AllineamentoGalatticoFEAT

Allineamento galattico e crop circles


Dopo aver pubblicato nella pagina Ascensione Planetaria una prima raccolta sinottica di materiale informativo circa l’imminente transizione dimensionale globale, proseguiamo qui la selezione e la sistemazione di quel materiale che, per motivi di lunghezza, non è stato possibile inserire in prima pubblicazione.

In particolare, in questa pagina la Grande Transizione è trattata da un punto di vista ancora più generale (sistemico e galattico) in relazione all’onda energetica denominata Nexus 2012 (o “Mega Onda”). Secondo le ricerche scientifiche citate nell’articolo, in accordo con l’eredità dei Maya e con numerosi recenti crop circles, la Mega Onda dipartita dal centro della Via Lattea dovrebbe investire la Terra a partire dal prossimo 13 dicembre (cioè subito dopo la tripla data-portale 12/12/12) e permanere coi suoi effetti fino al 28 marzo 2013. Sotto l’impulso di Nexus 2012 la ricodifica del DNA umano dovrebbe subire l’accelerazione decisiva.

Per capire tutte le possibili conseguenze di questo evento e per valutare voi stessi la credibilità e la qualità delle informazioni presentate, raccomandiamo ove possibile di prendere visione del .pdf originale in lingua inglese con la trattazione completa, la citazione delle ricerche scientifiche e le foto di tutti i crop circles che sembrano sostenere l’evento. È una mole di informazioni che, solo per la sua consistenza (330 pagine…) merita di essere presa in considerazione e divulgata criticamente. È quindi a vostra disposizione per il download.

clicca qui per il download del .pdf  con la trattazione completa

Chi non è in grado di leggere in inglese o non vuole impegnarsi in una lettura così tecnica e lunga, può ovviare leggendo la seguente sintesi in lingua italiana che tocca i punti principali della ricerca.

Introduzione

Questo materiale é stato considerato così importante da spingere Bill e Kerry Cassidy a creare un link su Project Camelot. Le informazioni che apprenderete sono state estratte da una ricerca di 330 pagine proveniente da un thread del forum di Project Camelot che si può trovare (in lingua inglese) al seguente link → Forum di Project Camelot

In questa ricerca, amplamente documentata, riceverete informazioni rispetto ai cambiamenti globali che caratterizzeranno il nostro pianeta nel periodo che ci accompagnerá fino alla fine dell’anno 2012, l’anno della trasformazione. Oltre a questo argomento verrá trattato in maniera dettagliata il fenomeno dei crop circles  (i cerchi nel grano) in relazione al Calendario di Lungo Computo dei Maya.

Nexus 2012: la Mega Onda è in arrivo

Nel profondo centro della Via Lattea c’é un buco nero che la comunitá scientifica chiama Sagitarius A. I Maya lo chiamavano l’Albero della VitaHunab-Ku, dal quale fluisce la Consapevolezza. C’é un’alta probabilitá che il buco nero al centro della Via Lattea rappresenti un portale per un Universo Superiore, il quale vive ad una realtá completamente diversa da quella che conosciamo attualmente.

Coloro che lasciarono la conoscenza ai Maya sostenevano che Hunab-Ku fosse costituito dalla Consapevolezza che organizza tutta la materia e l’antimateria, e hanno insistito affinché comprendessimo questo messaggio: Hunab-Ku controlla tutto quello che succede nella galassia e reagisce attraverso periodiche ed estreme esplosioni di energia/coscienza dal centro galattico.

Gli esseri che trasmisero questa saggezza ai Maya affermavano chiaramente che il tempo è circolare e fluisce in maniera ciclica. Il Calendario Maya di Lungo Computo informa l’umanitá circa la data futura del 21 dicembre 2012. Secondo le ultime notizie generate dai nostri amici stellari attraverso i cerchi nel grano, a questa data ci sará un allineamento cosmico fra la Terra, il Sole ed il centro della Via Lattea, cioè il buco nero Hunab-Ku.

Secondo la scienza tradizionale però, abbiamo giá oltrepassato nel 1998 il punto d’intersezione con l’equatore galattico e, alla data 21 /12/2012, saremo distanti dal punto d’allineamento di circa 78 anni luce, per giunta in ulteriore allontanamento. Questo spiega perché la comunitá scientifica é in disaccordo in proposito all’idea popolare che quest’allineamento avverrá proprio il 21 dicembre 2012. L’affermazione scientifica appare corretta ma, secondo i nostri fratelli spaziali, è mancante di un dato fondamentale.

Se il Sistema Solare rimanesse com’é oggi, le conclusioni della scienza moderna sarebbero corrette; gli autori dei cerchi nel grano ci stanno suggerendo però un’altra ipotesi: c’è stato un’allineamento exoterico (= nella forma esteriore) nel 1998 ma quello esoterico (= nella coscienza/energia) avverrà nel 2012, agevolato da alcuni cambiamenti nella morfologia sistemica dovuti a:

  1. un aumento di massa del Sole;
  2. il passaggio di un corpo celeste extrasistemico alla periferia del Sistema Solare.

Il nuovo allineamento

Il secondo allineamento avrá a che fare con l’aumento della massa del nostro Sole. L’aumento dell’energia da esso sprigionata e l’estrema attrazione gravitazionale che ne conseguirà avranno i suoi effetti nel cambiamento dell’orbita della Terra.

Riguardo ai motivi per cui questo avvenimento non si é manifestato nel 1998 e sul perché ci sará un secondo allineamento, non abbiamo risposte chiare: il motivo di questa circostanza non ci è stato ancora rivelato nei crop circles: spesso ciò che consideriamo logico nelle nostre riflessioni risulta non avere niente a che fare con il modo in cui il Creatore amministra questo universo. Possiamo però fare delle ipotesi con la nostra piccola logica umana.

Il Sole è entrato nell’equatore galattico durante il solstizio invernale del 1980 e ne uscirà durante il solstizio invernale del 2016. Gli anni fra 1980 e 2016 sono chiamati la Zona di Allineamento Galattico. C’é un’alta probabilitá che nel momento dell’allineamento del 1998, ci sia stata una specie di attivazione del buco nero Sagitarius A, una sorta di apertura di un portale eterico che ha introdotto nella Via Lattea un forma sconosciuta di energia che adesso viaggia verso di noi (vedi foto qui sotto, crop circle di West Kennet, 13 luglio 1996, apparso due anni prima a preannunciare l’ipotizzata apertura del portale Hunab-Ku.)

Questa emanazione energetica partita dal centro della Via Lattea potrebbe essere la vera causa dei cambiamenti che stanno coinvolgendo il nostro sistema solare. Se questa ipotesi fosse esatta e questa energia procedesse alla velocità della luce, impiegherebbe ben 26 mila anni prima arrivare dal centro della galassia fino a noi, molto più dei soli 14 anni che separano il 1998 dal 2012. Dunque Nexus 2012, composto da etere e plasma, starebbe viaggiando ad una velocitá ben al di fuori della nostra comprensione. Come viene chiaramente comunicato attraverso numerosi disegni nel grano, potremmo vedere ad occhio nudo la Mega Onda nei cieli già a partire dal 13 dicembre 2012.

Un nuovo corpo celeste esterno al sistema

Le date estratte dei cerchi nel grano indicano anche il transito, vicino all’orbita di Plutone, di un enorme oggetto celeste piú grande di Giove, il corpo celeste 2003 UB 313 (noto sul web con il più famoso nome di Pianeta X). I pianeti subiranno le estreme forze gravitazionali da due lati, dal Sole e dal passaggio di 2003 UB313 ai confini del nostro Sistema Solare. I crop circles sembrano suggerire che il nostro sistema solare subirá per questo un importante cambiamento strutturale.

Ci viene comunicato anche che entro il 13 dicembre 2012 una cometa luminosa sará visibile nei nostri cieli, e ci sará una nuova Luna. Il 21 dicembre 2012 alle ore 11:11, ora universale (momento che viene indicato come Punto Zero), il nostro Sole e il nostro pianeta saranno in allineamento perfetto con il centro galattico. È interessante notare che lo stesso giorno, quando l’eclittica del nostro sistema solare incrocerá il piano galattico, il Sole dovrebbe essere al massimo della sua attivitá, intendendo con questo termine un’attività solare estrema.

Cambiamenti nel DNA umano

Gli Antichi Maya consideravano la data del 21 dicembre 2012 come la data della rinascita, l’inizio della Nuova Era, conseguenza dell’intersecarsi del meridiano solare con l’equatore galattico e l’allineamento della Terra con il centro della Via Lattea. Loro stessi affermavano che le colossali emissioni di una forma sconosciuta d’energia emessa dal centro della Via Lattea ci raggiungeranno e cambieranno i fondamenti della fisica ponendo nuove condizioni, materiali e non materiali, per la vita e questo durerá fino alla fine del prossimo ciclo.

In questo momento tutti gli esseri umani presenti sulla Terra stanno subendo, chi piú, chi meno, un cambiamento di coscienza che offre l’opportunitá di trascendere i vecchi comportamenti e di imparare a vivere in pace e in armonia con il resto del Cosmo. Secondo le informazioni tratte dai crop circles, tale processo di rinascita, che ci trasformerá in esseri semi-eterei, inizierá fra il 13 e il 21 dicembre 2012 (la fine del Quinto Sole) e sará completato entro il 28 marzo 2013, che rappresenta la fine del calendario del Sole-Venere e simultaneamente segna l’inizio del Sesto Sole.

Durante questo lasso di tempo, i raggi cosmici in arrivo dal centro della Via Lattea provocheranno la riprogrammazione finale del DNA di tutta la vita esistente nel nostro sistema solare. Per questo motivo é estremamente importante fare attenzione ai messaggi che arrivano dai cerchi nel grano e tenersi costantemente aggiornati: i crop circles rappresentano l’ufficio stampa del nostro cosmo, sono esseri extradimensionali che ci stanno aiutando informandoci sugli eventi futuri.

La Terra bombardata dai raggi gamma

I rilevazioni scientifiche stimano che la Mega Onda Nexus 2012 sia fatta di raggi gamma con una potenza di 3.500.000.000.000.000.000 eV (3,5 miliardi di miliardi di elettronvolt). I creatori dei cerchi nel grano ci stanno informando che saremo esposti a questo fiume di raggi gamma per alcuni mesi durante i quali avverrà la riprogrammazione del nostro DNA.

Il fattore umano non é la sola causa degli estremi cambiamenti climatici che stanno coivolgendo il pianeta Terra. Anche la nostra stella é una dei maggiori responsabili del riscaldamento globale, a sua volta influenzata dall’equatore galattico dove miliardi di elettronvolt stanno schizzando fuori dalla fessura oscura. I fisici hanno scoperto segni evidenti di fotoni energetici di una potenza mai vista in precedenza, emanati dall’equatore della Via Lattea (leggi a proposito questo articolo sulle rilevazioni del dr. Scott Hyman dello Sweet Briar College).

Una radiazione di questa entità ha il potere di distruggere (o trasmutare…) la materia organica come oggi la conosciamo[1].

[1] Per questo si dice che l’attuale chimica organica basata sul carbonio molecolare, si trasmuterà in chimica basata sul silicio cristallino. Chi conosce la Tavola Periodica degli Elementi, non avrà difficoltà a vedere che il silicio è il “fratello maggiore” del carbonio e suo naturale upgrade (sono nella stessa colonna, con n. atomico rispettivamente 6 e 14, uno sotto l’altro perchè entrambi hanno 4 elettroni sull’orbitale più esterno ), in quanto presenta proprietà chimiche assai simili, n.d.H.

I carotaggi confermano le passate onde energetiche

I grafici elaborati sui carotaggi prelevati nelle zone artiche descrivono la storia dell’energia cosmica pervenuta sulla Terra attraverso le ere. Osservando questi grafici, si può notare che la densitá dei raggi cosmici e il numero di impatti con l’atmosfera terrestre mostrano dei picchi. È stato identificato un grande picco che corrisponde (secondo quanto si sa della preistoria dell’uomo) all’estinzione dell’uomo di Neanderthal, circa 37 mila anni fa. Se si studiano gli antichi miti degli indiani Hopi, degli Inca, dei Maya, dei Veda ed altri ancora, si nota che fanno tutti riferimento ad epoche e razze allora esistenti e che si estinsero in un determinato lasso di tempo.

Queste grandi esplosioni di raggi cosmici sembrano avvenire ogni 13 mila/26 mila anni[2].  Tutto questo non é da ritenere impossibile quando sappiamo che esiste un immenso buco nero nel centro della Via Lattea, che con la sua forza gravitazionale, sta attirando una grande quantitá di polvere cosmica e gas verso il suo centro e, quando questo processo sará al punto massimo di accumulo, ci sará probabilmente un’esplosione talmente potente che rilascerá getti visibili di raggi cosmici che saranno costituiti per la maggior parte da gas ionizzato e plasma.

Riassumendo, anche il messaggio rintracciato da LaViolette nello Zodiaco Occidentale indica una data precisa e un evento di creazione energetica proveniente dal centro galattico che sará visibile dalla nostra traiettoria. Questo evento accadrá secondo i Maya subito dopo la comparsa della Nuova Luna, il 13 dicembre 2012.

[2] Questi dati mostrano una coincidenza temporale perfetta in relazione ai transiti sistemici attraverso la cintura fotonica, cfr. con la pagina Ascensione Planetaria.

Cambiamenti geofisici e tempeste solari

Iniziamo ad analizzare sotto un aspetto astronomico ciò che potrebbe accadere intorno all’ultimo giorno del Calendario Maya di Lungo Computo. Il pianeta Terra già inizia ad avvertire invisibili, estremi e rapidi cambiamenti climatici. Il numero e l’intensitá delle cataclismi naturali aumenta rapidamente.

Gli scienziati hanno registrato un comportamento estremamente inusuale del nostro Sole che influenza direttamente tutti i pianeti del sistema solare; é stato rilevato un drastico cambiamento nelle atmosfere dei pianeti del nostro sistema solare, le sonde che abbiamo spedito in giro per il sistema solare hanno rilevato che i pianeti stanno aumentando di massa per ragioni sconosciute[3].

Il passaggio attraverso la porzione piú densa del piano gravitazionale é la causa diretta dei cicli devastanti e degli spostamenti dei poli che sono stati registrati nel corso della storia dai geologi. La natura ciclica del nostro sistema solare mentre ci spostiamo attraverso la Via Lattea é la base dei sistemi di calendario e di calcolo del tempo di molte civiltá antiche. Gli stessi Maya descrissero nei loro registri ciò che definivano “La fessura oscura” o “Il Piano Galattico”.

Mentre saremo esposti alle energie del piano gravitazionale galattico, potremmo registrare severe condizioni climatiche e con un aumento di frequenza ed intensitá di effetti geologici come terremoti, tsunami, uragani ed attivitá vulcanica. Mentre penetreremo la porzione piú densa del piano galattico e subiremo i massimi effetti gravitazionali, potremmo osservare lampi solari di potenza senza precedenti, inattese piogge di meteore e/o lo spostamento geografico dei poli.

Il nostro Sole, giá prima del 2012, era sotto l’influenza della straordinaria forza gravitazionale proveniente dal centro della Via Lattea. Il Sole emette un’enorme quantitá di calore e di luce nello spazio e le enormi esplosioni solari viaggiano fino al nostro pianeta. Quando queste tempeste solari arrivano alla Terra, nella maggior parte dei casi non hanno conseguenze letali sulle forme di vita, anche se la densa rete elettrica artificiale può fare da conduttore all’energia della tempesta solare e neutralizzare completamente i nostri sistemi elettrici.

Nel corso del 2012 il Sole brillerá sempre di piú, come mai aveva fatto prima, finchè la gravitá della cintura della galassia eserciterá la sua “magia”. L’attrazione gravitazionale e lo scambio di energia arrivano attraverso raggi cosmici minori che stanno giá interessando il nostro sistema solare. Comunque, l’intensità dei raggi cosmici non è nemmeno paragonabile a quella di Nexus 2012.

[3] Vedi anche il paragrafo “I cambiamenti del Sistema Solare” in questa pagina.

Messaggi dai crop circles

Osserviamo adesso cosa tentano di comunicare i nostri amici extradimensionali, attraverso i loro disegni nel grano sparsi per tutto il mondo, a proposito dell’evento Nexus 2012. I pittogrammi qui sopra mostrano un evento astronomico che avrá luogo nel 2012 o durante la prima parte del 2013, al termine del corrente calendario Sole-Venere. I raggi cosmici arriveranno dal centro galattico e, per la prima volta dopo tanto tempo, la gente della Terra avrá l’opportunitá di vedere effettivamente il loro l’arrivo esattamente il 13 dicembre 2012 quando una Nuova Luna ed una Cometa saranno allineate con il piano galattico.

L’ultima e piú forte ondata di raggi della mega-onda Nexus 2012 finalizzerá la riprogrammazione del DNA di tutte le forme viventi di questo sistema solare: i crop circles ne prevedono l’arrivo per il 28 marzo 2013, che é ufficialmente la “fine del Calendario Sole-Venere” e l’inizio del “Sesto Sole“.

Prendiamo in considerazione il pittogramma apparso a Avebury Manor, UK il 15 luglio 2008 (vedi sopra). È una chiara rappresentazione del nostro sistema solare in data 23-24 dicembre 2012, due o tre giorni dopo la Fine del Calendario del Lungo Computo. La rappresentazione divide i pianeti in due gruppi: un gruppo (i cerchi sottili interni) è costituito da Mercurio, Venere, Terra, Marte e Plutone, l’altro gruppo (i cerchi esterni piú marcati) è costituito da Giove, Saturno, Urano e Nettuno.

I disegni evidenziano due anomalie:

1) La prima anomalia é costituita dall’orbita di Plutone, che dimostra chiaramente che questo corpo celeste sará influenzato da forze gravitazionali esterne scaturite dal passaggio di un corpo, pianeta o cometa;

2) La seconda indica la divisione dei pianeti in due gruppi e la conseguente separazione del nostro Sistema Solare come risultato dell’attivitá solare estrema combinata con la potente attrazione gravitazionale causata dal passaggio di un corpo celeste o di una cometa.

Se il messaggio si rivelerà essere esatto, questa sará la nuova configurazione del nostro sistema solare alla data del 23-24 dicembre 2012. Questa ipotesi è confortata dal successivo crop circles apparso il 22 luglio (cioè 7 giorni dopo) riportante una modifica al pittogramma originale, in cui traspare la probabilitá che il nostro Sole si espanda ingoiando Mercurio e Venere. Il pittogramma indica un enorme cambiamento strutturale morfologico del nostro sistema solare come risultato dell’espansione della massa del Sole e della forte attrazione gravitazionale proveniente dall’esterno.

Comparando i due pittogrammi, si nota la massa del Sole molto aumentata e i pianeti Mercurio e Venere completamente “bruciati”. In alto vediamo arrivare un oggetto enorme (n.10, che secondo gli astronomi è il corpo celeste 2003 UB 313) che, con una forte attrazione gravitazionale, sta influenzando l’orbita di Plutone; poi si notano una Luna Nuova (n.7) ed una cometa (n.11). Se questo pittogramma risultasse corretto, il nostro sistema solare non sará piú lo stesso di prima.

Cosa possiamo fare noi

Al centro della trasformazione degli umani sulla Terra c’é un movimento evolutivo portato in gioco da forze galattiche e da movimenti celestiali che implicano l’inondazione del nostro pianeta da parte di energia a raggi gamma proiettata dal centro galattico. Questo evento bio-cosmico é stato atteso fin dal passato dall’uomo di questo pianeta ed appare in varie culture.

Questo processo determinerà la trasmutazione del nostro DNA, quando sará irradiato dalla luce galattica emessa dal nostro Sole. La nostra stella si comporterá come un transconduttore del centro galattico, irradiando  l’energia verso la Terra attraverso l’asse del sistema solare delle Pleiadi[4].

Il punto d’emergenza di questo evento é registrato nel dicembre 2012. Alla fine, saranno l’amore applicato personalmente nella forma della compassione e la manifestazione universale di esso come creazione, che guideranno e caratterizzeranno l’avvento di una nuova noosfera. I movimenti celestiali stanno trasformando il DNA dell’Homo Sapiens. Questo é il desiderio di amore ed il risultato, intelligentemente concepito, dalla nostra biologia.

Il nostro successo collettivo nell’Universo é assicurato dall’intenzione di amore che vuole che gli umani abbiano successo, nel tempo, in tutte le dimensioni e in tutti gli universi.

[4] Cfr. con quanto riportato nel post Eruzioni solari ed Ascensione

elaborazione: Carthesio
titolo originale: “Un’energia sconosciuta in arrivo dal centro della galassia
based on: www.newapocalypse.altervista.org

scarica il .pdf in inglese con la trattazione completa

Hearthaware blog
Progetto Ascensione
direct link → hearthaware | P-Ascensione | Allineamento galattico e crop circles

« A2 »


Potrebbero interessarti anche…

Ascensione planetaria

Il remote viewing conferma l'arrivo della super-onda galattica

Il remote viewing conferma l’arrivo della super-onda galattica

Il Pianeta X è già nel nostro sistema solare?

Aggiornamento del 15 ottobre 2012

Già circolava da tempo questa notizia, ma oggi vi è la conferma ufficiale da parte di due scienziati. Misteriose particelle sembrano essere emanate dal fantomatico buco nero che è composto da “materia oscura”,  che si trova nel centro della galassia. Questo è stato confermato da due fisici del Dipartimento prestigioso di Fisica e Astronomia presso l’Università della California, che hanno scoperto che un gran numero di raggi gamma sta bombardando la Terra, come credevano già si era creduto da alcuni astronomi.

La pioggia di radiazioni elettromagnetiche (generato dal processo di decadimento radioattivo intenso e altre emissioni ad alta energia) può essere la causa della mutazione misteriosa della materia e una nuvola di energia incredibile potrebbe minacciare la Terra.

Secondo una ricerca innovativa condotta da due astrofisici della UC Irvine e presentato alla rivista dell’American Physical Society, le particelle di materia oscura che collidono, sono in grado di creare un vortice di energia turbolenta, nel cuore della galassia, la Via Lattea.

Tra le particelle sparate verso il nostro sistema solare, ci sono quelle che provengono anche dalla conflagrazione stellare, come i raggi gamma e altre particelle esotiche, già rilevate in passato, che possono essere in eruzione dall’orizzonte degli eventidi di un buco nero rotante gigantesco che domina il centro della galassia, quello che i Maya chiamavano Hunab-Ku.

Gli scienziati e Manoj Kapling e Kevork Abazajian, hanno pazientemente setacciato mucchi di dati raccolti tra il 2008 e il 2012, attraverso il telescopio per raggi gamma Fermi della NASA, tuttora in orbita.

Fonte: Segni dal Cielo

46 commenti su “Allineamento galattico e crop circles

  1. Pingback: Progetto Ascensione ► New Pages | Hearthaware

  2. Ottimo articolo, come sempre. Secondo voi, le scie chimiche potrebbero limitare in qualche modo l’afflusso delle energie sulla Terra? Ho appreso da Menphis75 che al momento opportuno l’NWO potrebbe addirittua decidere di usare HAARP per risvegliare i vulcani inattivi e cercare così di bloccare il più possibile l’afflusso di Nexus 2012 grazie alla coltre di fumo e detriti che si sprigionerà. Ovviamente penso che una presa di coscienza collettiva maggiore bloccherebbe anche questi piani, così come è successo per la guerra in Iran (Time-line Anglosassone) o l’attentato alle Olimpiadi di Londra.

    • Ti dò il mio umilissimo parere personale: le forze in gioco sono veramente squilibrate. Da una parte c’è il NWO ormai decapitato e che procede per inerzia con le forze residue, dall’altra parte c’è un’emanazione del Creatore della galassia. Portando la domanda su un piano puramente scientifico, è IMPOSSIBILE che detriti vulcanici possano fermare i raggi gamma. I raggi gamma hanno una lunghezza d’onda paragonabile a quella del nucleo atomico, non esiste materia fisica che possa fermarli (la materia fisica non riesce a fermare neanche i raggi X che sono più lenti dei gamma, dato che li usano per le radiografie…).

  3. È esattamente quello che pensavo anche io… il piombo contenuto nelle scie chimiche potrebbe schermare una piccolissima parte delle radiazioni gamma ma è impossibile fermarle tutte… grazie mille della risposta Lòthlaurin.

  4. La mia personale impressione è che prodromi della Mega Onda si stiano già facendo sentire da qualche anno. Tra il dicembre 2001 e il dicembre 2004 ho avuto il sogno ricorrente di un’onda così immane che non poteva nemmeno essere descritta e nello stesso periodo sono accaduti sconvolgimenti profondi nella mia vita, interiori prima che esteriori… le due cose mi sembrano in relazione. Ho poi scoperto che tantissima gente in giro per il mondo sta sognando l’Onda!

    Qualche mese fa avevo letto questo testo “sconcertante”:
    “Essi (i Maya) sapevano con migliaia di anni di anticipo che il 21 Dicembre 2012 Venere sarebbe sparita dalla nostra visione attuale del cosmo e che al suo posto le grandi sorelle Pleiadi sarebbero salite all’orizzonte.”
    Fonte:
    http://sois.fr/fileadmi/pdf/Messaggio_sulle_tendenze_vibratorie_di_Giugno_2012.pdf

    Sono curiosa di sapere cosa rappresenterebbe il simbolo 8 del pittogramma di Avebury Manor, del 15 luglio 2008. Per Nuova Luna si intende un nuovo corpo celeste o una nuova posizione del satellite che abbiamo già?
    Mentre leggevo questo articolo sentivo molta allegria, grazie!

    • Ti rispondo con questo documento abbastanza rilevante. È firmato dagli Andromedani, sosterrebbe che il crop circle del 22 luglio è una imitazione di quello del 15 luglio, ad opera dei ET negativi che fanno disinformazione.

      Se fosse vera la tesi sostenuta da questo documento, la conclusione che ne traiamo è che il crop circle “imitato” (cioè quello del 15 luglio) è autentico (ergo nel tentativo di traviarne il contenuto, ce lo hanno confermato…) Siccome i due crop circles non sono così differenti, evidentemente le informazioni minimo comune denominatore dei due ricevono validazione da questa che sembrerebbe una smentita.

    • grazie…. c’è solo da sperare che questi Andromedani siano veri…🙂

      • Si pare di sì, prendendo per buono lo scritto degli Andromedani. Una considerazione importante che discende da questo è che non tutti i crop circles sono autentici. Però i furboni, nel tentativo di taroccarlo, ci hanno praticamente detto che è autentico. Mi vengono in mente i crop circles sospetti fatti per il 4 agosto, che si trovano ancora nell’articolo “Gli UFO arriveranno il 4 agosto?”.

    • Gli Andromedani nel link di Lòth: “…In addition, the Earth
      will not disappear or be destroyed. The Earth and the solar system will evolve in its rippling effect as your solar system, and planet Earth, crosses the Galactic Equatorial Zone…”

    • Dipende dalla linea di tempo in cui ti trovi… ci sono tanti mondi della creazione divina Amore/Luce. Sono felice che nel Tuo mondo non si trovi.

    • Concordo! Molto oggettivo. Prove, dettagli bravo, magari sei un insegnante o un giornalista, maneggi bene la parola… complimenti veramente per la memoria. Io invece non riesco a esprimere molte cose usando la modalità verbale

    • Lòth, mi complimento anche per la conoscenza della materia… io che sono un assiduo lettore nel web di questi argomenti questo channel degli Andromedani non sapevo nemmeno esistesse… sarebbe bello (ma chiedo troppo, forse) creare nel menù un link a tutti quei channel veramente validi… grazie dal cuore.

      • Grazie per il consiglio, chissà che non si possa farlo. È una bella proposta. Intanto per gradire, guardati cosa ha scritto oggi Greg Giles sul suo sito: è letteramente andato FUORI DI SENNO!

  5. decisamente fuori, si
    ma lui mi sembra più adatto ad un video degli aerosmith, ormai

  6. Pingback: Il Pianeta X è già nel nostro sistema solare? | Hearthaware

  7. Informiamo gli iscritti ai commenti di questa pagina, che in data odierna abbiamo aggiunto un aggiornamento (postato in coda all’articolo) che conferma, dati attuali alla mano, quanto riportato in precedenza.

  8. Pingback: Comunicazioni varie | Hearthaware

  9. Pingback: La politica e il percorso spirituale | Hearthaware

  10. Pingback: Sintomi e prodromi della separazione interdimensionale | Hearthaware

  11. L’articolo è in effetti molto interessante e invita a riflettere; d’altronde,manca poco più di un mese dall’appalesarsi di Nexus2012, non ci resta che attendere ancora e incrociare le dita: potremmo essere superfortunati testimoni di un evento galattico epocale! 😉

  12. Ok dopo aver letto anche questo, mi viene in mente di dire… certo le vibrazioni si stanno elevando, ma forse trovo un po’ eccessivo di vedere qualche risveglio che possa avvenire dal di fuori, (tipo: mega onda visibile, o il sole che mangierà i 2 pianeti piu vicini ad esso), credo che il cambiamento sia interiore, e ne avremo ancora per anni, qui si crede che le cose cambino dall’oggi al domani, oddio se fosse cosi ancora meglio… spero per gli autori del sito, che ciò che viene pubblicato provenga da fonti attendibili, poichè se nel dicembre 2012 non si vedrà niente, e poi con varie scuse ci cercherà di rimandare alla fine del 5° sole, cioè nel marzo 2013… e magari anche li non succederà niente (almeno a livello visibile)… dovranno cominciare a trovare altri appigli per spiegare vari ritardi… RIPETO: non sto dicendo che ciò non sia vero, ANZI, ma lo si sta facendo credere come un fatto imminente… sento ancora puzza di NWO in tutto ciò.

    • Nessuno troverà nessuna scusa. Il nostro compito non è quello di convincere, ma è quello di mettere a disposizione delle informazioni consultabili da tutti. La forma mentis del NWO è ancora dentro la testa di parecchi, compresi coloro che vogliono smascherarlo. Non è leggendo sul web che capirai ciò che sta per accadere.

  13. Gli avvenimenti di questi giorni di novembre confermano che il n.w.o. è alla disperazione; ha avviato una terribile mattanza nella striscia di Gaza perchè sanno benissimo che il caos e la paura di una (improbabile) terza guerra mondiale può abbassare le vibrazioni emotive dell’umanità, nel supposto tentativo di fermare l’imminente ascensione planetaria. Ormai siamo a pochi mesi dall’evento/chiave che trasformerà tutta la materia vivente, e non sarà la paura o l’utilizzo pazzesco di nano-particelle metalliche rilasciate con le chemitrails a poter bloccare l’arrivo di Nexus, e le rilevazioni scientifiche lo confermano: i raggi gamma sono mille volte più potenti e penetranti dei raggi x perchè hanno una lunghezza d’onda cortissima.

  14. Pingback: La timeline catastrofista e quella positivista a confronto | Hearthaware

  15. Pingback: La timeline catastrofista e quella positivista a confronto | Lorecalle

  16. Pingback: La timeline catastrofista e quella positivista a confronto‏ | La Verità è la crescita !

  17. Pingback: LA VERA PROFEZIA … ENERGIA DAL COSMO CHE MUTA IL DNA | ARMANDO SPEDICATO NEWS

  18. Pingback: La timeline catastrofista e quella positivista a confronto | STAMPA LIBERA

  19. Pingback: La timeline catastrofica e quella positiva a confronto. « lo specchio del pensiero

  20. Pingback: Il remote viewing conferma l’arrivo della super-onda galattica | Hearthaware

  21. Però il pianetino 2003 UB313 pare avere un diametro di soli 2500/3000 km…

    • Bell’articolo e complimenti per il sito, “vengo” da un altro sito, ex appassionato di quel sito\forum (senza fare nomi) che negli ultimi 2 anni ha perso moooooolta serietà… e dove si parla con molta superficialità… in 2 ore passate qui ho trovato una marea di notizie nuove che lì ormai non mettono più… aprono discussioni che non centrano più nulla con gli argomenti che dovrebbe trattare… complimenti ancora per il sito e spero che le notizie prima di pubblicarle, le verifichiate, ma sembra di si…

      • Ci prendiamo la responsabilità di solo ciò che scriviamo di originale ed inedito e che firmiamo come Hearthaware. La responsabilità degli articoli ribloggati è dell’autore dello scritto (responsabilità editoriale): tuttavia, noi ne condividiamo una parte, cioè la “responsabilità informativa”, cioè le riteniamo meritevoli di essere conosciute e mettiamo i lettori nelle condizioni di informarsi e ragionare autonomamente. Per questo motivo abbiamo allegato il .pdf originale da scaricare per risalire alla fonte.

  22. Pingback: 12/12/12 – Completamento della Griglia Cristallina 144 | Hearthaware

  23. Pingback: 12/12/12 – Completamento della Griglia Cristallina 144 | Risveglio di una Dea

  24. Pingback: Visione Alchemica - 12/12/12 – Completamento della Griglia Cristallina 144

  25. Pingback: 12/12/12 Completamento della griglia cristallina 144 « lo specchio del pensiero

  26. Pingback: La fisica dell’Ascensione | Hearthaware

  27. Pingback: Visione Alchemica - L’arrivo della super-onda galattica

I commenti sono chiusi.