Galleria

Le energie ascensionali sono ancora qui


davidkmillerDavid K. Miller è fondatore e direttore da oltre 15 anni del gruppo di meditazione globale “Group of Forty“, focalizzato sulla guarigione planetaria ed ispirato dagli Arturiani, di cui egli è canalizzatore. Ci sono ad oggi più di 30 gruppi dislocati nel mondo, per un totale di oltre 1.200 partecipanti, in larga maggioranza lightworkers e starseed. I membri lavorano con la tecnica meditativa della “biorelatività“, che impiega la coscienza di gruppo per ripristinare l’equilibrio e l’armonia dell’atmosfera, delle correnti oceaniche e dei fenomeni climatici in talune aree geografiche bisognose.

A supporto delle meditazioni geodedicate, Miller canalizza una volta al mese gli Arturiani e diffonde il messaggio a tutti i gruppi di lavoro. Vi proponiamo a seguito il messaggio rilasciato a gennaio dai due arturiani Juliano e Helio-ah. Pur essendo il testo prettamente tecnico e destinato a starseed e lighworkers impegnati nella guarigione energetica del pianeta, riteniamo che anche un pubblico più vasto potrà trarne beneficio, poichè fornisce una chiave di lettura unica, logica e originale a quanto è accaduto (e pure NON accaduto…) il 21 dicembre 2012.

energie-ascensionali-feat

Juliano

Saluti, io sono Juliano. Noi siamo gli Arturiani. Siete riusciti a sopravvivere alla transizione del 21 dicembre 2012 che, in accordo con il calendario Maya, ha apportato una grande quantità di energie. So che il pensiero e l’influenza dei Maya hanno attraversato la storia fino ad oggi: il loro calendario e sistema di credenze hanno insistito sul 21 dicembre come uno dei punti di transizione più  importanti nella storia della società umana del 21° secolo.

Considerate le innumerevoli diverse interpretazioni date da filosofi e studiosi, molti si aspettavano che giganteschi e drammatici sconvolgimenti globali avrebbero generato uno squilibrio ambientale e cambiato per sempre il funzionamento geofisico del pianeta. Questa previsione non si è verificata.

Un’altra interpretazione, più in linea con il nostro modello di pensiero galattico, è che il 21 dicembre 2012 abbia segnato un periodo di allineamento con una speciale energia. Quest’energia – una forza creativa limpida ed eterea di quinta dimensione – ha subìto il suo più intenso “download” dalla Terra in allineamento proprio nel periodo di tempo corrispondente al 21 dicembre 2012.

Questo fenomeno noi lo definiamo “eclisse”. Durante un’eclisse – che avviene ad esempio quando Sole e Luna si allineano alla Terra – l’energia è parzialmente bloccata ma, allo stesso tempo, intensificata. Gli allineamenti sono naturali fenomeni astrologici che si rivelano utili nell’interpretare le energie disponibili in arrivo su un pianeta.

Il 21 dicembre ha portato come principale risultato la conquista di una coscienza galattica. Infatti, attraverso la rivisitazione degli insegnamenti Maya e le discussioni sull’allineamento con il Sole Centrale, una consapevolezza e un’energia di natura galattica sono state impiantate nella coscienza dell’umanità. Le energie della noosfera si sono innalzate ed hanno coinvolto fortemente gli starseed e tutti colori che hanno lavorato per creare una consapevolezza più espansa delle relazioni fra la Terra e la galassia.

Il rapporto fra la Terra e la galassia è uno dei fattori chiave per lo sviluppo della noosfera; è altresì importante per lo sviluppo del campo di energia transiente che avvicinerà questo pianeta al suo vero obiettivo, che è quello di entrare nella quinta dimensione. So che c’è stata una grande quantità di debunking critico nei confronti del calendario Maya: si è detto che i Maya fossero in errore e che le energie dell’allineamento non fossero sufficienti a generare catastrofi o la Fine dei Tempi.

Inoltre, va anche detto chiaramente che molti starseed hanno interpretato questi tempi di potente transizione come il periodo più propizio per il verificarsi dell’Ascensione. Alcuni semi stellari, che si erano preparati per ascendere in tale data, sono rimasti delusi per essere rimasti sulla Terra in 3D e perchè l’intersezione delle dimensioni non si è verificata secondo le aspettative: qualcuno, ha addirittura attraversato periodi di avvilimento e depressione.

Riguardo all’Ascensione, dobbiamo assumere una prospettiva più ampia. Sono costretto a rimarcare che NON ESISTE alcuna previsione sui tempi esatti dell’Ascensione. Anche se il periodo del 21 dicembre è apparso di sicuro essere l’interfaccia più logica per le energie dimensionali, la data e l’ora esatta dell’Ascensione non sono state rivelate al mondo tridimensionale. Tuttavia, il fatto che l’Ascensione non si sia verificata il 21 dicembre non indebolisce in alcun modo la presenza dell’energia ascensionale. La ragione dell’equivoco è che le aspettative per l’Ascensione si sono basate molto sui desideri degli starseed! Certo, tenendo conto della bassa densità, della polarità e delle difficoltà che esistono oggi nella terza dimensione, sono d’accordo che sarebbe stato di grande beneficio per il vostro lavoro di starseed ascendere il più presto possibile. Sì, sono d’accordo che sarebbe stato estremamente utile per voi ascendere il 21 dicembre 2012: ma questo non faceva parte del Piano Divino, non faceva parte del modo in cui è stato pianificato il dispiegarsi di questo dramma cosmico.

Ricordatevi che erano state previste grandi catastrofi e la fine del tempo lineare, come lo conosciamo. Queste previsioni non si sono avverate, perchè c’è un’energia di grazia incredibilmente intensa che continua a fluire su questo pianeta.

L’incidente all’impianto nucleare di Fukushima ha ancora il potenziale di creare gravi perturbazioni negli oceani e di interrompere la catena alimentare sottomarina. Tuttavia, la più drammatica delle previsioni non si è ancora manifestata. Grazie alle meditazioni di biorelatività energetica, è stato concesso un temporaneo periodo di grazia a questo luogo incidentato. Purtroppo, le fattive operazioni di ripristino e bonifica della zona sono stazionarie. Il danno arrecato dall’incidente al resto del pianeta non è così irrecuperabile come potrebbe essere: ciò non significa comunque che il Giappone oggi sia fuori pericolo, nè che non ci siano altri pericoli in grado di portare caos sul pianeta.

Sto dicendo semplicemente che c’è molto bisogno di voi starseed su questo pianeta. Se voi foste ascesi, se il 21 dicembre fosse stato rimosso dalla Terra un gran numero di guaritori planetari, non ci sarebbe rimasto nessuno a sostituirvi. Non ci sarebbe nessuno con le vostre abilità, la vostra conoscenza e la vostra comprensione per sostituire il lavoro potente che state facendo e il lavoro potente che si farà nel prossimo futuro.

Osservando attentamente il dispiegarsi del Piano Divino, si può dire che una parte del dramma cosmico includa l’applicazione e l’implementazione di certe energie planetarie di guarigione ad opera di taluni semi stellari. Verrà realizzata una nuova interfaccia tra la Terra e la quinta dimensione: questa informazione proviene da un’esatta definizione e da un’esatta lettura del dramma cosmico nel registro Akashico. Le voci del registro Akashico affermano chiaramente che, durante questo periodo di tempo, ci sarà un gruppo potente in grado di realizzare un’interfaccia che consenta di stabilizzare il pianeta.

Ci tengo a chiarire che la Terra è ancora in uno stato instabile e in una grave crisi. Voglio mettere in chiaro anche che le energie espresse nell’evento del 21 dicembre, inclusi cambiamenti globali ed eventi catastrofici, rimangono ancora una non trascurabile possibilità. In realtà, molti di questi potenziali eventi, come terremoti, sconvolgimenti, tsunami, incendi, guerre nucleari, collasso della biosfera oceanica e molti altri similari, sono ancora possibili e addirittura probabili.

Occorre riconsiderare la transizione dalla prospettiva di un periodo di tempo più diluito. In questa conferenza, parlerò del tempo, della 3D e della 5D. Penso sia di fondamentale importanza che voi abbiate una corretta comprensione del tempo. Il 21 dicembre è passato senza che si siano verificati eventi di rilievo, ma ciò non implica che i grandi eventi siano stati scongiurati definitivamente, non è detto che non si verifichino d’ora in poi: significa solo che non si sono verificati prima. Eppure, siamo ancora nel pieno di un rilevante punto di transizione  legato alla data del 21 dicembre. Se aveste la prospettiva di spazio-tempo che abbiamo noi, vedreste che il periodo post 21 dicembre non è che un secondo sul cronometro cosmico che sta regolando il dispiegarsi degli eventi drammatici. Questi eventi sono oggi incombenti sul pianeta, che si trova ancora sull’orlo di un precipizio.

Mi diverte ascoltare il dibattito economico del Nord America, perché discutono questo strano concetto di “fiscal cliff” (scogliera fiscale, n.d.t.). Voi in realtà, siete alle prese con il più grave “biological cliff”, che ha portata planetaria: il vostro ecosistema è in equilibrio precario e potrebbe essere soggetto a gravi sconvolgimenti. Non rimanete fissati solo su quella famosa data, ma riconsideratela più ampiamente, poichè tutte le idee e gli eventi “downloadati” e focalizzati in corrispondenza del 21 dicembre fanno ancora parte della catena cosmica di eventi possibili: ci sono grandi cambiamenti planetari ancora pendenti che potrebbero aver luogo a breve giro di tempo.

Se tornassimo indietro nel tempo a quattro o cinque anni fa, potremmo ben dire che questi eventi e cambiamenti terrestri siano accaduti “intorno” al mese di dicembre del 2012. Non daremmo peso più di tanto ad uno scarto di due o quattro settimane in più o in meno. Non voglio darvi l’idea che questi grandi eventi possano accadere nel giro di un giorno. Anche la nostra capacità di prevedere e profetizzare gli eventi terrestri e le loro concatenazioni ha una portata limitata. Dal nostro punto di vista galattico, abbiamo la capacità di andare avanti nel tempo e di guardare a ciò che sta accadendo sulla Terra. Le nostre previsioni su ciò che è più probabile accada si basano sui pensieri e sulle intenzioni generate dalle persone in un dato momento.

L’enorme rilievo che le persone hanno dato al 21/12 ha avuto un effetto considerevole su tale data. Il fatto che ci stiamo soffermando ad osservare taluni eventi terrestri come il collasso degli oceani, delle foreste e le guerre incessanti, significa che in questo momento l’atto del nostro “osservare” influenza il corso degli eventi. Questo è uno dei principi base della fisica quantistica: l’osservazione delle particelle sub-atomiche influenza lo spostamento delle particelle e la loro reciproca interazione.

Una delle più grandi lezioni che questo pianeta deve imparare è il modo in cui la biorelatività può influenzare l’esito degli eventi sulla Terra. Questo concetto dovrebbe anche essere discusso su base filosofica. In altre parole, l’osservazione delle particelle e nella loro interazione planetaria influenza il modo in cui le particelle e il pianeta interagiscono con l’umanità. Questo significa che il vostro lavoro col pensiero e con le particelle di energia della quinta dimensione non fa altro che influenzare ed avvicinare il campo energetico 5D alla Terra.

Da questo punto di vista, la connessione energetica del 21 dicembre 2012 ha avuto un enorme successo. Vale a dire che avete dimostrato più volte di essere in grado di proiettare le vostre energie mentali nella quinta dimensione. Non solo siete in grado di osservare la terza dimensione, ma avete anche il dono di osservarne l’interazione con la quinta.

Vi assicuriamo che il campo dimensionale 5D è stato caricato dentro al campo 3D e sta funzionando ora al suo interno. So che voi desiderate massimizzare l’efficienza dell’interfaccia del campo energetico 5D in modo da ottimizzare il download delle energie sottili entro la 3D. E desiderate più di ogni altra cosa che le dimensioni si intersechino in maniera definitiva.

Per spiegare questo in maniera più approfondita, vorrei che sia Helio-ah a parlarvi oggi del fattore tempo, di energia olografica e delle intersezioni fra la 5D e la 3D. Quindi ora gli passo la parola. Io sono Juliano.

earth-healing

Helio-ah

Saluti ai miei compagni starseed, ai lavoratori e ai viaggiatori galattici. Io sono Helio-ah. Vi dò il benvenuto in questo tempo che, nei riferimenti terrestri, è collocato all’inizio del nuovo anno. Io dico che siete entrati in un Nuovo Tempo e siete consapevoli di trovarvi di fronte ad un momento di enorme transizione, nonostante le vibrazioni della 3D su questo pianeta siano così dense. Molte persone non hanno percepito nessun effetto planetario, nessun cambiamento energetico rilevante durante il 21 dicembre 2012. È incredibile. Eppure molti altri hanno manifestato una forte elevazione spirituale e hanno sperimentato la parziale intersezione energetica con la 5° dimensione. Vale a dire che c’è stato effettivamente un rialzo di luce: i flussi di luce ci sono stati realmente, così come i sintomi e le prove di un’intersezione dimensionale.

È vero che l’intersezione totale delle dimensioni non si è verificata, così come è pure vero che l’Ascensione non ha avuto luogo; tuttavia, enormi flussi di alte frequenze di luce hanno raggiunto questo pianeta. Queste frequenze sono ancora qui e formano la base per la futura intersezione della terza dimensione con la quinta.

Potreste aver pensato che l’intersezione tra 5D e 3D avrebbe coinvolto l’intero pianeta. Potreste aver pensato che l’intero campo dimensionale terrestre si sarebbe miracolosamente ed improvvisamente intersecato con il campo di energia della 5D e che questo avrebbe innescato dinamicamente un enorme cambiamento.

Uno shift energetico di quella portata avrebbe condotto a caos e drammatici sconvolgimenti. Questo pianeta non è ancora abbastanza ricettivo per assorbire un simile input di luce. Nelle discussioni, mi piace fare riferimento allo storico dramma cosmico delle Pleiadi. Successe che un viaggiatore spaziale pleiadiano rientrò erroneamente nella terza dimensione troppo in prossimità del pianeta di destinazione, trascurando il campo di energia cosmica delle Pleiadi 3D. L’errato rientro creò un tale potente squilibrio che gettò quel pianeta pleiadiano in uno stato di crisi dimensionale e i suoi abitanti in una difficile situazione.

Non è la cosa migliore per un pianeta stare per metà in 5° dimensione e per l’altra metà in 3°. Sarebbe come camminare in uno stagno con un piede nell’ acqua e l’altro sulla terraferma. Il piede nello stagno si troverebbe a scivolare come su una buccia di banana; la stessa cosa succederebbe al piede sulla terraferma: ne risulterebbe per voi solo una forte sensazione di instabilità. Non avreste le radici salde in nessuna delle due dimensioni.

Questo è esattamente ciò che successe al pianeta nelle Pleiadi, che conseguentemente andò in crisi. La crisi fu creata accidentalmente da un viaggiatore spaziale che aveva mal giudicato le coordinate di rientro. Ricordate, quando si viaggia nell’iperspazio e si torna nella 3D, è necessario rispettare alcune regole, che includono la giusta distanza da osservare. Dovete capire che quando rientrate nella 3D dall’iperspazio 5D, portate con voi una potente energia capace di spazzare via completamente un pianeta tridimensionale.

Potreste aver sentito parlare di anti-materia, e di come una piccola quantità di anti-materia sia capace di causare un’estesa esplosione di grande magnitudo. Entrando dalla 5D alla 3D in modo non corretto potrebbe venirsi a creare una grande implosione capace di distruggere un intero pianeta e il suo campo energetico. Quali misure sono state prese quando accadde questo fatto alle Pleiadi? I Maestri Galattici, il Consiglio Galattico e i Maestri Ascesi si riunirono e valutarono che quel pianeta pleiadiano fosse in grado di assorbire la luce della quinta dimensione. Il download della luce di 5D non avrebbe creato distruzione perchè il pianeta nel suo complesso, a causa della sua evoluzione spirituale superiore, fu ritenuto capace di integrarla. La decisione presa dai maestri fu finalizzata a consentire ed assistere il passaggio dimensionale delle Pleiadi alla 5D. E così è stato.

Ci fu un enorme afflusso di luce 5D nelle Pleiadi che creò alcuni sconvolgimenti sul pianeta. Per quanto forte, la transizione non fu distruttiva: le persone erano state preparate e si dimostrarono in grado di assorbire e mantenere a sufficienza il nuovo campo d’energia, che fece da fondamenta per il mantenimento dei nuovi pattern dinamici di luce ed energia olografica.

Vi ho raccontato questa storia perchè la voglio confrontare con una possibile intersezione dimensionale qui sulla Terra. Persino una breve intersezione delle dimensioni è in grado di scatenare una potente forza dinamica, capace di shiftare tutto su questo pianeta: non ci sarebbe nulla di che non ne risentirebbe.

Allora la domanda diventa: “È possibile che la Terra sia pronta a trattenere un simile livello di luce di quinta dimensione? Oppure quest’enorme afflusso di energia pentadimensionale sarebbe distruttivo, creerebbe sconvolgimenti e danneggerebbe molte persone? La risposta è che il pianeta Terra non è ancora in grado di mantenere il flusso luminoso dell’intersezione dimensionale.

So che avete lavorato sulle Scale di Ascensione. So che avete lavorato sui Cristalli Eterici. So che avete fatto un ottimo lavoro con le Città Planetarie di Luce. In molti casi, in particolare con queste ultime, avete già attivato strutture di pensiero/energia per trattenere l’energia di quinta dimensione. Queste strutture di pensiero sarebbero in grado di mantenere stabile la luce 5D al tempo dell’intersezione dimensionale; tuttavia, questo pianeta nel suo complesso non è ancora pronto.

Che cosa accadrebbe se quest’enorme forza di 5° dimensione giungesse sulla Terra? Ricordate, quando ho descritto il problema delle Pleiadi, ho detto che le Pleiadi erano in crisi. Il pianeta si trovava in uno squilibrio senza precedenti, potenzialmente dirompente, che stava creando un sacco di preoccupazione per tutte le forme di vita. Così, le Pleiadi ci hanno già offerto una dimostrazione di come ci trova ad essere sospesi sul precipizio fra la 3D e la 5D. Ora, quando parliamo delle Pleiadi, parliamo di un pianeta spiritualmente più evoluto della Terra.

Il 21 dicembre, la Terra è stata protagonista di un imponente download di luce dalla 5° dimensione: sono filtrati sul pianeta e sono anche stati ivi generati pensieri di luce in gran numero. Certo, la quantità di energia assorbita era commisurata a quella gestibile dalle strutture che avete messo in piedi; tuttavia, in seguito a tale allineamento, il campo energetico della Terra continua tuttora a caricarsi d’energia dalla 5° dimensione. Vediamo come appare questo fenomeno dal punto galattico. Juliano ha detto che si è trattato di un allineamento con il centro della galassia, il quale si trova a circa 26.000 anni luce di noi, che è una distanza inimmaginabile. Eppure, sia noi che i Maya vi abbiamo correttamente suggerito che l’allineamento con il centro si sarebbe verificato esattamente il 21 dicembre 2012. È un allineamento che si verifica una volta ogni 26.000 anni e, ad oggi, non è passato che un breve periodo da quella data. Quanta differenza potrà mai fare un mese o due in un computo complessivo di 26.000 anni? Di quanto potrà mai essersi spostata la Terra lungo il suo percorso precessionale nel tempo di uno o due mesi? Ricordate, il movimento di precessione è anche conosciuto come “l’oscillazione” della Terra. Quanto significativo può essere stato questo movimento rispetto alla distanza di 26.000 anni luce?

La risposta è che si tratta di un movimento assolutamente insignificante e, da questo punto di vista, quasi non mensurabile. Ciò vuol dire che gli sconvolgimenti previsti per il 21 dicembre 2012 potevano e potrebbero manifestarsi in qualsiasi momento. Significa che le energie dell’intersezione dimensionale stanno tuttora filtrando fin quaggiù e che i Maestri Ascesi, le guide e gli insegnanti spirituali stanno lavorando alla supervisione del processo planetario in modo da assicurarsi che la Terra non venga spinta verso una crisi dimensionale.

Converrete con me che non sia affatto opportuno gettare il pianeta Terra in una crisi dimensionale semplicemente per il beneficio degli starseed che sono pronti ad ascendere. Da questo punto di vista, in preparazione al prossimo crocevia dimensionale, tali starseed diverranno una risorsa ancor più preziosa.

Pensate davvero che la consapevolezza della crisi planetaria abbia fatto un balzo in avanti il 21 dicembre 2012? C’è stato un impegno maggiore da parte dei governi nell’affrontare gli enormi problemi planetari che vi ritrovate? La risposta è “no”. La maggior parte delle persone di densa natura vibrazionale si è fatta una risata, ha pensato che il mondo non stava affatto per finire e così è andata avanti nello stesso identico modo. Costoro non hanno apportato alcun cambiamento.

È necessario che continuiate il vostro lavoro planetario come avete fatto finora. Non potete desistere dicendo: “Bene, siccome l’Ascensione non c’è stata, il mio lavoro ascensionale e di guarigione planetaria è finito”, perchè le energie ascensionali sono ancora qui.

Hearthaware blog

Canalizzato da David K. Miller per Group of Forty – fonte: groupofforty.com
Copyright © January 2013 David K. Miller
Versione italiana a cura di Carthesio per Hearthaware blog
© 2013 Hearthaware blog – Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA


Potrebbero interessarti anche…

L'alba su un Nuovo Mondo

L’alba su un Nuovo Mondo

Ascensione planetaria

Ascensione planetaria

Il 21 dicembre secondo il calendario Maya

Il 21 dicembre secondo il calendario Maya

35 commenti su “Le energie ascensionali sono ancora qui

  1. Salve… Ho la sensazione che questi “arturiani” vogliano costringerci e caricarci ulteriormente di ulteriori responsabilità, incatenandoci controvolontà a ripulire come sguatteri le zozzure lasciate dai loro colleghi illuminati.
    Mi sa di costrizione forzata… ma io, saprò come fotterli: la mia Guida non permetterà che mi incatenino ancora, perchè tuttavia esistono alternative migliori; quali ascendere ugualmente, pur potendo continuare a lavorare con Gaia ma senza causare questi shift pazzeschi… o essere invischiati nelle densità di 3°D/4°D, quest’ultima, pare l’abbiano esclusa: errore madornale: per me non sono veri arturiani.
    Per non parlare poi, del catastrofismo… a stile timeline B….
    Se ci lasciamo incantare da quello che c’è scritto qui, allora con la nostra forza pensiero costruiremo questa cascata di eventi catastrofici… Ed è questo quello che vorrebbero i veri Arturiani? Certo che no!
    Alcyone? Pleiaidi? Dentro, nel mio animo, qualcosa mi dice di non fidarmi.
    Ogni qual volta mi nominano, mi canalizzano fatti, eventi e aneddoti che mettono al centro, queste suddette Pleiadi, mi portano sempre reazioni negative, di qualunque genere… non sto a specificare, non finirei più.
    Fino ora ciò che ho appreso dalla mia Guida e dai vari viaggi astrali, onirici ecc., mi ha portato, e sta portando a distanziarmi da queste canalizzazioni pseudo catastrofiche, molto apparentemente sagge ma che nascondono una punta di veleno: ordini, oneri, avvertimenti, avvisi e… lasciateci in pace!
    Noi, come StarSeed o simili, risvegliati, siamo consapevoli della nostra importanza per Gaia… e proprio per tale motivo, tutto il da farsi è sottinteso dentro di noi, è come un’arte spontanea, che non necessita di gerarchie, direttive, ordini e simili. E così risulta inutile ed opprimente, che qualcuno o qualcosa, debba farcelo ricordare imponendocelo o facendoci pesare ulteriormente tale responsabilità, che già è pesante di suo.
    E da pazzi, che io, ormai esausta di tali sofferenze mie, degli altri e di Gaia, voglia contro la mia volontà restare ancora incollata alle densità pesanti, perchè so che posso sostenere ed ancorarmi con Gaia, anche su un piano dimensionale superiore che non debba necessariamente trovarsi sulla Terra, ma anche da qualche altra parte… dove io, più serena e più felice, trovo gli strumenti adatti al mio lavoro, essendo più efficiente.
    Questo mi accade quando sono in astrale 5°D con la mia Guida e i suoi simili, sullo stesso piano dimensionale/materiale… con lui sono felicissima e riesco a mandare energia pura, assieme a lui e i suoi, verso il nucleo di Gaia… e lei lo sente!
    Senza causare questi shift dei miei stivaletti.
    E poi, nel documento, perchè non si tiene conto della 4°D e della sua importanza?
    O delle differenti timelines A e B? Magari ognuno ha il suo modo di scrivere e canalizzare o descrivere gli eventi, ma almeno il discorso del crocevia, parolina magica usata un po spesso… richiami proprio la separazione tra le due timelines.
    E allora? cosa c’è da temere? Nulla o poco: Gli StarSeed e tutti i risvegliati che hanno scelto la timeline A… ancorano energia per ascendere con Gaia, al momento dello svincolo in A. e continuare i loro lavori di restauro, nella nuova e vera Gaia, senza imposizioni e costrizioni, tutto sentito e spontaneo, con la sinergia dei veri Fratelli Galattici & Guide.
    Sì il lavoro da fare sarà un po’ difficile all’inizio, ci vorrà un vero Piano Marshall, di ricostruzione, guarigione e ripristino… ma da quel momento in avanti sarà più sensato e appagante… e gli ostacoli? Quello dipenderà da tutti noi.
    Abbiamo già sofferto abbastanza, e Madre Terra lo sa benissimo.

    Ciao, la vostra criticona Tuli, con Amore😉

    • Cara criticona Tuli, io sono assolutamente d’accordo con Te.
      Grazie per la tua graditissima esposizione! Amore ricambiato🙂

    • Per uno starseed ha significato questo messaggio. La chiave di lettura è molto personale e forse lo è propio la diversità nella tipologia del linguaggio. Io comprendo la vena di negativismo che ti trasmette questo messaggio cara Tuli. E comprendo anche la tua tendenza forse interiore a tenere lontano certe probabilità sperimentandone dentro di te altre e ricambiando cosi l’energia di Gaia🙂. Io invece leggendo questo messaggio ho vissuto comunque la vena di speranza che spinge il nostro compito, ossia certi fatti sono solo ciò che potrebbe accadere in base al proseguimento del nostro lavoro. Possiamo sperimentare arrivo di energie nuove in continuo e possiamo sperimentare l’arrivo di catastrofi essendo questo pianeta legato in buona parte al 3D. L’ho vissuto come un invito a noi che percepiamo questa 5d ad aiutarci ed ad aiutarla ad ancorarsi a noi stessa e a Gaia affinché ancora altri fratelli possano sperimentarla con il nostro anche trasmetterla in questa dimensione consapevolmente. Rispetto molto la tua chiave di lettura Tuli. Non e un attacco questo, ho esposto la mia chiave di lettura dello stesso testo🙂 Il linguaggio dell’anima comunque e fatto di impulsi elettrici no? Sta a noi darne un significato in lingua corrente dentro di noi. È una cosa culturale della 3d probabilmente…

    • Mi sento in linea con quanto esposto da Paolo, anche a me personalmente ha dato un senso di speranza nel continuare con gioia la mia vita. Non sento di avere nessuna costrizione in merito o nessuna responsabilità gravosa, solo continuare ad essere quello che sono: la luce del mio cuore. Riguardo alla possibilità di sconvolgimenti, non vedo nulla di controproducente nel fare il punto della situazione anche riguardo le possibilità negative. Tendevo per mia natura positivistica a non voler vedere la situazione globale del pianeta terra e a viaggiare e rifugiarmi nelle mie dimensioni interiori di amore e pace, poi ho capito che per aiutare questa realtà a trascendere la dualità l’unica via era accettarla, guardarla in faccia e osservarmi, osservare tutto come un dramma-commedia-gioco cosmico. Un caro saluto e gioia di vita a tutti, Maria

    • Credo che io e te Maria concettualizziamo quasi allo stesso modo l’energia. Detto in parole scientifiche la coscienza globale di cui noi siamo espressione non comprende la differenza tra bene e male ma comprende tutto come un’esperienza. Noi possiamo canalizzare quell’energia con diversissime svariate forme di pensiero che non ritengo sbagliate ma ritengo appunto anzi la bellezza dell’esperienza stessa nel poter manifestare la sua esperienza tramite la nostra fisicità. Il dualismo nell’espressione della coscienza globale esistente sulla Terra esprime la sua tendenza evolutiva. Probabilmente il cambiamento epocale che stiamo vivendo come figli delle stelle non è altro che il passaggio mentale della popolazione dall’espressione di pensiero dell’appartenenza alla materia ad una nuova forma di pensiero di appartenenza a dio incarnato in ognuno di noi espresso sotto forma di amore. Quando ciò che noi stiamo vivendo raggiungerà anche la forma di pensiero dei nostri fratelli dormienti che ne saranno investiti ma che noi stessi aiutiamo con la meditazione ecc. determineremo presto una massa critica che porterà nelle nostre vite concetti come amore e unità alla base di ogni forma di pensiero. Siamo solo noi e il nostro padre solare a poter apprendere questo cambiamento interiore che ora siamo in grado di riproporre all’esterno non essendo piu influenzati dal sistema. Tra l’altro vederla cosi mi piace perchè spiega un sacco di cose a partire dal fatto che i Maya dicessero che sarà un nuovo inizio ma non una fine🙂.

  2. Bisogna dire sempre che questo messaggio stato destinato al starseeds in pieno sviluppo. Chi lo comprende… tanto meglio… chi no… pazienza ah ah ah😀

    • Infatti se mi comportassi non in linea con quanto detto nel messaggio, dovrei chiudere il blog oggi e pensare solo ai fatti miei.

  3. Gli esseri umani credono a tutto quel che sentono dire invece di credere soltanto a quello che hanno potuto riconoscere direttamente attraverso una giudiziosa riflessione, maturata da un “dibattito comparativo” fra tutti i dati già immagazzinati in loro. Una cosa l’uomo deve ben comprendere: la sua evoluzione non è necessaria che a lui. Nessun altro vi è interessato, ed egli non deve contare sull’aiuto di nessuno; infatti, nessuno è tenuto ad aiutarlo e neppure ne ha l’intenzione. Al contrario, le forze che si oppongono all’evoluzione di grandi masse umane, si oppongono anche all’evoluzione del singolo. Spetta a ciascuno di noi eluderle. (Gurdjieff)

  4. Salve a tutti Fratelli e Sorelle, mi associo in pieno al pensiero di Loth, Maria e Paolo. Questo messaggio per me è positivo, anche a me ha dato un certo senso di speranza, ma non la speranza che ascenderemo presto, la 5D sarà pronta subito, ma una speranza che mi dice che fino ad ora abbiamo lavorato bene e in cuor mio so che probabilmente potrebbe non bastarmi tutta la vita per vedere avvenire il cambiamento dalla 3D alla 5D, ma va benissimo così perchè il bello arriva ora, stamattina il mio datore di lavoro mi ha detto “ma com’è che sei sempre felice, ma che c’hai…” ed è io sono stata ancora meglio, perchè io non devo convincere nessuno, non devo risvegliare nessuno, devo solo come ha detto Maria: “Essere quello che sono: la luce del mio cuore” e portarla sempre con me “contagiando” gli altri. Per me la consapevolezza porta l’Amore, l’Amore porta la gioia, la gioia porta la compassione e l’aiuto verso tutte le creature del mondo, tutto è collegato.

    Un abbraccio d’Amore a tutti voi, sempre (ovviamente anche a te Lòth)🙂

  5. Io vedo solo incoraggiamento da questo testo. Non vedo nessun contenuto negativo.
    Dovrei dire che le energie di alta densità mi hanno fatto stare meglio, e si stanno intensificando. Qualche anno fa mi sembra che non c’erano queste energie che ti curano, e farti stare caldo il cuore.
    Sarei rimasto molto dispiaciuto se Gaia fosse ancora in 3D a causa della cabala, per cui continuerò a venire sulla Terra nelle prossime vite. Vorrei chiedervi se queste energie vi hanno risvegliati perciò sentireste mancanza della vostra anima gemella?

    • XiniXin Ruan ti parlo della mia esperienza personale: io ho avuto un risveglio terribile ed ora ho capito che ci voleva! Per quanto riguarda l’anima gemella, mentre “dormivo” la cercavo disperatamente, da risvegliata mi manca ma ho capito che devo lavorare per Gaia da sola e lei fa lo stesso in attesa di rincontrarci a “casa”.

      • Idem anch’io come Ametista, sia per quanto riguarda il brusco e violento risveglio, che per quanto l’anima gemella. La solitudine è una brutta gatta da pelare che chi come noi è dedito al servizio collettivo e ce l’ha come scopo incarnativo. Negli anni dell’adolescenza scendevo a compromessi, cioè sorbivo compagnia non gradita pur di non rimanere da solo. Ora non più. Rimane il fatto che sono uno che in compagnia (quella giusta, quella con cui puoi condividere senza nasconderti) ci sta davvero proprio bene.

  6. Del messaggio di Miller torna tutto, non fa una piega.

    Anche perché sono questioni accessibili solo con una cognizione pentadimensionale, per usare il termine del dr. Miller e quindi quale sarebbe il problema nel verificare che uno o due mesi in 26.000 anni non sono solo che un piccolo pezzetto della vita della Terra e che quindi la transizione in 5D non avverrá in questo spazio-tempo, né in questi corpi?

    Per noi non cambia nulla, di fatto. C’é una frase che mi ripeto ogni tanto, ma dovrei farlo molto piú spesso, che dice piú o meno cosí: “Quando ti alzi la mattina sta a te decidere se questa sará una buona o una cattiva giornata”.

    Quindi continuiamo a ballare come sappiamo fare.

  7. A volte mi chiedo: se tutti siamo utili, per quale ragione alcuni stanno apparentemente bene ed altri stanno apparentemente male?

    Non vendono dei kit… ah ah ah; ci vorrebbe la classica “medicina” che fa guarire per chi non ne puó piú.
    Io sinceramente mi ritengo molto indietro rispetto ad alcuni pensieri espressi in questa pagina: sono, come dire, malato di vita nel senso che cederei il mio posto a qualcuno che lo volesse prendere, visto che le anime fanno a gara per incarnarsi in questo momento storico terrestre. E pensare che me lo sono scelto e non me ne ricordo…

    Ma quelli che mandano le canalizzazioni non vengono? Forse perché devono rimanere a trasmettere i messaggi.
    In effetti sto facendo delle battute, ma nemmeno poi cosí satiriche.

    Sí, stasera ho una vena un po’ cosí, definitela come vi pare: vedo gli esseri superiori come superiori per l’appunto e non riesco a vedere la mia funzione nella loro ottica, li considero “privilegiati” mentre i privilegiati dovremmo essere noi.

    Mah, ripeto, mi sento molto indietro nella mia crescita, penso di ricadere proprio nella 3D a piene mani, perché ho perso proprio la direzione e non ho il discernimento necessario per apprezzare tali messaggi.

    Un caro saluto.

    • Ciao JaGo,
      io credo che siamo tutti stra-utili e che nulla sia a caso, ma tutto in una perfetta disposizione, la differenza credo sia nell’approccio individuale alle situazioni, spesso una cosa che per me è “negativa” per altri è vista in “positivo” e viceversa. Il fatto che al momento non possiamo capire o aver accesso alla visione di insieme più alta, sacra e perfetta, fa parte di questo “gioco” dove abbiamo deciso di venire a sperimentare. Questa nostra presenza in questo pianeta, dimensione, epoca è solo una piccolissima parte di quello che siamo veramente che come tu stesso dici, abbiamo deciso di scordare, fa parte del piano. Personalmente non avrei scelto un altro tempo per vivere sulla terra… credo che questo sia il più emozionante, pieno di sorprese, avventure, scoperte. Per quanto riguarda gli “esseri superiori privilegiati” al momento forse ti può sembrare così, guardandolo dalla mente umana, prova a metterti nei “panni di Dio Amore puro incondizionato impersonale” non esistono esseri superiori o privilegiati, ognuno ha un suo ruolo, e tutti siamo degni del suo amore. Già il fatto di Credere che ci sia qualcosa oltre quello che vediamo ora, avere fede insomma, coraggio per andare oltre, farsi domande, cercare la profondità, già questo porta cambiamento evoluzione dentro e fuori di te, avere fede porta tantissima luce = fiducia nell’esistenza, fiducia=amore. Un caro saluto a te!

    • Ciao a tutti, ultimamente mi collego pochissimo ma vi seguo e leggo appena posso, con affetto e piacere.
      Quoto in pieno il messaggio di Maria, mi ci rispecchio totalmente.
      Un abbraccio a tutti voi.

  8. Certo che quel viaggiatore pleiadiano per parcheggiare al posto sbagliato ha combinato un bel casino spaziale…
    (sicuri di volere i Pleiadiani a risolverci i problemi???)

  9. Fatto sta, che a me, i pleiaidiani, già da tempo, non mi sono simpatici, neanche i siriani… il perchè? Lo andrò capendo sempre meglio e strada facendo…
    E come decido io, e non loro.
    So che naturalmente tutto è relativo, dopo tutto hanno un libero arbitrio, e ciò consente loro di fare scelte differenti… essere non ostili o subdoli, come diversamente molti purtroppo sono.
    Mi sa che quella del viaggiatore pleiaidiano, se vera, e non una balla, sia solo uno dei tanti disastri da loro commessi.
    Man mano mi vado riappropriando dei miei ricordi di starseed, di cui ho compreso essere un Pvilano, vado avendo flash di visioni o eventi, laddove sono o erano negativamente coinvolti i pleiaidiani a danno di Alcyone: il nostro Settore.
    Ad esempio, gli ariani di Hitler (Società Vrill), potrebbero essere questi stessi esseri… erano e sono alti, biondi e con aspetto nordico… poi gli Annunaki, anch’essi simili, ma non tutti… poi anche ricordi, sui Siriani, visti associati con altre razze guerrafondaie con l’aspetto canino o gattesco… gli addotti Malanghiani li chiamano anubis e sekmeth, assieme a mantidi, sauri, seidita, lux. grigi, militari ecc..
    A Malanga non credo al 100% ma moltissimi dei suoi dati sono reali: perchè sono in tanti, i suoi pazienti, a raccontare le stesse cose e poi, in passato, quando non conoscevo ste cose, alcuni di questi mostri, li ho sognati o percepiti anche io, specie quelli canidi o qualcos’altro simile… con ostili intenzioni.
    E quasi tutti hanno riportato la presenza di questi nordici, anche più scuri di carnagione con capelli rossi, detti orange… Siriani?
    Che hanno anche a che fare con la costellazione del Cane Maggiore e altre pleiaidiane ma di cui non ricordo il nome… detto anche dagli addotti, una 40ina.
    Non saprei se ste informazioni che ho messo insieme, sono più o meno veritiere… ma l’Intuito mi dice di andarci cauta… tanto quanto con queste razze umanoidi dalle mille facce.

    Io personalmente di loro non mi fido… nonostante anche i Pvilani siano una razza umana ma con alcune differenze: capigliature sul violetto, blu, fuxia e altre varianti ultraviolette… e poi altre cose che però non ricordo.
    Quello che ho capito è che su tutto, anche le cose più certe, bisogna andarci cauti, ma senza esagerare… altrimenti si fa come il gambero: un passo in avanti e due indietro. Ho dato ampio spazio all’Intuito, che assieme ai dati raccolti nei miei viaggi astrali, mi forniscono una visione un po’ più ampia, sia nel bene che nel male.
    La verità al 100% da solo, non ce l’ha nessuno ma insieme possiamo raggiungerla.

    Buona giornata.

    • Ciao Tuli, stiamo preparando una nuovo progetto massivo intitolato “Disclosure ET” dove forniremo dati dettagliati su tutte le razze ET che sono coinvolte con la Terra, sia quelle benevole sia quelle malevole. Ti parrà incredibile, ma ti confermo che molte delle tue affermazioni sono esatte (dico “molte” e non “tutte” perchè a memoria non ricordo tutte le 23 pagine web che stiamo allestendo). In particolare, i Pleiadiani e i Siriani sono categorie concettuali che rispondono a differenti razze diverse fra loro.
      Per quanto riguarda i Pleiadiani, dobbiamo assolutamente distinguere i Pleiadiani di Taygeta dai Pleiadiani di Alcyone: i primi sono benevoli ed impegnati sulla Terra nel settore dell’educazione e dell’evouzione della coscienza (vedi video di Alaje); i secondi sono una minoranza di “disertori” guerrafondai che hanno un’agenda segreta sulla Terra. Sono, per intenderci, i pleiadiani di cui parla Cobra, seppur in buona fede. Lo stesso dicasi per i Siriani: quelli di Sirio A sono benevoli, quelli di Sirio B sono ambigui (oserei dire egoisticamente interessati), nel senso che hanno stipulato accordi con il Governo Ombra mondiale (tecnologie aliene in cambio di esperimenti genetici): sono i vari SaLuSa e Washta di cui parlano Nidle e Quinsey, e sono quelli che si spacciano per la Federazione Galattica di Luce, quelli a cui Steven Greer ha dedicato il film “Sirius” che dovrebbe veicolare in tutto il mondo i prodromi della disclosure. Come vedi in materia di ET la situazione è abbastanza complessa. Comunque, vi rimando alle pagine del progetto “Disclosure ET”, quando usciranno.

  10. Salve… per come l’ho capita io siamo entrati nella nuova era con energie più forti che ci aiuteranno a formare il corpo di luce della 5° dimensione! D’ora in poi queste energie in aumento aiuteranno anche le persone meno risvegliate… mentre chi si opporrà a queste energie non formerà un corpo adatto a sopravvivere su questo pianeta ascendente e dovrà sperimentare le solite cose della 3d come malattie incidenti e morte e continuare le rincarnazioni in un’altro pianeta meno evoluto finchè la sua anima non si sveglierà per la nuova ascensione nel suo pianeta! Noi risvegliati ci stiamo modificando insieme alla terra tramite il dna nel corpo di luce perchè questo pianeta è destinato alla 5° dimensione perchè il suo tempo nella 3d si sta concludendo! Perciò decidete se assimilare queste nuove enerie d’amore per ascendere insieme a Gaia nella nuova dimensione in evoluzione o rimanere ancorati nella 3d continuando con le rincarnazioni nell’altro pianeta non evoluto! A voi la scelta! Ciao

  11. Grazie di cuore Lòth, per avermi compresa, riguardo ciò che ho esposto, sono felice che anche su questo piano materiale, futuro 5°D, ci sia qualcuno che mi capisca, o più di uno.
    Hai detto Alcyone anche tu? Bene, allora la mia Guida, quando mi parlò che Alcyone venne contaminato da forze ostili… Subito quando ho letto quanto hai detto su questa fazione di pleiaidiani egoistici… mi ha fatto ricordare che sia tu che la mia Guida dite cose simili e avete entrambi detto la verità.
    Difatti Alcyone è stato messo offline da una razza benevola, che io chiamo Avjonide, considerato non in grado di bypassare energia per la Terra, almeno per ora.
    Ma verrà ripristinato il più presto che si può.
    Ti ricordi, l’altro commento mio, dove avevo parlato di Alcyone… Avjon?😉

    • Tuli, non mi ricordo di Avjon… chiedo venia: con questo sono esattamente 4.297 commenti che leggo su Hearthaware, sai qualcuno me ne sfugge!
      Se ti senti incompresa lo capisco. Queste argomenti non sono trattabili da tutti e tutti giorni senza che qualcuno dubiti della tua sanità mentale! Comunque ti sono vicino😀 un abbraccio!

  12. Ciao Lòth, scusa ma mi sorge spontanea una riflessione, magari ingenua ma vorrei condividerla con voi. Partiamo dal presupposto che noi umani (con la mente umana di 3d e duale) stiamo in questo momento cercando di identificare razze aliene e distinguerle in “positive” e “negative”, perchè dal nostro punto di vista, duale per l’appunto, abbiamo bisogno di incasellare, definirle, dare una collocazione + o -. Ma tutto questo non credo che abbia posto nè sia reale dal punto di vista della visione dell’Uno e della realtà del risveglio. I confini tra il cosidetto “bene” e “male” non esistono nella coscienza di tutto ciò che è, è tutto un cerchio continuo e perfetto e solo coscienza che si sperimenta. E per l’appunto vivere male o bene un esperienza dipende dal punto di vista. Per esempio Marina Tonini ha contatti con i siriani B e lei ne trae bellissimi spunti e trasmette messaggi costruttivi. Senza che andiamo a prendere per forza i fratelli delle stelle, intorno a noi migliaia di persone, io per esempio ho tratto insegnamenti molto più velocemente e profondamente in luoghi bui, con persone definite “negative” o con comportamenti autodistruttivi e guerrafondai. C’è chi vede Sekhmet o Horus in modo “negativo” e chi adora Kali e la venera come parte indispensabile di evoluzione, morte, rinascita, cambiamento. E questo cerchio perfetto fatto da buio e oscurità è proprio dentro di noi, come tutto il resto (angeli, demoni, et…) Questo è il mio punto di vista e quando si tratta di cercare con la mente umana di definire, incasellare e dare valenze mi vengono i brividi… perchè questo per me significa dividere. E finchè non accettiamo la nostra dualità e il ruolo degli altri in questo teatro… personalmente ho sentito pronunciare verità (dal mio punto di vista) da chi non me lo sarei mai sognata lontanamente, ho visto compiere atti di compassione da chi guerrafondaio mi ha minacciato di morte e aggredita. Ho imparato il valore della protezione per me stessa, grazie a questi episodi, ho imparato (come ad una madre quando cercano di far del male al suo bimbo) a combattere, quindi ho integrato in me la parte della guerriera che purtroppo la visione cattolica non concepisce, ma ha trasformato in rassegnazione e sottomissione (il cartone di Miyazaki, la principessa Mononoke, mi ha aiutata molto). Questo è solo uno spunto quindi a cercare di non separare troppo, un caro saluto.

    • Ciao Maria, l’intento non è certo quello di separare. Purtroppo in un commento di poche righe come quello sopra sono costretto a semplificare al massimo. Di fatto ci sono degli ET che collaborano con il Governo Ombra e ET che non ci collaborano, a prescindere dalle etichette “buoni” e “cattivi”. Cioè ci sono ET impegnati ad abbassare le vibrazioni di coscienza e far cedere il potere sovrano individuale ed altri impegnati ad innalzare le vibrazioni e ripristinare il potere sovrano individuale. Anche qui, ho evitato le etichette. Tu sostieni che queste due forze in lotta fanno parte dell’Unica coscienza? È giusto.
      Date queste premesse, vorrei sottolineare come non vada affatto confusa la SEPARAZIONE dualistica (che rallenta l’evoluzione) con il DISCERNIMENTO che invece è uno strumento di evoluzione spirituale. Le informazioni che rilasceremo sono mirate a rafforzare il discernimento, perchè ci siamo accorti che ci sono troppi esseri umani pronti a cantar vittoria contro il Governo Ombra non appena vedranno svolazzare pubblicamente qualche UFO o sentiranno in TV la pubblica ammissione della loro esistenza. La disclosure ET è di fatto un evento che si presta a molteplici interpretazioni e non è affatto scontato che sia un segno di progresso. Le persone ritengono che gli ET siano mediamente più evoluti degli umani? È possibile. Di certo, affermo qui con tutta sicurezza che fra i commenter di Hearthaware c’è gente UMANA molto più evoluta spiritualmente degli ET che collaborano con i governi.
      Detto questo, lungi da noi l’intento di dividere e separare. Non possiamo far nulla però su come i nostri testi siano recepiti ed interpretati dal pubblico (altrimenti ieri non mi avrebbero accusato di segreta affiliazione col NWO).

    • Ma come fanno degli esseri che fanno cose atroci ad innocenti… a non essere cattivi o malvagi… Se il Cosmo trovasse uguale sia il giusto che lo sbagliato allora, non ci sarebbe più giustizia… e tutti potrebbero fare tranquillamente i porci comodi su chiunque… Tanto sono solo esperienze ed è giusto anche questo?
      Rispetto il tuo concetto Maria, ma in questo disegno Divino, se le cose fossero così, allora, questo Cosmo, sarebbe privo di morale, e non ci rappresenterebbe più.
      Ancora una volta, Ti rispetto ma vale anche il mio sentire.

    • Ciao Maria, le definizioni di “benevoli” e “malevoli” sono forse troppo rigide ma sono dovute alla differenza delle loro agende nei nostri confronti, quindi certamente è un punto di vista umano, ma essi stessi di fatto arrivano qui con intenti diversi. Sono molto d’accordo con te sul fatto che le civiltà ET con cui interagiamo (più o meno consapevolmente) rappresentano aspetti di noi, questo sia a livello individuale sia a livello collettivo, esattamente come il teatro umano della nostra vita; e sarebbe secondo me molto proficuo fare una riflessione più approfondita a questo proposito anziché limitarsi a considerarli “amici” o “nemici”. Come trovo altrettanto interessante e importante il discorso sull’aspetto guerriero del femminile… se restiamo nell’ambito dei cartoni animati degli ultimi anni, non solo Miyazaki (che adoro, ho appena visto i suoi bellissimi “Racconti di Terramare”) vedi che i personaggi femminili sempre più sono rappresentati molto energici e combattivi, a differenza di soli pochi decenni fa.

  13. Grazie per la specifica Lòth, io non solo sostengo che queste due forze siano parte dell’Unica Coscienza (così è giusto per me! non necessariamente per gli altri) ma anche che siano all’interno di noi. Per questo credo che sia importante affidarsi sempre di più alle proprie fonti interne per ottenere informazioni. Sono fiduciosa della buona fede di Hearthaware e dall’altra mi chiedo: da dove vengono le vostre informazioni? E le informazioni che potresti aver reperito tu dal tuo interno (a mio parere unica certa fonte di verità) potrebbero non corrispondere con le mie. Il discernimento è una dote di saggezza molto importante ma che a mio parere si deve sviluppare individualmente, nessuno può analizzare e scegliere al posto mio. Capisco e apprezzo il tuo lavoro nel cercare di portare chiarezza nell’epoca della sovrainformazione e di questo vi ringrazio perchè portate molti spunti e stimoli di riflessione. Un caro saluto e buon lavoro.

    • Condivido di Cuore il tuo “modo di sentire”, Maria e anche (e moltissimo) il modo di esprimerlo: attento, privo di giudizio, compassionevole ed estremamente equilibrato.
      Devo dire che con più di uno dei commenters che postano qui ho avuto molta sintonia e questo ha avuto un seguito con mail private. ecc.
      In Te comunque credo di notare un istinto particolare a voler approfondire, senza peraltro andare a smantellare il “lavoro” e le conclusioni altrui e questo atteggiamento appartiene anche a Me, quindi… sento e riconosco affinità.
      Il volgere la ricerca ed il porre domande soprattutto a Sè stessi, non delegando ad altri (e quindi non attribuendogli responsabilità) questo ruolo mi trova ulteriormente d’accordo.
      Ti ringrazio per ciò che hai scritto e che Io ho letto (e percepito…) con Gioia e partecipazione.
      La cosa bella in questi Nuovi Tempi è anche sapere che ci sono molte altre Anime simili alla Propria… e che Tutti comunque abbiamo un grande ruolo nella Creazione presente e futura…
      E che forse, quando sarà il momento, troveremo anche la forma ed il modo di far coincidere, i nostri sforzi e le nostre conclusioni, senza per forza scontrarsi, e per operare, alla fine in totale Sinergia… ed Armonia.
      Grazie, Maria,
      ciao!

  14. @ Tuli: ciao! Non credo affatto che nel cosmo non ci sia giustizia, anzi! Quello che cerco di esprimere è che l’Amore impersonale incondizionato della Sorgente Esistenza Dio Madre Padre non fa alcuna differenza, il suo Amore è li per te come per chiunque altro. E l’Esistenza è anche giustizia, perfetto ordine e equilibrio = raccogli quello che semini. Come possiamo sapere qual’è l’accordo di un anima bimbo che sceglie di morire? Perchè consideriamo la morte come la fine di qualcosa? Cosa sappiamo sui programmi delle anime che scelgono di morire di fame, sofferenza malattia? Cosa ne sappiamo che quell’anima a te accanto che soffre, non abbia scelto questo per far sorgere in te la qualità della compassione? Cosa ne sappiamo che la morte non sia una liberazione e nuovo inizio? Cosa ne sappiamo di quell’angelo che incarnatosi in questa dualità ha scelto il ruolo del buio per velocizzare il nostro processo? Allora visto che tante cose non so, preferisco non giudicare i “buoni” dai “cattivi”. Una sera ho avuto un´esperienza particolare, ero nell´universo e vedevo il mondo da lontano e mi è venuto da ridere a crepapelle perchè ho sentito che ero stata carnefice e vittima e che un giorno non lontano ci saremo riuniti, i cuori si sarebbero uniti e avremmo riso insieme di questo teatro. Rispetto molto il tuo sentire Tuli, proprio perchè senti e ti affidi alla tua voce interna, un saluto.

  15. Io credo che qualunque essere incarnato in una dimensione e quindi non facente parte dell’UNO in quanto abbassatosi di vibrazione per essere in uno spazio tempo, non possa evitare di essere duale.

    La comprensione dell’UNO va ben oltre la mente umana, infatti ci si affida al cuore per cercare di interpretarlo. Credo che anche per le altre razze dell’universo sia cosí.

    Gli innalzamenti energetici degli ultimi anni sicuramente rendono piú “semplice” questa interpretazione, ma non possiamo evitare di essere duali, anche in una minuscola parte dell’essere incarnato c’é quella percentuale dell’altro lato (sto alludendo al dualismo luce/ombra in generale).

    Il comprendere l’ombra dal lato della luce e viceversa non fa di noi esseri di luce o di ombra; gli estremisti di queste “fazioni” a mio parere esistono solo negli incarnati: esistono assassini e benefattori.
    Gli esseri energetici sono solo energia, luce quindi, e siamo solo noi che li classifichiamo in appartenenti al lato ombra o al lato luce.

    Gli esseri di luce che ci ingannano o ci sfruttano per esempio lo fanno per un ciclo di eventi non conclusi, vogliamo chiamarlo karma? Quelli ex incarnati hanno una loro parte ancora legata alla nostra vibrazione ed é facile intuire i motivi delle loro rivalse nei nostri confronti (per aver provato dolore in vita per esempio).
    Quelli che ci amano e sostengono lo fanno nello stesso modo, opposto se lo vediamo con i nostri occhi.

    Quelli mai incarnati fanno parte di una “squadra” o dell’altra, ma in virtú solamente della nostra volontá inconscia di dividere le due squadre.

    E poi noi diamo loro dei bei nomi, dagli arcangeli tutti ai demoni tutti, ma sono solo aspetti dell’UNO che noi non possiamo che vedere distinti perché non riusciamo a non distinguere.

    Buona notte e sogni produttivi. (É un augurio che mi faccio anche personalmente ;-))

  16. @ Mnemosyne: stimo molto Miyazaki, li ho visti quasi tutti, quello che hai nominato mi manca! È un Artista che a mio parere contribuisce al ritorno della Dea e alla visione dell’Uno (in molti dei suoi film animati la distinzione tra bene e male non è rigida nè assoluta), ambientalista e pacifista (si è rifiutato di ritirare l’Oscar come protesta per la guerra in Iraq)… uno tosto insomma😉
    @ Franca: grazie a te che leggi e ti metti in discussione, se siamo aperti nel cuore le parole scritte entreranno in noi in modo diverso e arriverà molto di più del solo senso scritto, perchè in effetti volevo condividere con voi una visione che ci portasse “fuori” dal nostro contesto mentale umano di bianco-nero… e anche lo scontro, se in buona fede e utilizzato a guardarsi dentro è un attrito evolutivo e porta a nuove nascite e scoperte, un abbraccio a te!
    @ Jago: non sono d’accordo con il punto di vista da te espresso all’inizio, a mio parere è possibile stare su questo pianeta ma non essere di questo pianeta. Molti maestri venuta dal cosmo si sono incarnati nella dualità per ricordarci come si fa. Immagina una ruota che gira, il perimetro è formato dalla parte “bianca” e nera” senza confini delineati, un colpo sei in un punto, un colpo in un altro, ma nell’esatto centro c’è un punto che rimane sempre fermo, immobile, di osservazione senza giudizio nè identificazione, quel punto per me fa parte dell´Uno e non ci abbandona mai… un caro saluto
    @ Tuli: grazie a te di condividere il tuo sentire, è piacevole leggere i tuoi commenti, come li definisce Lòth, di creatività lessicale.🙂

I commenti sono chiusi.