10cOrionianiFEAT

Starseed ► 10.c Orioniani


Gli Orion Starseed hanno generalmente una forte personalità, opinioni ben chiare e delineate e sono spesso indicati dagli altri come esempi da seguire o modelli di virtù. Possono essere riconosciuti per il grande numero di domande che pongono e si pongono, per la loro innata predisposizione ad approfondire le cause ed i significati ultimi di tutte le cose. Sono anche inclini ad esaminare le persone e le loro problematiche per l’esigenza di comprendere, fino al punto tale che a volte non si rendono conto del disagio che provoca il loro impenetrabile e speculante squadrare il prossimo da capo a piedi. La causa principale di questo atteggiamento risiede nella propensione ad operare ad un livello di comprensione puramente mentale invece che al livello di normale credenza: per un Figlio di Orione questo è il naturale processo di interfacciamento alla realtà e non è affatto imputabile ad una carenza di sentimento.

Gli Orion Starseed desiderano fermo rispetto per le proprie opinioni e quando si confrontano con gli altri lo fanno per acquisire stima nei loro confronti o per persuaderli della validità del proprio punto di vista. Essi dovrebbero imparare a stemperare il loro imperativo del ‘capire’ sviluppando una maggior sensibilità empatica verso gli altri ed i loro bisogni. Una volta maturata questa sensibilità, i Figli di Orione scopriranno che le persone non espongono le proprie opinioni e punti di vista per disputare su chi abbia ragione, ma semplicemente per manifestare il bisogno di essere ascoltati, compresi e riconosciuti.

I Figli di Orione hanno un desiderio di conoscenza così innato e connaturato che potrebbero rimanere delusi da coloro che non condividono questa loro stessa ‘fame’. Essi dimostrano competenze eclettiche in un’ampia gamma di settori. Conversando con loro, risulterà tanto evidente il loro coinvolgimento, discernimento ed approfondimento di taluni campi del sapere quanto netta sarà la loro idiosincrasia nell’occuparsi anche in minima parte di altri campi che non stimolino il loro interesse. Mostreranno riluttanza verso nuovi concetti per i quali non sono state espresse prove o motivazioni convincenti, in conseguenza del loro habitus mentale razionale che impone la verifica logica di un’idea prima del suo accorpamento nel proprio sistema di pensiero.

Gli Orioniani tendono a volte ad essere pedanti e cavillosi con sè stessi e con gli altri perchè pretendono e allo stesso tempo ricercano la perfezione. Hanno una cura particolare per i dettagli e rilevano spesso questioni che altrimenti passerebbero inosservate, richiamando l’attenzione su di esse qualora queste necessitino di rettifiche. Ignorando il loro vero movente si potrebbe interpretarne l’atteggiamento come una critica personale gratuita.

Sono particolarmente consapevoli del loro bisogno di vivere in equilibrio: le volte che non ci riescono ne risentono spesso a livello fisico o psicologico. Avvertono la pulsione a correggere gli sbilanciamenti energetici come per esempio l’instabilità emozionale percepita in sè stessi o negli altri o come lievi asimmetrie percepite nel loro corpo fisico. Necessitano di bellezza, armonia e di un flusso stabile di energia nel loro ambiente di vita per sentirsi e rendere al meglio a tutti i livelli.

Nei rapporti interpersonali gli Orioniani reagiscono alle emozioni altrui in maniera intellettuale, a volte tanto da sorprenderli o spiazzarli. La fermezza del loro intento di percepire lo stato emozionale per comprenderlo va a volte a scapito della risposta empatica emozionale umanamente considerata naturale: ciò accade perchè considerano importante mettere a fuoco il background che sta a monte delle reazioni emozionali onde offrire aiuto per favorirne comprensione ed accettazione. Di fronte ad una situazione di travaglio emozionale, la loro reazione tipica è quella di porre domande all’interlocutore, anche se i più discreti si limitano a porle a sè stessi nel silenzio dei propri pensieri. Ciò non intende esprimere carenza di sentimento, empatia o tantomeno disinteresse ma solo una ponderata ricerca del discernimento. Essi si trovano a disagio davanti a manifestazioni emotive intense a meno che non abbiano abbastanza confidenza con i soggetti coinvolti da sentirsi liberi di porre loro domande. Una comunicazione equilibrata con gli Orioniani può essere costruita nel rispetto di questa loro necessità. Laddove questa non sarà consentita o sarà frustrata, tenderanno a reprimere le emozioni, negarle o ad esplorarle solo a livello interiore.

Hanno bisogno di assoluta privacy e di solitudine per ricaricarsi e porsi in ascolto e in contatto con il libero fluire della loro energia e coscienza interiori. Essi imparano meglio da soli o in piccoli gruppi e non si sentono a proprio agio in contesti scolastici di ampie dimensioni. Il loro alto livello di energia combinato con la loro curiosità intellettuale li rende impazienti quando assistono a delle spiegazioni mal riuscite oppure quando sono soggetti ad insegnamenti di cui non capiscono lo scopo e l’utilità. L’attitudine di molti Orioniani all’insegnamento superiore è ascrivibile alla loro abilità di descrivere gli argomenti dettagliatamente e sotto molteplici punti di vista, il che rende le tematiche trattate più assimilabili dagli studenti.

Gli Orion Starseed amano far ridere gli altri. Hanno uno spiccato senso dell’umorismo e il desiderio di prendere in giro e giocare, anche se a volte taluni di loro possono velocemente perdere lo stato di allegria e tornare ad essere critici.

Mostrano una sostanziale capacità di comunicare con lo spirito e notevoli abilità psichiche. Quando si incamminano lungo un sentiero di crescita spirituale riconoscono che la sfida più grande per loro è aumentare il livello di fede e di fiducia a causa delle molte questioni spirituali che vanno accettate senza la possibilità di fare domande. Essi sono profondamente compenetrati dal desiderio di mettere in discussione, cercare prove, risposte e comprensione logica prima di accettare qualsivoglia credenza. Ciò può creare conflitti interiori e difficoltà a quelli che sono in procinto di fondere la mente superiore con il sè spirituale. Ma sono queste stesse qualità a rendere viceversa gli Orion Starseeds importanti raccoglitori e distributori di informazioni da condividere con il resto dell’umanità.

Alcuni famosi starseed orioniani

Confucio, mistico e filosofo (551 a.C.-479 a.C.);
Pitagora, matematico e filosofo (570 a.C.-495 a.C.);
Galileo Galilei, fisico e astronomo (1564-1642);
Isaac Newton, fisico (1642-1727);
Wolfgang Amadeus Mozart, musicista (1756-1791);
Ludwig Van Beethoven, musicista (1770-1827);
Ralph Waldo Emerson, filosofo e saggista (1803-1882);
Charles Darwin, scienziato naturalista (1809-1882);
Lev Tolstoj, scrittore (1828-1910);
Nikola Tesla, scienziato (1856-1943)[*];
Mahatma Gandhi, filosofo politico (1869-1948);
Albert Einstein, fisico (1879-1955);
John F. Kennedy, politico (1917-1963).

[*] Secondo quanto riportato in questa canalizzazione de “Gli Architetti della Nuova Era”, lo scienziato Nikola Tesla avrebbe delle forti connessioni con Sirio. Questa affermazione NON è comunque in contraddizione con quanto riportato nel’articolo, cfr. con il punto n.2 della pagina Starseed ► 10. Origini planetarie.

Autore: Jo Amidon

Hearthaware blog
Progetto Starseed
direct link → hearthaware | P-Starseed | 10.c Orioniani

10.c

10 commenti su “Starseed ► 10.c Orioniani

    • Una descrizione come questa qui sopra mi rispecchia in ogni sua frase.
      Se può rassicurarti, chiunque venga a contatto con me prova tutto meno che spavento.
      Che poi non sia sto gran bell’uomo, è un altro discorso😀

  1. Ciao fratelli e sorelle di luce, o umani che siamo🙂
    Io ho da poco avuto delle risposte che ho sempre sentito dentro di me come dubbi a cui fino a qualche giorno fa non riuscivo a trovare risposta alcuna…
    Sono anch’io un figlio di Orione, e sento un fascino e una malinconia ogni volta rivedo quelle stelle, specia la cintura… tutto ciò che è descritto è incredibilmente reale alle mie caratteristiche, specie di carattere e mentale… sono una spugna di conoscenza, ma sento anche un enorme bisogno – credo umano – di avere una compagna con la quale essere sulla stessa lunghezza d’onda… pregare all’unisono il Dio celeste di questo meraviglioso Universo, o Multiverso che sia…
    Un grande saluto a tutti e il consiglio di progredire sulla via dello spirito, fate introspezione, comportatevi come se in ogni momento dovreste essere giudicati sulle vostre azioni, perchè un giorno il Figlio di Dio tornerà e ognuno dovrà rendere conto dei propri comportamenti…
    Amate, pregate e siate liberi da schemi mentali…
    Un forte abbraccio🙂
    Mirekael😉

I commenti sono chiusi.