate” in un sito che parla di scienze matematiche e non di evoluzione di coscienza: lì troverai tutte le prove che vuoi.

    • In generale è previsto nelle tecniche di disinformazione di dare contro a una opinione per aumentare la credibilità personale. In poche parole se sono contro un sistema non significa che non lo appoggi ma anzi accusandolo eticamente aumento la mia credibilità. Questo lo può fare chiunque indipendentemente per chi lavoro. Lo ha fatto ieri Monti affermando la simpatia per Grillo. http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/26/grillo-nellultima-settimana-di-campagna-elettorale-torno-in-tv/480817/. Pertanto la diffidenza verso qualunque spazio di opinionista la ritengo più che lecita. Anche quando sembra positiva.

    • Lee, non so se l’hai capito ma questo non è un blog New Age. Le tue frignate dunque rivolgile a quei fricchettoni “illuminati” che sperano nella discesa di qualche razza aliena che ci ci tiri fuori da questa situazione e non a chi cerca di far luce su tematiche quanto mai attuali.

    • Lee,
      ciao: in effetti l’unica risposta “possibile” te la sei già data tu:
      Tutto “questo” sta già crollando e “non sono solo parole”… È COSI’
      Abbi un pò più di FIDUCIA, se puoi…
      in Te stesso soprattutto!

      @Lòth:
      non cominciare ad arrabbiarti pure Tu…
      viviamo già in un mondo di gente arrabbiata…
      con CHI?
      Ah,ah,ah! Ciao!

      Abbracci per Tutti!!!

    • Grazie Franca, forse la tua risposta mi è sembrata la più plausibile e comunque ciò che io ho detto o non è stato capito, o da molti è stato frainteso… fatto sta che non ho ricevuto la risposta, forse perchè non esiste risposta, o magari non ce l’avete… detto questo vi lascio alla ridicolizzazione sugli altri o su di me, visto che me ne vado a frignare su altri siti… e vi lascio al vostro… aspetta com’è che lo chiamate? Ah già… AMORE INCONDIZIONATO… premettendo sempre se nel profondo sappiate cosa sia… Salve a tutti.

    • @ Lee (se mai lo leggerai):
      Mettiamola così: il cambiamento ci può stare in base a quel che facciamo noi per cambiare. Quel che fai TU. Cosa fai tu? Qualcosa fai? O aspetti che siano gli altri e che le cose vadano da sole? Che qualcun altro faccia e che poi tu ne possa beneficiare?
      @Lucas:
      Veramente l’esempio che hai portato è dell’esatto contrario di ciò che hai scritto.
      Ma a parte questo, è vero una delle tecniche di disinformazione è un’avversione solo di facciata, ma non è mai supportata da argomentazioni e se ci sono, sono superficiali.

  9. Salve ragazzi, sono io, la solita chiacchierona.
    Se sono stata invasiva, criticona e aggressiva… come al solito mi dispiace, non volevo fare questo effetto crash!
    Non mi sento tuttavia in colpa, ho solo detto la mia… ogni cosa ha la sua arte, anche il modo di approcciarsi a tali questioni qui su, riportate, ha una sua arte, un suo modo di essere. Sono tecniche e strategie sempre diverse, come affrontare questi eventi… non esiste uno giusto o uno sbagliato… ognuno ha il suo modo di agire.
    Occorre solo Essere.
    Ci tenevo a sottolinearlo… ciao

    • Io ormai ho perso la cognizione del tempo. Il 21 dicembre mi sembra allo stesso tempo vicino e lontano, quasi come se non ci fosse mai stato. E lo stesso vale anche per un altro giorno. Ed è sicuramente un buon segno perché vuol dire che sto vivendo appieno nel presente e non sono ancorato nel passato né aspetto il futuro con ansia come tante persone che non sono soddisfatte e realizzate della loro vita e non hanno il coraggio e la giusta fiducia di intervenire.

  10. @Lee,
    le risposte le hai avute eccome, quindi…
    Io credo proprio che nessuno voglia “cacciarti” (e neppure convincerti di nulla che Tu non voglia) altrimenti, tra l’altro, non saresti stato neppure pubblicato, come succede su molti altri siti, ti assicuro, non su Hearthaware…
    La Realtà poi è sempre interpretabile, manipolabile e decodificabile… a piacimento.
    Ognuno lo può fare come meglio ritiene e come sa farlo.
    Resta il fatto, anche se non è proprio il mio settore di competenza, che sentimenti come la rabbia, la frustrazione, ecc. ti obbligano a restare in una Realtà… di conseguenza, perchè li proietti dappertutto…
    Ed è per questo che si insiste tanto sul Perdono, l’Accettazione, il non-giudizio e…
    l’AMORE INCONDIZIONATO…
    È probabile anche che per qualcuno tutte queste resteranno solo parole…
    ma non dovrebbe essere un Tuo problema…
    Ciao!

  11. Risposte o no mi pare palese che ognuno vuole vedere solo quello che gli pare o gli è consono al suo punto di vista. Ergo è fuffa quindi irrilevante.

    • …eh? Fuffa intendi l’articolo? Le risposte alla domanda di Lee? Il redditometro? Il punto di vista? Rassegnatevi, una risposta del genere nessuno ve la può dare, perché non esiste già pronta. Esiste quello che deciderà di fare ciascuno di noi, quello che sceglieremo momento per momento, come affronteremo ogni situazione. Non piace? No, ci credo, implica il fatto di smetterla una volta per tutte di fare le vittime e di tirarsi su le maniche per costruire qualcosa – qualunque cosa sia a cui diamo valore, o che siamo capaci di fare e che ci sembra utile per migliorare. Questo È GIÀ cambiamento.

    • Grazie, ma la mia non era una domanda, come si può vedere dal punto esclamativo alla fine, evidentemente!

  12. È molto probabile che sotto a questa voglia di “credere” ci sia la sofferenza di persone disagiate le quali non hanno un posto dove identificarsi. Per questo tipo di povere anime sarebbe forse più utile un DSM-IV che li aiuterebbe a comprendere quanto siano fuorvianti le loro convizioni. Chi si sente chiamato in causa, spero non si senta offeso. Il primo passo per uscire da questa situazione è accettare il fatto che si ha bisogno di aiuto. Buona fortuna quindi e buona guarigione a chi vorrà.

    • E meno male che arrivi tu a dircelo, meno male…
      pure alle 01.11 del mattino, guarda là… ah,ah,ah!
      Buona fortuna a Te!

    • Tra “credere” e “sperimentare” c’è una differenza abissale, puoi stare tranquillo. La tua commovente sollecitudine è degna di miglior causa, magari puoi destinarla a chi crede di identificarsi con un posto.

  13. Quello che dice Lee a mio parere non è del tutto sballato. È reale che non esistano “prove concrete” di un reale cambiamento. A tutt’oggi abbiamo ipotesi probabili ma non certezze. La visione più allargata è patrimonio della coscienza in espansione. Occorre un altro metodo di lettura da comparare con il nostro piano reale 3D Ma per questo occorre studio e lavoro su di sè. Ed un altro tipo di approccio.

    Ci sarebbe da discutere su quello che dici Lee. Neanche io comprendo come si perverrà ad un cambiamento così radicale della nostra società. Se si ragiona nel qui e ora nella breve distanza di una vita ciò è matematicamente impossibile. Bisogna essere concreti, non avere la testa per aria. C’è molta faciloneria su questo. Occorre tempo per modificare una società e la tradizione mistica esoterica non parla mai di un processo che avverrà in pochi anni. Si parla di 2000 anni. Non meno.
    Sono i movimenti filo new age che sostengono questa Teoria un po’ per dare credito a sè stessi, un po’ per ignoranza, un po’ perchè fa comodo così… è tutto businness per alcune persone. Non mi trovano assolutamente d’accordo, ma questa è la loro storia, il discernimento lo si impara sulla propria pelle. Purtroppo però dispensano molta confusione.

    Ma nel contempo Lee permettimi, tu credi a teorie di complotto che non sono neppure esse dimostrabili e se esse stesse fossero solo disinformazione, che prove hai tu come persona che sia cosi? La realtà alle volte è più semplice di quello che alcuni vogliono farci credere. Certe teorie possono essere benissimo viste come una contro disinformazione.

    Non se ne esce fuori da questo discorso ecco perchè a volte anche a tentoni, si cercano altri tipi di risposte.
    E comunque credimi ci sono canali eccellenti e persone realmente illuminate in giro per il mondo che non si avvicinano neanche lontanamente a quello che dice un channeller come questo. Ma qui si parla di conoscenza iniziatica. Un’altra storia. Ognuno riversa il tesoro che ha nel suo cuore e spesso con buone intenzioni. Ma non è detto che siano discorsi dotati di conoscenza e saggezza.

    Si deve volere cercare questo cammino. Le persone in genere cercano le cose che comportano poca fatica con i risultati del caso.
    Come vedi ognuno elabora le sue convinzioni dal livello di coscienza che le risulta più utile. Non è questo il punto. Se ci vogliamo mettere il punto. Semmai sarebbe importante fare una disamina dei canali che circolano, ci sono fin troppe teorie che non hanno nessuna credibilità, ne collegamento con la tradizione. E questo mi fa dubitare fortemente del tenore della canalizzazione. Sempre e comunque.

    È vero che ci possono essere molte opinioni sulla crescita individuale, ma non cosi tante come si vorrebbe credere. La strada è stretta disse Il maestro Gesù e non a caso la via di mezzo dei buddisti parla di percorso iniziatico a cui si deve aderire per arrivare all’illuminazione. La parola e la mente devono essere disciplinati liberandole da falsi concetti di se e questo comporta un certo rigore. Ciò non può essere liberale.

    • Sì si, lo so che ci sono molte persone illuminate, che sono da esempio per tutti noi… e che molte teorie del complotto sono piazzate lì (magari proprio dal sistema) per metterci paura, allo stesso tempo non posso non negare, anzi, che sto attraversando una fase di risveglio, però non posso neanche negare che ho un po’ di paura… forse proprio di lasciare le vecchie convinzioni🙂

      • Non avresti in atto la crescita che dimostri, se non fosse così. Il dubbio è l’ancoramento al piano razionale DEVE coesistere con l’innalzamento della tua parte intuitiva. Se no, non hai radici. Questo è il vero risveglio. Tocca tutte le parti di noi del nostro vivere quotidiano, nessuna parte di noi viene esclusa poichè in essa farai dimorare gradualmente la tua consapevolezza cosciente, ovvero ciò che ti tocca intimamente e che si muove per farsi notare da te perchè tu la veda sotto anche un altro profilo Vai benissimo così… Personalmente apprezzo più una critica costruttiva che un accondiscendenza amorevole. Mi sembra più vera… e utile alla riflessione
        Buona giornata.

    • Lee, riconoscere ed affrontare le proprie paure é il massimo che si puó fare, poiché le paure sono i veicoli preferiti di tutto quello che non vorresti essere o fare.

  14. In parziale accordo con quanto scritto da Parsifal e cioè che a breve termine non c’è nulla di buono e per breve termine si parla di anni. Il resto delle supposizioni che appunto non sono più che tali possono avvalersi solo del beneficio del dubbio, in ambedue i sensi ovviamente. La affermazioni prive di riscontri per me sono aria fritta. Per riscontro parlo di un qualcosa che se non è misurabile a livello scientifico, perlomeno viene riscontrato da più sorgenti ben distinte e prive di alcune relazione in comune. Invece molto spesso ci troviamo davanti a storielle messe in scenda da autentici pirla che spacciandosi per channeler cercano di condizionare l’opinione del lettore. Ho rispetto per i veri medium o channeler e poiché ne conosco alcuni posso affermare che molto spesso chi spaccia questo tipo di informazioni sono solo buffoni in cerca di notorietà. Proprio per questo motivo trovi distraenti questo tipo di informazioni proprio perché non ce ne può fregare di meno di quello che succederà tra qualche centinaio di anni se non 1000. A mio avviso bisogna invece combattere questa modo di pensare e concentrarsi sul presente invece di proiettarsi in un sogno futuristico oltretutto privo di alcune prova o sentore o proiezione come la volete chiamare. Capite il trucco? I personaggi come Cameron Day o Cobra sono personaggi temporanei creati dalla stessa fonte per il già conosciuto fine. Forse non vi ricordate le informazioni di Cobra che erano uscite proprio su questo blog qualche mese fa. Allora forse qualcuno, o più di qualcuno ha la memoria corta.

    • Forse non le hai lette molto attentamente, quelle informazioni su Cobra o forse non le hai lette tutte… quindi…
      Il primo a praticare quello contro cui ti scagli e ad avere la memoria corta sei proprio Tu…
      Poi, sul fatto che a breve non c’e nulla di buono… è un’idea di chi non sta tenendo conto dell’ACCELERAZIONE!!!
      Ma studiatevi un po’ di Astrofisica o di Fisica Quantistica o andate alle conferenze e ascoltate che… pure i fisici sanno cosa sta succedendo ORA nell’Universo.
      Ed è molto probabile che tutto questo cambierà PER SEMPRE il concetto anche del Tempo finora esistito/percepito…
      e… quanto altro ancora…
      Aprite gli occhi! O chiudeteli, del tutto, se preferite ma tenerli aperti “così così” non aiuterà nessuno, men che meno Voi stessi!

    • Franca, parlami dell’ACCELERAZIONE e di quali conferenze stai parlando. Illuminami. Grazie.

  15. Buon pomeriggio a tutti, per quanto riguarda il commento di Giangi, benché possa avere un senso logico credo che sia nel posto sbagliato. È come se uno psichiatra di un manicomio chiedesse ai propri pazienti di ragionare. Come avrai credo capito, le persone che frequentano questi tipo di blog, non sono persone normali nel senso che hanno una visione della vita che si discosta dal modello che la società chiede. Bisogna però chiedersi se è il modello sociale che è sbagliato e chi non lo può o vuole seguire. I motivi per cui aggrapparsi a sogni di fantasia sono tanti e di per sè come forse sai non sono deleteri se vissuti con senso logico e distacco ma quando diventano parte integrante della vita dell’individuo meritano certamente di una buona attenzione e analisi. Con questo “riferimento” diventa più facile distinguere con chi si interloquisce e a comportarsi di conseguenza. Personalmente ritengo utile e propizio, quando stiamo per commentare il post di qualcuno, identificare prima chi si ha di fronte e basta farlo leggendo lo storico dei suoi commenti. Giusto per non perdere tempo.
    Buona continuazione

    • Ok. Analizzami. (Scrivo io perché so benissimo di non essere normale nel senso della visione della vita che la società richiede). È già che ci siete, tu o Giangi fatemi magari un elenco preciso delle convinzioni giuste e non fuorvianti che è opportuno avere. Qui, ora. Così il recupero alla “normalità” potrà essere più rapido. Magari sono ancora in tempo.
      Ps: lo storico dei miei commenti davvero è poca cosa, molto di più è quello che non scrivo, pensa un po’.

    • Dopo breve riflessione ho cambiato idea… non posso farmi analizzare proprio da voi che vi dimostrate così privi di spirito conoscitivo! Ho realizzato, Lucia e Giangi, che non siete passati su questo blog per recuperare alla normalità povere anime fuorviate e aggrappate a sogni di fantasia, ma solo per fare sfoggio di una saccenteria da manuale (= tutto quel che non è descritto nel vostro manuale di psicologia non può esistere) unita a una buona dose di maleducazione. Qui infatti non si tratta dell’esprimere la legittima opinione di disaccordo del tipo “sono tutte stupidaggini e non ci credo, perché non ne ho mai avuto la prova”, ma del dare senza mezzi termini dello psicopatico a qualcuno (che ovviamente neanche conoscete), dall’alto del vostro “pensare nella scatola” che confondete con la profonda conoscenza dell’animo umano. Cari i miei psicologi, lo sapete cos’è il rispetto? Non è descritto nel vostro manualetto? O vi si insegna solo ad applicare etichette, così magari siete un po’ più tranquilli anche voi?

  16. Chi ha avuto a che fare direttamente e personalmente con gli Arconti&Co. per anni, sa che cosa è successo dal 20 maggio in poi e sa qual’è lo stato attuale delle cose. Da questo punto di vista è in grado di assegnare valore di verità o meno alle affermazioni di Cameron Day, in maniera del tutto indipendente.
    Chi non ha avuto mai esperienza diretta con questi esseri e/o li ritiene inesistenti, non può avere accesso diretto e personale al loro stato e si trova nel punto di vista di credere o non credere a quanto sostiene Day, Tutto ciò che sceglie di credere sono congetture, ipotesi, inferenze e, nel peggiore dei casi, proiezioni. È assolutamente necessario essere consapevoli di questo, in modo da operare una presa di posizione veramente libera.
    Per qualcuno quella di vedere con i propri occhi e sentire con i propri sensi interni è semplice questione di evoluzione e di innalzamento vibratorio; per altri invece non c’è altra soluzione che ragionare, intuire o affidarsi: sono coloro che hanno scelto di intraprendere la propria crescita per altre vie e di non sviluppare le competenze di operatore di griglia, invero strettamente settoriali. Non v’è nulla di anomalo in questo: le vie per la meta sono molteplici.

  17. Purtroppo è un “vizio di forma”, nonchè un luogo comune, ritenere che un individuo che presenta schemi di pensiero o modelli di comportamento inusuali (anche solo perchè nuovi e magari maggiormente funzionali…) sia “fuorviato” o patologico.
    D’altronde se quel modello non rientra nei parametri di riferimento di chi lo osserva… è facilmente ritenuto… aberrante? O qualcosa di simile. È una storia che si ripete, non solo nell’ambiente medico, ma un po’ dappertutto.
    Il fuorviante, secondo me, è invece esprimere una diagnosi a priori e classificare come patologia quella che potrebbe essere… una marcia in più, una caratteristica di un essere umano piu’ evoluto o anche… semplicemente diverso, se solo non venisse “classificato”, ancor prima di essere capito e, nel caso, aiutato ad integrare questo suo aspetto, in armonia con tutto il resto…
    Quello che viene fatto di solito è invece il riprogrammarlo per riportalo “sui binari della normalità”.
    Vedi (una per tutte, ma l’elenco è infinito…) la somministrazione di Ritalin ai Bambini Indaco per… placare la loro enorme Energia che… disturba… e ritenendo loro i “disturbati”… incredibile persino a dirsi! Per me, almeno.
    È un lungo discorso, di cui tra l’altro ho anche esperienza diretta, avendo fatto un po’ di tirocinio sul campo e provenendo dalla citta’ di Basaglia, dove, fino a non molti anni fa si praticava l’elettoshock, come metodo di “cura”.
    Mi fermo qua che è meglio!

    • Il commento di Giangi è uno dei più eleganti mai letti per definirti delicatamente “malato”. Capolavoro lessicale e semantico… ma nei contenuti lascia molto a desiderare.

    • La storia del Ritalin ai bambini è vera e seria e non ha nulla a che fare con i diversi argomenti menzionati su questo blog. Per favore teniamo distinti i fatti veri dalle supposizioni.

  18. Siamo in tanti, Lòth,
    anche troppi, ah,ah,ah!
    Sarà per questo che qui hanno chiuso già da anni il reparto psichiatrico?
    Ah,ah,ah, ciao!

    • Io? Mi hanno dimesso disperati perchè con me… dopo averle tentate tutte… non c’era rimasto più niente da fare…🙂

  19. Ma come, non ti ricordi di quella schizzata, che era nella cella di fronte alla tua?
    Ero Io, Lòth, ah,ah,ah!
    Pure Io li ho “bucati”, ah,ah,ah!
    p.s.: per oggi basta, giuro!

  20. Io, lo psichiatra c’e l’ho in famiglia: è mio fratello, effettivamente non lavora, ma sta studiando e dandosi gli ultimi “esamini” per immettersi nel settore.
    Costui, non crede a quasi nulla di cui parliamo qui, qualche volta mi capita di parlargli di sviluppo spirituale umano o nel regno animale… si crede che le cose sono fatte per evolversi, ma non crede molto nella positività.
    Non è un individuo maligno, è soltanto orgoglioso dei suoi studi, perchè ha anche faticato tantissimo e continua a soffrire a causa dei suoi sacrifici… esagerati, per un pugno di nozioni inutili e sorpassate, che non servono nemmeno a curare la gente ma a programmarla come sistemi operativi da pc.
    Provo tanta pena per lui e per gli altri, che stanno bruciando la loro vita, dietro a sti metodi da DSM4°… forse intendevano 4°D bassoastrale!
    Invece che godersela cercando metodi spirituali più umani.
    In cuor loro, credono di fare del bene, di curare la gente ma non sono consapevoli dei danni che si fanno o fanno a terzi.
    Ma nonostante, anche loro, come mio fratello, si stanno accorgendo che questo sistema non è mai stato fatto per funzionare, o almeno a nostro vantaggio.
    Ne percepisco la delusione ed il malcontento, provenire da loro… ma infondo questo fa parte del processo di pulizia e rivelazione: vedere oltre i veli!
    Indignarsi per comprendere.

  21. Tuli ma è normale che non possa crederci. Proviene da un percorso che bandisce certi argomenti ma questo avviene per evitare che personaggi abili nella manipolazione mentale prendano il sopravvento sulla ragione. La gente comune è facilmente manipolabile perché non conosce la struttura mentale del cervello e non ne conosce i meccanismi. Invece contrariamente a questi chi ha potuto approfondire e ricercare queste tematiche sa perfettamente come funziona il cervello e sa benissimo che la parte logica al contrario di quella creativa funziona a strutture precedentemente programmate. Questi programmi hanno diversi nomi e provengono da diversi ambienti ma i più predominanti sono la scuola e la famiglia che sono ambienti di struttura disponibili fin dai primi anni della vita. Questo è basilare perché sin da giovanissimi quando la capacità di acquisizione è molto efficiente nel bene e nel male. Proprio per questo motivo se qualcosa non va come dovrebbe si vengono a creare delle convinzioni che inevitabilmente andranno a condizionare l’iterazione dell’individuo con l’esterno e di conseguenza con la sua vita. Quello che probabilmente percepiscono è che il protocollo da loro utilizzato in realtà NON va a colpire la vera fonte del problema. Io dico sempre quando parlo con i miei colleghi che molto spesso per fare un passo avanti dal punto di vista diciamo scientifico, bisogna mettere un po’ di intuito. In fondo è sempre ricerca. Quello che invece sto sottolineando in questi miei interventi, è quanto sia facile manipolare la mente di qualcuno che in buona fede ignora (non conosce) il reale problema di fondo. Sono tecniche insegnate anche a corsi di marketing e non mi stupisce che degli squilibrati mentali possano mescolare il loro stato mentale con la loro cultura. Quello che ho detto te lo può confermare anche tuo fratello. A differenza delle baggianate a che qualche utente fa riferimento, queste sono cose vere e comprovate. Ergo credo che più che avere compassione per questi indottrinamenti, serve pazienza perché la ragione, la logica intendo, trova sempre la verità e vedrai che come in tutte le cose, le cose cambiando, migliorano sempre.

  22. Riprendo queste parole “quello che invece sto sottolineando in questi miei interventi, è quanto sia facile manipolare la mente di qualcuno che in buona fede ignora (non conosce) il reale problema di fondo. […] non mi stupisce che degli squilibrati mentali possano mescolare il loro stato mentale con la loro cultura […] A differenza delle baggianate a che qualche utente fa riferimento, queste sono cose vere e comprovate”
    Di tuoi interventi ho letto solo questi due in questo post e magari mi sono fatta un’idea parziale (parlo per lo più a proposito del mio commento precedente). Ma mettendoli insieme veramente alcuni aspetti non mi sono chiari. Perché non entri un po’ più nel dettaglio invece che parlare in generale, che sembra uno sparare nel mucchio? Visto che in effetti scrivo spesso su questo blog e ho avuto parecchie esperienze anomale (come molta altra gente del resto) che mi hanno condotto in tutta onestà ad una elaborazione del senso della vita decisamente diversa da quella considerata “normale”, mi viene facile pensare che con l’espressione “squilibrati mentali” ti riferisca proprio a chi spesso racconta le sue storie anomale (sarebbero queste le baggianate a cui qualche utente fa riferimento?) su questo blog e oltretutto lo farebbe per “manipolare la mente di qualcuno”? Spero di aver capito male.

  23. Grazie Lucia, in fondo anche io, le cose le vedo similmente a te, per come le hai spiegate tu. Le cose sono fatte per cambiare, per crescere… e anche loro ne dovranno affrontare le conseguenze buone o cattive che siano, simile attira simile, secondo un’Ordine Cosmico Divino, le cose nell’individuo, dovrebbero progredire a seconda della strada imboccata, consapevolmente scelta, una tra le innumerevoli strade, disponibili in differenti polarità.
    Voglio tuttavia credere che, almeno nel caso in cui qualche scelta dovesse essere stata fatta incanalare o imboccare inconsapevolmente, con l’inganno o la minaccia… andrebbe da definirsi “scelta” controvolontà o indesiderata e per tale ragione Arbitrariamente invalida, allora li l’intervento Divino potrà intervenire, per rimediare alla violazione del libero arbitrio a carico dell’individuo.
    Non tutte le scelte che si fanno sono veramente volute o programmate dall’anima…
    poichè il destino in realtà non esiste, ne tantomeno preprogrammato.
    il futuro è un diario con le pagine bianche, saremo noi mediante il PRESENTE, a doverci scrivere su, ma possiamo anche strappare o correggere le pagine indesiderate, almeno così dovrebbe essere, se solo non ci fosse sto tempo lines seta ultra (lineare)
    ed è questo il velo più pericoloso, il tempo lineare.
    perchè non ci permette di vedere il vero cambiamento, anche materiale, che sta in tutto.
    Sono sicura però, che almeno una parte di questi strizzacervelli, se solo sapesse a che gioco hanno e stanno giocando, o chi sta giocando con la loro vita… allora penso proprio che inizierebbero a ribellarsi, a fare una scelta diversa da quella imposta, perchè per fare una scelta vera, occorre la Consapevolezza Individuale.
    Ecco perchè non tutte le anime possono programmarsi i “destini” per il fatto che non hanno ancora abbastanza esperienze, sono giovani, sono bambini, e come tali non hanno sviluppato la consapevolezza necessaria per riconoscere il male dal bene e difendersi…. sono anime giovani o bambine, e come tali il Padre Creatore deve proteggerle dalla pedofilia intergalattica che c’è in giro… per fare un’analogia con i genitori e i figli… dovrebbe essere la stessa cosa: il genitore guida e da lezioni democratiche, libere espressioni e dialogo al figlio, lo lascia anche sbagliare ma lo protegge e lo aiuta laddove le cose iniziano ad essere fuori dalla portata del figlio.
    significa che il genitore, interviene solo alla presenza di un pericolo troppo grosso per il figlio, che se lasciato solo non potrebbe risolvere o costargli la vità.
    si l’aiuto divino/paterno lo abbiamo sempre, ma a livello sottile, un pò incompleto secondo me, ma non manca per il Creatore, anzi, lui vorrebbe darci di più…
    quello che ogni figlio merita: un mondo di Amore e consapevole libertà, dove anche le anime giovani potranno crescere, senza l’obbligo di dover passare per forza, attraverso vessazioni, manipolazioni e pedofili vari…
    Esistono popoli che sono riusciti a svilupparsi a dovere, nelle loro “arene” 3°D/4°D senza avere subito le interferenze aliene che noi oggi conosciamo.
    E sarebbero anche parte di confederazioni galattiche evolutive a nostro sostegno!
    Io so di cosa parlo, in astrale ne ho avuto riscontro e qualcuno di loro, l’ho anche incontrato in qualche occasione piacevole, e mi ha spiegato ciò.
    Ne ho avuto prova personale già sin da adolescente, e poi si presenta sempre più tangibile la mia Guida a confermarmelo, dicendomi che noi, tutti, non siamo mai stati obbligati ad attraversare questi periodi nefasti a causa di queste interferenze aliene invasive, tutto questo, si sarebbe dovuto evitare a monte del problema… non era necessario soffrire così tanto!
    Era previsto, per noi, un percorso accademico, anche duro ma naturale, in “arena” da 3°/4°D medio/superiore, affinchè la, potessimo fare le nostre lezioni a difficoltà regolabile, quasi come quella dei videogiochi, e questo sento, e così ve lo testimonio.
    Non si è potuto impedire ciò, a causa di una miriade di fattori eziologici, sconosciuti persino ai piani Divini… almeno per ora.
    Le forze entropiche cancerose avevano preso il sopravvento…. purtroppo i buoni non vincono sempre le loro battaglie… ma potranno vincere la guerra!
    Da tutto questo, si, impareremo comunque, qualcosa di buono, almeno avremo forse più palle quadrate in futuro… ma a questo ci si poteva arrivare in circostanze più naturali e anche prima.

    ciao spero di non avervi annoiati…

  24. Ho letto da poco il vostro articolo “Le canalizzazioni sono davvero attendibili?” ho trovato estremamente utile il lavoro sulla disamina del channelling.
    Il trainer in channelling spiega come si possono riconoscere i tipi di canalizzazione e come agiscono su di noi. In tanti anni ho fatto esperienza di entrambe le percezioni auditive. E posso confermare quello che dice in massima parte. Riporto qui una parte dello stesso vostro articolo

    Le canalizzazioni involute sarebbero queste:

    • ci anestetizzano lentamente la coscienza…
    • legano il nostro stato emotivo a futuri avvenimenti che prescindono da noi…
    • seducono le nostre speranze di bene e di libertà verso una soluzione già predisposta…
    • indirizzano e stimolano i nostri desideri frustrati o inespressi alla realtà 3D…
    • misconoscono il nostro potere divino di autodeterminazione…
    • vogliono apparire come nostri salvatori senza averne l’autorità…
    • non stimolano mai la nostra autonomia nello sviluppo spirituale…

    Potrebbe essere utile ricordarlo per capire come destreggiarci nel mare delle canalizzazioni, magari in buona fede, ma alla fine non utili al nostro processo spirituale. Personalmente ho imparato a farlo ma non sono stata neppure io immune, in passato da certe forme di controllo mentale. Ora, però le so riconoscere esattamente come afferma questo trainer. Perciò diffido molto di chi non usa questi parametri. Sono poco attendibili.

    Per quanto riguarda il video sul controllo mentale ne vorrei sapere di più. Vorrei confrontare le mie informazioni in merito. Non so se avete pubblicato altro. Grazie.
    Bell’articolo davvero! Complimenti.

    • Grazie Parsifal. No, sul controllo mentale non abbiamo pubblicato altro. Però ci sono siti che lo trattano in maniera davvero esaustiva, ad esempio Neovitruvian.

  25. Ma non credo tuttavia che Lucia, intendesse offenderci come utenti, noi non siamo squilibrati e per tale ragione, questi appellativi non ci riguardano… anche se qualcuno potrebbe arrivare a pensarlo…
    Condivido alcune cose scritte da lei, forse non avevo capite bene e avevo letto il suo commento di sfuggita perchè ho avuto cose da fare in casa.
    Ma ora che ho riletto meglio, ho notato queste parole “squilibrati”, “stati mentali con culture”, “baggianate”… Lo so che non è facile comprendere le cose di cui parliamo qui, ed e facile crederci dei “pazzi” ma ti assicuro che non lo siamo, stiamo solo iniziando a percepire e familiarizzare con quella che è la VERA REALTÀ, la vera vita di cui ci hanno privati!
    Non offenderti Lucia, voglio solo dirti che la realt, che si crede sia reale, non lo è affatto: è un’illusione!
    Ci tenete a curare davvero la gente, dico a voi psicologi e simili? Allora abbandonate questa miserabile illusione e venite a vedere come è fatta la vera Realtà, le prove ci sono basta volerle e cercarle… l’immaginazione, la fantasia, l’intuito… sono i ponti che conducono alla vera materializzazione di una vera realtà… poichè essi sono i cantieri su cui costruire cose concrete.
    NON ESISTONO PAZZI in questa vera realtà, poichè tutto ciò che vedono e sentono è verissimo e senza veli. La Nostra amata 5°D, la nostra casa.
    Ci sono pazzi ovunque si creano problemi a tavolino, per giustificarne la presenza.
    Ve lo dico perchè anche io sono stata sottoposta a psicofarmaci, e mi stavano strappando le ali a poco a poco, mi sentivo privata di tutto, non avevo voglia, ne stimoli vitali, mi stavo appassendo, per un problema che poi, ho scoperto inesistente… poi mi feci forza e mi liberai dello psicofarmaco che ormai era una dipendenza… c’e l’ho fatta, togliendomelo a poco a poco ed ora sono libera.🙂

  26. Tuli, vorrei che si capisse che non c’è nessuno che ci aiuta se non ci mettiamo della nostra intenzione. Questo perché nel bene o nel male siamo una razza in via di sviluppo come tante altre. Noi siamo come il puledro che per la prima volta impara a camminare. Se ce la facciamo abbiamo continuità altrimenti siamo una delle tante altre che ci ha preceduto. Male cose non sono assolutamente come vogliono far credere quattro buffoni esperti di manipolazione mentale.Esistono certamente altri piani esistenziali ma non sono certamente a disposizione dell’uomo. Quest’ultimo è uno dei tanti come tanti altri ed è irrilevante che vada avanti oppure no. Ergo senza fare sconti a nessuno abbiamo i nostri conflitti da risolvere e lottare contro chi è più forte per sopravviene.Non c’è nessuno che ci aspetta a braccia aperte.Anzi.Ecco perché ritengo doveroso più che dare credito a certe correnti aleatorie,soffermarsi più su quello che realmente abbiamo bisogno.Allora se invece di farsi infinocchiare da malsane idee ci si orientasse di più sulla ricerca personale, a comprendere le proprie paure per rilasciarle allora sì che si avvierebbe davvero in una direzione evolutiva. Invece cosa si fà?. Si preferisce aspettare che qualcuno di non ben definito orientamento,ci suggerisca cosa è meglio credere per noi mettendoci all’orecchio strani concetti assolutamente fuorvianti dalle vere necessità attuali.Ma questo non lo fa direttamente.Non viene adirti “devi credere a questo” perché sà che la logica umana non lo accetterebbe. Allora si insidia sottilmente nel campo logico dell’individuo invitandolo a conoscere nuovi paradigmi spesso basati su un preciso scopo e cioè di portarlo alla deriva mentale. Questo individuo lentamente si distacca dalle relazioni sociali perché inizia a entrare nel mondo delle sue convinzioni create dagli input da poco inseriti. Ed esso inizia a cambiare,inizia ad isolarsi .Non capisce più il resto della società che vede tanto diversa da lui. Nel tempo l’individuo entra in contatto con persone che hanno fatto il suo stesso cammino e crede di essere agli altri simili a lui, uno dei pochi fortunati che ha capito realmente come stanno le cose. In realtà è da tutt’altra parte di dove dovrebbe stare ma lui non se ne preoccupa perché crede che gli è stata concessa l’opportunità di essere migliori di tanti altri che ancora dormono. Ormai integrato della credenza di gruppo sempre di più ne diventa un tutt’uno perdendo la sua identità individuale e ne soffre perché perde il contatto con quello che realmente ha bisogno per stare bene ossia la comunicazione con se stessi e questo diventa un dramma Una volta perse le integrazioni con il resto del mondo,diventa più difficile il suo reinserimento poiché dovrebbe tornare da un qualcosa che ha precedentemente rifiutato convinto da quegli input che lui credeva illuminanti ma che in realtà lo hanno portato alla deriva logica e sensoriale .Questo suo rifiuto gliene limita il convincimento intellettuale e non sapendo dove stare in esso si crea quello che può essere riconosciuto come un conflitto dissociativo. Ora la persona vive come un limbo e tanto quanto è forte questo conflitto, tanto quanto gli porterà problemi non appena le casualità della vita lo metteranno di fronte alla scelta di rimanere nel suo mondo o cercare di ritornare in quello collettivo. Se capite quello ho scritto senza trasformarlo in un innesco logico-egoico allora avete ancora la capacità di poter scegliere. Diversamente…bonne chance.

    • Grazie Lucia per queste precisazioni, anche se sono rivolte a Tuli e non a me. Se ho capito bene, sembri descrivere un itinerario del tipo che porta un individuo a far parte di una setta. Non è il mio caso, né, per quel che ho visto, delle persone che scrivono qui, anche se loro lo possono spiegare meglio di me. Avrei anche alcune osservazioni, sia sul discorso in generale sia sugli altri piani esistenziali, e anche delle domande da fare, ma non credo che ti interessi veramente conoscerle. Mi permetto di consigliarti più attenzione per l’italiano (es. “quello che” al posto di “quello di cui”) ma non farci caso più di tanto, te lo segnalo solo per il mio “pensare nella scatola” della mia formazione.

    • Scusa Mnemosyne ma una persona come te positivista fino all’osso con tutto quello che ho scritto, sembri impettita e ti soffermi l’errore di battitura? A parte che io ho parlato con Tuli ma non mi riferivo in particolare a lei. Non la conosco e potrei solo fare delle supposizioni sullo storico dei suoi messaggi e dovrei andare a spulciare ma non è questo lo scopo dei miei interventi e mi spiace che non sia stato colto ma solo criticato. Ma poi ragazzi parliamoci chiaro, non ci conosciamo a sinceramente più di tanto la cosa non mi condiziona. Ho solo espresso il mio punto di visto in un modo che sapevo essere in contrasto con il vostro spirito di gruppo. Per quanto riguarda le sette, non saprei… solitamente chi frequenta questo tipo di gruppi deve dare completa fiducia al leader o capo gruppo o altro. Chi non lo fa è fuori. Suppongo che ognuno di voi abiti in diversa parti d’Italia o comunque distanti tra di voi quindi non credo si possa parlare di organizzazione settaria. Qui abbiamo un blog con una o più persone che condividono notizie sotto forma di articoli e che quest’ultimi trovano un bacino di utenza relativo. Non mi pare una setta ma piuttosto un punto di incontro anche se virtuale.

    • @ Lucia: mi spiego meglio. Nel primo commento che hai scritto tenendo banco a quello di Giangi (assai spiacevole se pur nella forma “delicata”) non mi è sembrato affatto che esprimessi il tuo punto di vista in contrasto con il nostro “spirito di gruppo” (?) ma che intendessi riferirti ai presenti sul blog come più o meno degli psicopatici (cosa che non ho apprezzato) che avevano bisogno del tuo intervento delucidatore e salvifico per evitare errori pericolosi ed avere almeno la speranza di essere recuperati alla vita reale. Per questo ho scritto una risposta non certo all’acqua di rose. Se avevo capito male, cosa possibilissima, perché non me l’hai fatto notare subito? Ho sempre rispettato le opinioni altrui per quanto discordi dalle mie, e all’occorrenza apprezzo molto il confronto con i punti di vista diversi dai miei purché supportati dal reciproco rispetto; cosa che nel tuo caso non avevo l’impressione che ci fosse, in partenza. Come la mia impressione dalla lettura dei tuoi commenti è che siano pieni di idee preconcette e altrettanto non dimostrate di quelle che dici di voler controbattere, né che tu voglia realmente confontarti quanto elargire verità; per quanto ovviamente li rispetti in tutto e per tutto come espressione dell’opinione personale.
      Se poi leggendo nel tempo i tuoi interventi si dimostrerà che mi sono sbagliata sarò la prima a rallegrarmene. Il mio linguaggio è diretto e preciso, ma non volermene; non mi piace girare intorno alle parole e creare così ancor più confusione. Questo è quello che penso e lo dico con sincerità e non con lo scopo di creare scompiglio o uno scontro. Ad ogni modo non intendo eccedere e mi fermo qui, in tutto e per tutto.

  27. La società di cui parli tu è la “società” ovvero dissocietà in cui viviamo, costretti dalla paura, l’odio potologici e l’idea di non essere una specie importante:
    1- La “nostra” società, non è nostra ma ricamataci come una camicia di forza, e fattaci credere nostra mentre, si tratta solo di un’illusione.
    2- La nostra specie, non è una come un’altra, ma una specie tanto importante quanto qualsiasi altra, e nessuno è abbandonato, perchè esiste un Padre Creatore, che vorrebbe che le cose funzionino con l’Amore.
    3- Non è vero che noi, deleghiamo la nostra sovranità individuale alle forze esterne, affidandoci solo a loro, senza metterci nulla noi.
    e poi, il Cosmo è fatto di forze sinergiche, che male c’è se noi collaboriamo con angeli, guide e amici astrali o et, amichevoli?
    la collaborazione non vuol dire, delegare tutto ad altri, ma entrare in una ERA di vero sviluppo collaborativo, che è tipico dei popoli, sia individui che societari, che mantengono l’essenza positiva, sia dell’individualismo che del collettivismo.
    Si chiama simbiosi… e non c’e nulla di degenerativo nell’avere degli alleati con i quali crescere insieme… come tanti bambini tutti fratelli e sorelle… con un Padre Celeste, che è lo stesso.

    E con questo dico, a tutti, Che se questo Cosmo non funzionasse con Amore, si sarebbe già da tempo, trasformato in un anticosmo entropico che va a ritroso…
    ma per fortuna le cose non sono cosi… E QUESTO DIPENDE DA TUTTI NOI: umani, extraterrestri, animali, piante… la vita in generale, è fatta per entrare in simbiosi pacifica… questa può essere la VERA SOCIETÀ no quel cacatoio in cui viviamo oggi, di cui Sono fiera di non farne parte.

    • No Tuli la società in cui siamo ha tanti problemi e per alcune sua sfaccettature è in una situazione di stallo che rischia di trasformarsi in retrocessione. Parli di Creatore ma permettimi di scommettere che se ti chiedessi di descrivermelo avresti diverse difficoltà perché ne hai solo sentito parlare. Ergo questo è un condizionamento. Parli di cosmo, angeli, amici astrali ma ti dimentichi di coloro che sono il tema centrale di questo articolo ossia coloro che vengono chiamati tra diversi noi anche Arconti. Quindi mi sembra che anche qui tu voglia vedere solo quello che a te piace senza considerare minimamente che la questione e molto più complessa. Anche questo mi sembra è un condizionamento. Adesso ti spiego in parole molto grossolane e semplici come funziona quello che tu chiami cosmo per quanto ne so io. Partiamo da fatto che l’uomo a i sensi fisici fortemente limitati. La vista per esempio è delimitate dal margini infrarosso e ultravioletto. Quello che c’è sopra e sotto non te lo immagini neanche. Nel piano infrarosso di cono alcuni essere tra cui quelli che vengono chiamati grigi. Non li vediamo perché appunto sono sotto la soglia visiva infrarossa salvo particolari stati di meditazione che permettono di parallelizzare marginalmente una parte di banda infrarossa. Questo stadio lo si raggiunge in stato meditativo rilassato quando l’emisfero logico permette a quello creativo di lavorare indisturbato. Nella banda superiore ci sono altri esseri più evoluti del grigi e degli esseri umani. Sono esperti di manipolazione genetica tanto che l’essere umano così come è oggi è dovuto anche a costoro. Nel bene e nel male. Quelli del piano di sopra sono quelli che le religioni chiamano angeli e il pensiero che siano tutti buoni e una visione condizionata dalla chiesa cattolica. In realtà come per l’uomo c’è un po’ di tutto. Chi ha compassione per esso e chi invece lo usa come cavia. un po’ come facciamo noi uomini con gli animali. Quando cammini in mezzo a un parco ti preoccupi di non calpestare gli insetti nel manto erboso? Non credo. Ergo come puoi pensare che gli amici del piano di sopra siano tutti attenti a quello che facciamo noi? Non credi che il tuo punto di vista sia un attimo limitato so come stanno le cose? Dal punto di vista metaforico noi siamo gli Arconti di tutti quegli animali e vegetali che portiamo in tavola tutti i giorni. Puoi perlomeno ipotizzare che a noi succede quello che facciamo noi ad altre specie? Ora dimmi, cercando di ampliare un attimo la visione delle cose (in realtà non ho detto nulla) credi di poterti domandare quale scopo ha l’uomo se non quello che tramite una simbiosi genetica riesce ad unire diversi spettri sottili di qui quelli più comuni sono chiamati anima, mente e spirito? Hai mai ipotizzato quanto energia questa trinità riesce a generare per poi essere consumata da qualcuno? In ultimo la cosa più importante forse. Ti sei mai chiesta cosa andrebbe a creare tutta questa energia creata sopravvivenza umana se non venisse tenuta “rasata”? Te lo dico io: ci saremmo già estinti da millenni perché non siamo capaci di gestire quello che creiamo.

  28. Cos’è successo? Perché QUESTO post ha dato il via a una serie di commenti, botte e risposte, come non se ne sono mai viste su questo blog?
    Con toni acidi e risposte piccate anche da parte di persone solitamente equilibrate, positive e comprensive?
    Perché proprio QUESTO post?
    Perché ORA?

  29. Devo dire che gli interventi di Lucia sono particolarmente completi e la cosa sbalorditiva è che mi “risuonano” positivamente a livello soggettivo. Inoltre mi sembra che non voglia di per sé entrare nel merito della vita privata di ognuno ma semplicemente descrivere come vede le cose dall’esterno. Si può essere d’accordo o meno ma è un punto di vista e come tale va accettato come vengono accettati gli altri diversi da questo. Grazie per gli spunti Lucia!

  30. Si è vero, Lucia, ho fatto l’errore di non specificare che gli angeli, gli esseri astrali ed ecc., non sono tutti polarizzati nel bene o luce, come si suol dire, me ne sono scordata… Ma riguardo al resto, be che posso dirti, il Creatore? E come posso spiegarti com’è e cos’è… forse la risposta è nella domanda, prova a pensare che potremmo essere noi stessi, il suo tessuto cellulare/molecolare, noi a costituire la struttura intera di questo Creatore, che in realtà sarebbe l’aspetto spirituale del Cosmo… che è un essere vivente, intelligente e cosciente.
    Ovviamente questo legame con il Creatore è maggiormente eterico/spirituale, senza intaccare la nostra individualità e originalità che sono sacrosante. I Nativi americani lo chiamano Grande Spirito e un motivo ci sarà.
    Questo agisce ed esperisce tramite noi… e noi, viceversa da lui, questo è l’UNO o unità come si usa dire.
    E poi, riguardo gli… Arco… ossia, mordi-caviglia, non è vero, che non ho preso in considerazione la loro storia o faccenda, anzi ne sono consapevole, della loro presenza ma sopratutto della loro influenza sulla società, facendo di essa un tugurio… per non dire qualcos’altro… trasformandoci inconsapevolmente più o meno, a nostra volta, in altri potenziali arconti, a scapito della natura e degli animali. A volte le vittime di abusi, possono divenire anch’essi carnefici.
    È accaduto più o meno, a noi, a forza di vivere immersi nel terrore, lo abbiamo trasmesso anche a figli, animali, piante e a tutto il Creato. Ma non serve sentirsi in colpa, ne addossare tutto a loro: ci vuole una via di mezzo.

    E poi, riguardo quanto hai scritto:
    “Hai mai ipotizzato quanto energia questa trinità riesce a generare per poi essere consumata da qualcuno? In ultimo la cosa più importante forse. Ti sei mai chiesta cosa andrebbe a creare tutta questa energia creata sopravvivenza umana se non venisse tenuta “rasata”? Te lo dico io: ci saremmo già estinti da millenni perché non siamo capaci di gestire quello che creiamo.”

    Intanto questa Trinità, è assai fondamentale per la presa di coscienza dell’individuo: qualcuno, compresa io, la chiama Monade, divenuta tale soltanto, dopo aver integrato i pezzi; Anima, Mente e Spirito.
    Tali pezzi potranno essere integrati soltanto dopo aver preso consapevolezza di noi stessi, imparato a trattare la vita con empatia, e fatti nostri, i nuovi paradigmi basati sul rispetto e l’amore vero.
    Senza tutto questo, niente Trinità, niente Monade e niente potentissime energie… da rasare perchè troppo pericolose…
    Ogni cosa si sviluppa di pari passo, in assenza di interferenze ostili, ma anche in tal caso, nessun incapace di gestire il suo potere, è materialmente in grado di costruirsi una trinità/monadica, semplicemente non potrebbe, perchè non è ancora pronto.
    Se si è riusciti a monadizzarsi, integrarsi e unificarsi con sè stesso, allora solo lì, si sarà pronti a gestire l’immenso potere creativo senza fare catastrofi.
    Perchè non potrà esserci potere senza la medesima responsabilità.
    O almeno così è e deve essere, la vera crescita individuale che porterà anche la saggezza, la capacità di usare la potenza solo per la salvaguardia, e non per ragioni vili.
    Credo e sento dal profondo del mio cuore, che non potrà esistere una cosa senza l’altra: (Niente sviluppo spirituale — Niente Monade — Niente potere divino creatore)
    Ecco perchè non è necessario rasare l’energia; perchè dal momento in cui è disponibile, vuol dire che si è capaci di gestirla… altrimenti non sarebbe accessibile.
    Se invece mi riferisco all’energia o il potere divino creatore, da “rasare”… penso che non potrebbe funzionare in mani di esseri, evoluti solo tecnologicamente ma non animicamente spiritualmente, poichè essi non ne sarebbero compatibili.
    Il potere “arcontico” che fin’ora abbiamo visto in atto, o anche il più spettacolare dei poteri “divini” più allettanti e magniloquenti, in mano ai falsi maestri di falsa luce… nulla sono, se confrontati al vero potere Divino creativo, che solo dopo aver ricomposto la nostra Trinità, in UNITÀ, e portatici all’ascensione individuale, verso vibrazioni superiori, potremo essere capaci di usufruirne, senza danneggiare nessuno… e senza doverci rasare… forse, ancora la barba… per chi non la vorrà.

    Secondo voi, allora perchè questi esseri, vorrebbero la nostra Anima? Chiaro: perchè vogliono questo Potere Creativo autentico… perchè sanno che senza Anima, sono anche senza Monade… e quindi, niente potere.

    Questo è almeno il mio pensiero… un po’ lunghino, eh?

  31. Indubbiamente è bellissimo avere a disposizione uno spazio come questo che consente, oltre che di commentare gli articoli, anche (soprattutto a questo punto) di scambiare opinioni, esperienze e di approfondire alcune tematiche prendendo anche in considerazione linee di pensiero distanti da quella propria.
    Credo che però, come sempre, bisogna stare attenti a non sconfinare, perchè, allora tutto ciò anzichè essere un momento di Condivisione tende a diventare “discussione” e se la tendenza è questa, si arriva, in breve ad un campo di battaglia vero e proprio dove ognuno viene a difendere a spada tratta le proprie verità, negando o comunque mettendo fortemente in discussione quelle degli altri.
    Tutto ciò può anche essere leggittimo e producente, dipende da… dove si ritiene di essere… se su di un blog che si chiama “La Consapevolezza del Cuore” e allora forse i commenti non dovrebbero assumere toni imperativi o di saccenza e il tutto deve risultare più in equilibrio, meno emotivo, come ricorda spesso anche Parsifal e solo, a mio parere almeno, un buon scambio di esperienze e di “visioni” tra addetti al settore, comprendendo tra questi magari anche chi si avvicina per la prima volta a tutto ciò…
    Diversamente, estendendo questo scambio, può andare bene anche, ma… inizia il caos, il dibattito (parola orribile per me…) il “troppa carne al fuoco” che alla fine produce “fumo, anzichè arrosto”, tanto per capirci.
    Per moderare e “dirigere” tutto questo inoltre è necessario un lavoro enorme da parte del Moderatore, altrimenti alla fine ci si ritrova in un guazzabuglio di parole, argomenti, impressioni che… non arrivano da nessuna parte…
    Inoltre c’è da chiedersi se sia il posto adeguato per farlo e se chi… entra per la prima volta qui non se ne scappi subito a gambe levate… se non altro per… surplus di informazioni… sconfinamento, pure quello…

    Credo sia necessaria una scelta su come gestire tutto ciò, altrimenti il rischio (fortissimo, a mio avviso) è di disperdere, anzichè di concentrare tutto ciò che viene detto e… di scrivere per Sè stessi, anzichè per uno scambio con l’Altro, d’accordo o meno che sia con il Nostro “sentire”, sempre che si voglia attuarlo questo scambio e con chi sarebbe da vedere anche questo…

    Mi scuso anch’io per la “lungaggine”, anche se sembra proprio che, in questi giorni risulti necessaria, pure quella…
    Un Abbraccio a Tutti, come sempre!

  32. Quello che è mancato nei commenti degli ultimi giorni è l’assenza d’intenzione nel colmare la mancanza di realtà condivisa. Come ho già scritto, c’è gente che ha a che fare con gli Arconti da anni. All’improvviso se ne esce uno che non li ha mai esperiti ne conosciuti direttamente, e pretende di dimostrare che siano tutte bufale. È impossibile anche dimostrare il contrario: per quanto sia abile con le parole, non posso farti capire cosa significhi affrontare questi parassiti extradimensionali, se tu non l’hai mai fatto.
    Alcuni di noi (parlo dello staff) hanno fatto esperienza diretta della cosa (e potrebbero benissimo aver scritto l’articolo al posto di Cameron Day) e altri invece non l’hanno fatta. Questa è la realtà. Da questo punto di partenza possiamo cercare di colmare il gap condividendo l’esperienza, ma i new commenters hanno posto un ostacolo insormontabile: hanno mostrato una non conoscenza della materia e pregiudizio, travestiti da razionalismo. Le domande poste non mostravano sincero interesse a conoscere l’argomento, ma trasudavano retorica e posizioni precostituite. In mancanza del prerequisito della volontà di conoscenza e condivisione, la comunicazione decade a vile dibattito, cioè a opinione contro opinione, e non serve a nulla.
    Quindi lo dico chiaro e tondo, a costo di essere impopolare: se volete spiegarci cosa siano gli Arconti, ed insegnarci a distinguere le bufale dalla verità in merito a questa materia specifica, avete davvero sbagliato posto. Come in tutte le cose della vita, la competenza si acquisisce sul campo, non leggendo quattro articoli e facendo deduzioni.
    Se qualcuno è nella posizione di NON SAPERE di NON SAPERE, con un salto di consapevolezza e di umiltà può arrivare a SAPERE di NON SAPERE (non certo nozioni sulla spiritualità, ma vere esperienze spirituali: c’è un abisso) e fare domande, sempre che ne ritenga degno l’interlocutore. Se invece non è così, se non avete intenzione di fare questo salto, o non vi riconoscete in questa posizione, e ci ritenete una massa di visionari spostati di cervello, sappiate che la sezione commenti è una sezione di condivisione e non di dibattito per far prevalere le ragioni dell’una o dell’altra parte. Se volete farlo, ci sono tanti altri siti tematici meglio attrezzati in forma di forum.

I commenti sono chiusi.