ET_o_Asirians-feat

o. SIRIANI A


Il prossimo gruppo di extraterrestri è descritto essere proveniente da Sirio, un sistema stellare binario che ospiterebbe evolute forme di vita attorno alle sue due stelle principali, Sirio A e Sirio B. Sirio A è una stella bianco-azzurra situata a circa 8.6 anni luce dalla Terra, è la stella più brillante nel cielo notturno, venti volte più luminosa del Sole.[118] In contrasto, Sirio B è una stella nana bianca che dista tra le 8 e le 32 Unità Astronomiche da Sirio A, in un’orbita marcatamente ellittica.

Collier parla degli extraterrestri di Sirio A come segue:

“Su Sirio A vive una razza di esseri chiamati Katayy. Sono considerati benevoli. Molte delle razze umanoidi ivi presenti hanno la pelle rossiccia. I loro antenati sono alcuni dei primi Lyriani che, durante la guerra, fuggirono con donne e bambini. Nei loro oceani ci sono balene, piovre e squali. Sono una razza artistica. Amano la musica e sono connessi con la natura. Sono costruttori e non molto politici. I loro governi sono basati sulla ‘tecnologia spirituale’, che utilizza il suono e il colore.” [119]

Le caratteristiche dei Siriani suggeriscono che fossero originalmente dei colonizzatori provenienti da Vega. Supponendo che i Siriani fossero in origine i Vegani che fuggirono da una devastante imprecisata guerra interplanetaria avvenuta nella costellazione della Lyra, sarebbe facile comprendere il perché svilupparono un interesse nella costruzione, vista l’urgenza di edificare una nuova civiltà su un nuovo mondo, nel sistema solare relativamente giovane di Sirio A[H24].

Collier riferisce circa l’utilizzo, da parte dei Siriani, del suono e del colore come un tipo di “tecnologia spirituale”, il che suggerisce che siano specializzati nell’intervenire sui pianeti adattandoli in modo che possano ospitare la vita, agendo sulla Griglia di Energia Bio-Magnetica.[120] La seguente comunicazione telepatica fornisce maggiori informazioni sui Siriani, nella loro veste di architetti di nuove strutture planetarie, per quanto riguarda l’alterazione della Griglia di Energia Bio-Magnetica, che assiste l’evoluzione degli umani e di altre forme di vita:

“I Siriani sono i costruttori originali della vostra griglia, l’architettura secondo cui si basa il vostro pianeta. Pertanto, sono utili nel comprendere la geometria sacra e le leggi fisiche del vostro mondo. Possono aiutarvi anche nel costruire una nuova griglia, in modo da predisporre il nuovo sistema adatto alle vostre prossime esigenze. Quindi diciamo pure che i Siriani siano alleati eccellenti nello strategico lavoro di design che vi aspetta.” [121]

Alex Collier sostiene che l’intervento dei Siriani A è dovuto agli errori commessi dagli extraterrestri di Sirio B nel trasferimento di tecnologia e altre forme di assistenza fornite all’umanità:

“La mia impressione è che quelli di Sirio A stiano cercando di essere benevoli e aiutarci perché si sentono responsabili del fatto che gli ET che colonizzarono il sistema di Sirio B provenivano in origine da Sirio A.” [122]

Per concludere, l’attività principale che può essere attribuita agli extraterrestri di Sirio A è quella di assisterci nella formazione di un sistema ecologico adatto all’evoluzione umana sulla Terra, tramite l’alterazione della Griglia di Energia Bio-Magnetica del pianeta. I Siriani di Sirio A  possono aiutarci a trovare soluzioni globali per tematiche come la protezione ambientale, la promozione della biodiversità, l’aumento della consapevolezza e l’evoluzione della biosfera.[H25]


Note dell’autore

[118] Per informazioni on-line sul sistema stellare di Sirio, vedi Sirius 2.
[119] Alex Collier, “More on Civilizations in Various Star Systems” in
Defending Sacred Ground, (§6). Per una discussione on-line sull’abitabilità dei pianeti attorno a Sirio, vedi www.exoplaneten.de/sirius/english.

[120] Dovrebbe essere il modello planetario del sistema bio-magnetico del corpo umano, vedi Robert O. Becker, The Body Electric: Electromagnetism And The Foundation Of Life, (HarperCollins Publishers, 1987). Vedi anche Bruce L. Cathie, The Energy Grid, (Adventures Unlimited Press, 1997).
[121] Hugh Matlock, Arcturian Channel, (10 gennaio 2004).

[122] Alex Collier, “More on The Sirians” in Defending Sacred Ground: The Story of Alex Collier and his Lifetime Personal Contact with the Zenetaen Culture of Andromeda, (Brotherton Press, 1997, §5). Per una citazione on-line, vedi Alex Collier, Leading Edge Followup, (Interview by Val Valerian,  5 maggio 1996).


Note di Hearthaware

[H24] La razza siriana fu particolarmente influente sulla Terra ai tempi dell’antica civiltà Egizia. Gli umanoidi con il cranio allungato all’indietro, simili a questo e molto diffusi nell’iconografia paleoegizia, sono i Siriani di Sirio A.
[H25]
Per maggiori informazioni sui tratti caratteriali tipici dei Siriani A, vedi la pagina “Starseed ► 10.b Siriani“.

Hearthaware blog

Autore: Dr. Michael E. Salla, PhD
Fonte: www.exopolitics.org – e-mail: drmsalla@exopolitics.org
©2004 Copyright Michael E. Salla, PhD
Versione italiana a cura di Helius per Hearthaware blog
©2013 Hearthaware blog – Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA

« o »